La bicicletta per due realizzata dal team di studenti della Design Academy di Eindhoven - Credits: PUNKT
Il dispositivo universale realizzato dagli studenti dell'ECAL di Losanna - Credits: PUNKT
Il modello messo a punto dagli studenti del Royal College of Art di Londra - Credits: PUNKT
Un dettaglio della bicicletta realizzata dagli studenti del Royal College of Art di Londra - Credits: PUNKT
Milano Design Week

PUNKT reinventa il concetto di due ruote

Tre scuole e un obiettivo comune: reinventare il concetto di bicicletta per incentivarne l’utilizzo. Nella cornice di Palazzo Litta, nei giorni del Fuorisalone, PUNKT ha svelato tre prototipi di due ruote disegnati da altrettante università: l’ECAL di Losanna, il Royal College of Art di Londra e la Design Academy di Eindhoven.

L’azienda svizzera ha chiesto agli studenti di realizzare un prodotto in grado di migliorare la mobilità nel tessuto urbano, realizzando una bicicletta elettrica a pedalata assistita accessibile e intuitiva. Il risultato è dato da tre prototipi che rispondono alle specifiche esigenze delle diverse città dove sono ubicate le rispettive università: Londra, Losanna ed Eindhoven, tre città molto diverse tra loro sia dal punto di vista topografico che culturale.

«Losanna è una città relativamente piccola», racconta il team di studenti dell’ECAL. «Per questo abbiamo pensato a un dispositivo di dimensioni contenute, adattabile a qualsiasi modello di bicicletta, in grado di assistere il ciclista durante percorsi brevi e ricchi di saliscendi».

«Muoversi in bicicletta a Eindhoven è una cosa molto comune», spiegano Carissa ten Tije e Luiza Guidi, «quindi non volevamo creare un’e-bike, quello di cui avevamo bisogno era una bici per due persone, funzionale e sicura».

Assai diversa è la situazione a Londra: «È una città molto pericolosa per i ciclisti», raccontano i designer del Royal College of Art. «La nostra sfida è stata utilizzare la giusta tecnologia per il giusto scopo. Ad esempio abbiamo integrato la batteria nel sellino, per ricaricarla basta sfilarlo e il gioco e fatto».

Places
Luisa Castiglioni: lezioni di stile
Milano Design Week
Lampade: le novità presentate a Euroluce
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Carl Hansen a Stoccolma


Carl Hansen a Stoccolma


Ecco il nuovo spazio espositivo dell’azienda danese, progettato dall’architetto Vasco Trigueiros nel quartiere di Östermalm
space&interiors e il futuro dell’abitare

space&interiors e il futuro dell’abitare

Al The Mall di Milano una mostra evento per conoscere il futuro dei materiali, dei prodotti e dei nuovi modi di abitare le nostre case e le nostre città
La chiesa progettata da Álvaro Siza a Saint-Jacques-de-la-Lande, in Francia

La chiesa progettata da Álvaro Siza a Saint-Jacques-de-la-Lande, in Francia

L’architetto portoghese Premio Pritzker nel 1992 ha realizzato un’architettura che si inserisce nel contento urbano della cittadina francese
Lo speaker firmato Nendo


Lo speaker firmato Nendo


Lo studio guidato da Oki Sato ha realizzato un diffusore in legno di faggio e materiale plastico sintetico per l'azienda giapponese Bunaco
Gentle Monster, quando l

Gentle Monster, quando l'eyewear incontra l'arte

I suoi flagship store sono come gallerie d'arte contemporanea. Ecco il brand coreano che sta conquistando il mondo a suon di installazioni immersive