La bicicletta per due realizzata dal team di studenti della Design Academy di Eindhoven - Credits: PUNKT
Il dispositivo universale realizzato dagli studenti dell'ECAL di Losanna - Credits: PUNKT
Il modello messo a punto dagli studenti del Royal College of Art di Londra - Credits: PUNKT
Un dettaglio della bicicletta realizzata dagli studenti del Royal College of Art di Londra - Credits: PUNKT
Milano Design Week

PUNKT reinventa il concetto di due ruote

Tre scuole e un obiettivo comune: reinventare il concetto di bicicletta per incentivarne l’utilizzo. Nella cornice di Palazzo Litta, nei giorni del Fuorisalone, PUNKT ha svelato tre prototipi di due ruote disegnati da altrettante università: l’ECAL di Losanna, il Royal College of Art di Londra e la Design Academy di Eindhoven.

L’azienda svizzera ha chiesto agli studenti di realizzare un prodotto in grado di migliorare la mobilità nel tessuto urbano, realizzando una bicicletta elettrica a pedalata assistita accessibile e intuitiva. Il risultato è dato da tre prototipi che rispondono alle specifiche esigenze delle diverse città dove sono ubicate le rispettive università: Londra, Losanna ed Eindhoven, tre città molto diverse tra loro sia dal punto di vista topografico che culturale.

«Losanna è una città relativamente piccola», racconta il team di studenti dell’ECAL. «Per questo abbiamo pensato a un dispositivo di dimensioni contenute, adattabile a qualsiasi modello di bicicletta, in grado di assistere il ciclista durante percorsi brevi e ricchi di saliscendi».

«Muoversi in bicicletta a Eindhoven è una cosa molto comune», spiegano Carissa ten Tije e Luiza Guidi, «quindi non volevamo creare un’e-bike, quello di cui avevamo bisogno era una bici per due persone, funzionale e sicura».

Assai diversa è la situazione a Londra: «È una città molto pericolosa per i ciclisti», raccontano i designer del Royal College of Art. «La nostra sfida è stata utilizzare la giusta tecnologia per il giusto scopo. Ad esempio abbiamo integrato la batteria nel sellino, per ricaricarla basta sfilarlo e il gioco e fatto».

Places
Luisa Castiglioni: lezioni di stile
Milano Design Week
Lampade: le novità presentate a Euroluce
You may also like
Addio Ventura Lambrate, benvenuta Ventura Future

Addio Ventura Lambrate, benvenuta Ventura Future

Gli organizzatori fanno sapere che l’edizione 2018 non si terrà, ma in compenso ci sarà un’altra novità
Tadao Ando e Venini: ecco la collezione Ando Cosmos

Tadao Ando e Venini: ecco la collezione Ando Cosmos

Artigianalità made in Italy e design giapponese: la storica azienda fondata nel 1921 rinnova il sodalizio con l’architetto giapponese
Nendo ripensa la zip per YKK

Nendo ripensa la zip per YKK

La pratica chiusura che sostituisce i bottoni declinata in cinque nuovi design per YKK, la società giapponese che la produce dal 1934
Una villa neobrutalista tra i colli liguri

Una villa neobrutalista tra i colli liguri

Pietra grezza, legno di abete povero e cemento a vista sono i materiali protagonisti di questa villa isolata che, dalle colline liguri, si affaccia su un paesaggio marino mozzafiato
Una sauna galleggiante, in Svezia

Una sauna galleggiante, in Svezia

A firmarla è lo studio di progettazione milanese Small Architecture Workshop. Siamo ad Åmot, circa tre ore a nord di Stoccolma, nel cuore della foresta svedese
I vincitori della Targa Bonetto 2017

I vincitori della Targa Bonetto 2017

Ecco come è andata la 22esima edizione del concorso che premia i migliori designer in erba