Zanotta: tavolo Tweed
Milano Design Week

I nuovi tavoli presentati al Salone del Mobile 2017

Cambia la casa e così la funzione del tavolo. Sempre più personalizzabile e multifunzione, sempre più adattabile alle esigenze quotidiane.

Attorno al tavolo ruota la vita domestica: su di lui si mangia, certo, ma non solo. Si lavora, si scrive e si gioca. Naturale che la versatilità ne diventi la caratteristica prioritaria. E come la vita diventa sempre più multitasking, così il tavolo si allinea alle trasformazioni del quotidiano.

Ecco alcune novità presentate durante il Salone del Mobile 2017. Tavoli che danno forma al concetto di contemporaneità unendo leggerezza estetica e funzionalità. Per case ancorate al presente (ma non troppo), che si muovono al passo con le tante rivoluzioni del mondo attuale.

Novamobili: Hanami – Design by Matteo Zorzenoni. Morbido, contemporaneo e dalle linee minimaliste. È il tavolo Hanami pensato da Matteo Zorzenoni per Novamobili. La struttura è realizzata in tinta noce Canaletto, mentre il piano è in marmo di Carrara bianco opaco o lucido.
De Padova: 3millimetri – Design by Studiocharlie. Richiama la leggerezza visiva del foglio il tavolo 3millimetri presentato da De Padova al Salone del Mobile di quest’anno. Realizzato a partire da fogli in acciaio dello spesso di 3millimetri, acquisisce tridimensionalità grazie a una serie di pieghe che ne arricchiscono la struttura. Un tavolo che unisce leggerezza e solidità.
Kartell: Multiplo – Design by Antonio Citterio. Al Salone del Mobile 2017, Kartell ha presentato una nuova versione di Multiplo, il versatile tavolo disegnato da Antonio Citterio. Il colore e i pattern del piano d’appoggio possono essere personalizzati, mentre la struttura è realizzata in materiale termoplastico.
MDF Italia: Axy – Design by Claudio Bellini. Leggerezza, essenzialità e innovazione: sono questi i tre concetti che hanno ispirato il designer Claudio Bellini nel realizzare il tavolo Axy. Una linea di tavoli versatile, disponibile in tre diverse declinazioni: fisso, allungabile e comfort, con piani di maggior profondità rispetto al telaio.
Riva 1920: Kauri Beam – Design by C.R.&S. Riva1920. La bellezza e la forza della natura in un tavolo. Realizzato con legno massello Kauri, un legno millenario della Nuova Zelanda, questo tavolo richiama il territorio da cui proviene, aggiungendo un design dagli accenti industriali ispirato alla forma della putrella.
Zanotta: Tweed – Design by Vicente Garcia e Alessandra Cumini. Visto dall'alto, potrebbe sembrare una tavolozza. Il tavolo Tweed presentato da Zanotta al Salone del Mobile si contraddistingue per le forme fluide e inaspettate. Il piano è in legno placcato in rovere, mentre le gambe possono essere scelte in legno massello di rovere, di noce canaletto oppure verniciato colore naturale
B&B Italia: Alex – Design by Antonio Citterio. Una nuova serie di tavoli dalle forme e dimensioni diverse, caratterizzata dal design minimalista e dalla struttura a cavalletto. Al Salone del Mobile, B&B Italia ha presentato Alex, un tavolo versatile e raffinato di cui è possibile personalizzare le finiture dei piani.
Cassina: Lebeau Wood – Design by Patrick Jouin. Al Salone del Mobile, Cassina ha presentato una riedizione del celebre tavolo realizzato per la prima volta nel 2003. Una struttura tonda, che si ispira alla natura, oggi dotata di una base interamente realizzata in legno massello.
Flexform: Monreale – Design by Antonio Citterio. Un tavolo compatto e robusto, che unisce un design dalle linee morbide alla solidità del legno massello. Per Flexform, Antonio Citterio ha disegnato Monreale, realizzato interamente in legno. Minimalista ed essenziale nelle geometrie, ma allo stesso tempo protagonista degli spazi.
Bross: Beleos – Design by Giulio Iacchetti. Una linea di tavoli dalle forme avvolgenti, che esprime dinamicità e cura artigianale del dettaglio. Al Salone del Mobile l’azienda Bross ha presentato il tavolo Beleos, progettato da Giulio Iacchetti, che si compone di una struttura con travi metalliche e gambe in legno massello e di un piano in rovere o noce canaletto.
Cappellini: Stay – Design by Fermä. Evoca leggerezza il tavolo Stay di Cappellini. Un tavolo sottile e prezioso, ma solidissimo nella struttura. Il piano può essere scelto in marmo bianco Statuario o nero Marquinia, oltre al legno pregiato.
Rimadesio: Long Island – Design by Giuseppe Bavuso. Un sistema modulare di tavoli dal profilo essenziale e leggero: al Salone del Mobile, Rimadesio ha presentato Long Island, un tavolo caratterizzato dal piano sottile, personalizzabile e disponibile in una versione allungabile, e dalle gambe in alluminio pressofuso dagli accenti scultorei.
Riflessi: Pegaso. Sembra quasi librarsi in aria il nuovo tavolo presentato al Salone del Mobile da Riflessi. Una struttura sottile e geometrica che sorregge un piano quasi impalpabile: il concetto di leggerezza viene estremizzato per dare vita a un tavolo iper contemporaneo e dagli accenti futuristici.
News
La prima edizione di Milano Arch Week
Places
Il nuovo spazio Armani/Casa a Milano
You may also like
La caldaia si trasforma in uno specchio

La caldaia si trasforma in uno specchio

Una caldaia che unisce funzionalità ed estetica, diventando vero e proprio elemento d’arredo. Ecco Osa di Unical
Albert Clock, l’orologio che insegna la matematica

Albert Clock, l’orologio che insegna la matematica

Tra addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni, leggere l’ora esatta diventa un gioco adatto per adulti e bambini. Per mantenere la mente allenata
A bordo di Eilean con Angelo Bonati, Ceo di Officine Panerai

A bordo di Eilean con Angelo Bonati, Ceo di Officine Panerai

Per scoprire come i suoi grandi amori, il lavoro e il mare, si sono congiunti dando vita alla celebre regata riservata alle vele d’epoca.
Una sala da pranzo in alta quota

Una sala da pranzo in alta quota

A Roma Frigo 2000 allestisce uno spazio speciale che fa da cucina, sala da pranzo e location per eventi. Il tutto sollevato da una gru, a 30 metri di altezza
Un rifugio appollaiato tra le White Mountains, negli States

Un rifugio appollaiato tra le White Mountains, negli States

Un’architettura in simbiosi con la topografia del luogo, con una vista a 360° gradi sulle vette che dominano il panorama
Spazio, Forma, Luce

Spazio, Forma, Luce

Divani, sedie, tavoli, cassettiere, lampade e tappeti. Nel servizio fotografico di Jeremias Morandell e Cameranesi & Pompili