Frame dal documentario di Mary Mattingly - Credits: A Blade of Grass e RAVA Films
Frame dal documentario di Adaku Utah - Credits: A Blade of Grass e RAVA Films
Frame dal documentario di Dread Scott - Credits: A Blade of Grass e RAVA Films
Frame dal documentario di Laura Chipley - Credits: A Blade of Grass e RAVA Films
Frame dal documentario di Suzanne Lacy - Credits: A Blade of Grass e RAVA Films
Frame dal documentario di The Plug-In Studio - Credits: A Blade of Grass e RAVA Films
News

Un incentivo alle buone pratiche

Milano Design Film Festival

A Blade of Grass (ABOG), l’organizzazione statunitense dedicata all’arte socialmente impegnata, annuncia le borse di studio del 2017.

Gli artisti Stephanie Dinkins, Rick Lowe, Ronny Quevedo, Aviva Rahmani, Ashley Sparks, Jackie Sumell, Freeman Word e il collettivo Hello Velocity realizzeranno durante l’estate progetti culturali tra New York, New Orleans, St. Louis, la Virginia rurale e Atene, in qualità di Paese ospitante documenta 14. L’intento dei progetti è proporre “buone pratiche” attraverso attività creative che coinvolgano la comunità locale. Ciascuna “campagna di lavoro” verrà poi condensata in un documentario di breve durata che non è soltanto la testimonianza video dell’attività, ma un vero e proprio video autorale sul tema e le persone coinvolte nel progetto.

Eloquente è il video Fieldworks: Mary Mattingly, Swale, tra i documentari realizzati nella scorsa edizione di ABOG, in cui l’artista ha realizzato nel Bronx di New York City un orto con una piccola coltivazione di fiori edibili. Il film breve è un monito per un’alimentazione più consapevole della stagionalità e della provenienza degli ingredienti. Come si fa presente nel video, il Bronx da un punto di vista alimentare è un “deserto americano”. Nel progetto sono stati coinvolti scienziati, biologi e la comunità locale, sottolineando quanto il cibo sia anche una questione politica.

Tra i temi affrontati dagli artisti selezionati quest’anno ci sono l’intelligenza artificiale e la sua relazione con comunità di etnie differenti, gli anziani e i più giovani; il progetto per un e-commerce che si adatta al livello di stipendio del consumatore; l’integrazione tra migranti e rifugiati politici ad Atene; la riqualificazione di un’area del Bronx attraverso la grafica e le insegne dei negozi; un’unità mobile per sensibilizzare sul tema della capacità riabilitativa delle carceri; la creazione collettiva di un bookstore ad alto contenuto spirituale.

Products
Moonraker Speaker, il suono che arreda
Products
Le architetture del Burning Man
You may also like
L’arte del tatuaggio, tra 3D e design

L’arte del tatuaggio, tra 3D e design

Ritratto di Roberto Trupiano, italiano trapiantato a Barcellona con una grande passione per i viaggi oltre che per l’arte. E un passato da skater.
Barcellona: un museo a cielo aperto

Barcellona: un museo a cielo aperto

Da Keith Haring a Roy Lichtenstein, passando per Joan Fontcuberta. Barcellona è ricchissima di opere d'arte, non solo nei musei
TV BOY e l’universo della Urban Pop Art

TV BOY e l’universo della Urban Pop Art

Una chiacchierata con Salvatore Benintende, in arte TV BOY, uno dei più importanti esponenti della street art in Italia. Un viaggio nella città catalana a bordo della nuova SEAT Ibiza
BlueProject Foundation ed Espronceda: arte a 360 gradi

BlueProject Foundation ed Espronceda: arte a 360 gradi

In conversazione con la curatrice Ilaria Termolino, un viaggio alla scoperta degli angoli meno noti della città di Barcellona a bordo della nuova SEAT Ibiza
Peugeot Onyx, nata per ispirare

Peugeot Onyx, nata per ispirare

La concept car di Peugeot arriva a Milano. Guarda, immagina e crea.
Outdoor d’autore

Outdoor d’autore

B&B Italia festeggia i dieci anni della sua collezione Outdoor con nuovi progetti esclusivi firmati da Antonio Citterio che si potranno ammirare al Fuorisalone.