72 Hours Cabin - Credits: Ph. Magnus Klang
News

Come ridurre lo stress del 70 per cento

Lo scorso mese, l’ente del turismo svedese in collaborazione con il Karolinska Institute ha condotto una ricerca per evidenziare come le attività all'aperto abbiano un impatto positivo sulle nostre vite.

Per farlo ha coinvolto cinque professionisti provenienti da Parigi, Londra, Monaco e New York con una caratteristica comune: svolgono alcuni dei lavori più stressanti al mondo. I partecipanti sono stati invitati a spegnere l’interruttore per 72 ore, alloggiando tra i laghi e le foreste dell’isola di Henriksholm, in Svezia, all’interno di piccole cabine in legno e vetro. Il tutto minuziosamente monitorato: dalle funzioni vitali ai livelli di stress. 

I ricercatori hanno evidenziato una significativa diminuzione della pressione sanguigna accompagnata da un abbassamento della frequenza cardiaca e dall’aumento di benessere e creatività. «Sono positivamente colpito dai risultati, sono la dimostrazione che lo stile di vita svedese a stretto contatto con la natura possa migliorare la qualità della vita, anche in tempi ridotti. Abbiamo visto una diminuzione del 70 per cento dello stress, una cosa notevole», commenta Walter Osika, ricercatore e professore presso il Karolinska Institute.

Le piccole cabine in legno dove hanno alloggiato i partecipanti sono state progettate da Jeanna Berger e sono caratterizzate da un letto per due persone con vista panoramica sulla natura circostante. Da oggi è possibile prenotarvi un soggiorno, per un’esperienza rigenerante lontano dal caos cittadino.

News
Konstantin Grcic: il mestiere del designer
Products
IKEA e Hay, ecco la collezione Ypperlig
You may also like
Addio Ventura Lambrate, benvenuta Ventura Future

Addio Ventura Lambrate, benvenuta Ventura Future

Gli organizzatori fanno sapere che l’edizione 2018 non si terrà, ma in compenso ci sarà un’altra novità
Tadao Ando e Venini: ecco la collezione Ando Cosmos

Tadao Ando e Venini: ecco la collezione Ando Cosmos

Artigianalità made in Italy e design giapponese: la storica azienda fondata nel 1921 rinnova il sodalizio con l’architetto giapponese
Nendo ripensa la zip per YKK

Nendo ripensa la zip per YKK

La pratica chiusura che sostituisce i bottoni declinata in cinque nuovi design per YKK, la società giapponese che la produce dal 1934
Una villa neobrutalista tra i colli liguri

Una villa neobrutalista tra i colli liguri

Pietra grezza, legno di abete povero e cemento a vista sono i materiali protagonisti di questa villa isolata che, dalle colline liguri, si affaccia su un paesaggio marino mozzafiato
Una sauna galleggiante, in Svezia

Una sauna galleggiante, in Svezia

A firmarla è lo studio di progettazione milanese Small Architecture Workshop. Siamo ad Åmot, circa tre ore a nord di Stoccolma, nel cuore della foresta svedese
I vincitori della Targa Bonetto 2017

I vincitori della Targa Bonetto 2017

Ecco come è andata la 22esima edizione del concorso che premia i migliori designer in erba