Builders of Tomorrow
News

L’ottobre del design in 10 eventi

Insieme ad aprile, ottobre è uno dei mesi più movimentati del design.

Il merito è di alcune rassegne che portano le novità della progettazione italiana e internazionale in varie città italiane. Una fra tutte: Milano, con la la Milano Fall Design Week, esperimento giunto alla seconda edizione che vuole bissare il tutto esaurito della Design Week primaverile, ma anche Venezia, con la Venice Design Week, e Torino, con un evento tutto dedicato al legame che unisce il design e la rigenerazione urbana, il Torino Design of The City. E poi: una mostra-evento sull'architettura radicale degli anni Sessante e Settanta a Palazzo Strozzi a Firenze (da non mancare assolutamente), un'esposizione che celebra le commistioni tra arte contemporanea e design al MIC - Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza e il Milano Design Film Festival, rassegna-evento dedicata ai film, documentari e biopic legati al mondo del design e dell'architettura.

Ecco gli eventi da non perdere a ottobre secondo Icon Design.

The Happy Film, Stefan Sagmeister, Hillman Curtis, Ben Nabors, USA 2016, 95’
Konstantin Grcic. Design is Work, Gereon Wetxel, Germany 2017, 53’30’’

Giunto alla quinta edizione, il Milano Design Film Festival è uno degli appuntamenti più seguiti dell'autunno milanese. Quest'anno, saranno oltre 60 le proiezioni che offriranno una panoramica sulla produzione cinematografica legata al design e all'architettura. Ad aprire la serata inaugurale alla Triennale sarà il biopic Big Time sulla vita di Bjarke Ingels. Tante le pellicole sui protagonisti del design e dell'architettura di ieri e di oggi, come The Happy Film di Stefan Sagmeister e Ben Nabors, Il Treno di Sottsass di Valeria Parisi, Konstantin Grcic. Design is Work di Gereon Wetxel e Lucio Fontana. Un uomo nel mondo di Marco Poma.

  • Dove: Milano, dal 19 al 22 ottobre
Torino Incontra - Credits: Torino Design of the City
Grattacielo Intesa Sanpaolo - Credits: Torino Design of the City - Ph. Gianluca Platania
Campus Luigi Einaudi - Credits: Torino Design of the City

Architettura, design e rigenerazione urbana. Qual è il filo che li collega? A chiederselo è Torino Design of the City con una settimana di incontri, workshop, mostre e convegni che faranno il punto sullo stato dell'arte e del design contemporaneo. A essere coinvolte saranno varie location della città come Via Sacchi, la Cavallerizza, Torino Incontra, Lingotto Fiere, BasicVillage, Toolbox, Hangar25 e Circolo del Design, mentre a partecipare saranno professionisti del design provenienti da oltre 40 nazioni. L'evento si terrà in occasione dell’assemblea generale della convention biennale World Design Organization.

  • Dove: Torino, varie location, dal 10 al 16 ottobre.

Milano Fall Design Week

YoRoom - Credits: Isola Design District
Social Design Jam - T12
Uno scatto dell'edizione 2016 di Brera Design District

Dopo il successo della prima edizione torna anche quest'anno Milano Fall Design Week, l'appuntamento autunnale meneghino con il design. Questa volta sono ben 80 gli appuntamenti tra mostre, incontri, laboratori e convegni sparsi in tutta la città: si parte con Brera Design Days e i suoi 60 eventi per poi proseguire con gli Isola Design Talks e l'ADI Design Index, l'esposizione che presenterà i migliori prodotti di design del 2016 (dal 9 al 17 ottobre). Ma gli eventi si sposteranno anche nelle nuove zone della creatività milanese con diversi eventi a NoLo, come il Design+Eat=Spaces, presso il mercato Comunale di Viale Monza, 3Design: Idea - Disegno - Oggetto, mostra dedicata ai processi di industrializzazione del prodotto e i talk di Social Design Jam sul design al servizio della società che si terranno presso il T12 lab

  • Dove: Milano, vari luoghi, dal 7 al 15 ottobre

Brera Design Days - MOSTRO

SARP SOZDINLER - The New Globalization
UNDESIGN - Cose di Casa
Zaven

Nell'ambito di Brera Design Days, un evento - il primo e l'unico nel suo genere - tutto dedicato alle arti grafiche e alla comunicazione visiva: MOSTRO (dal verbo "mostrare). Organizzato presso il Laboratorio Formentini e TIM Space, offrirà workshop, convegni e laboratori, ma anche mostre ed esposizioni. Da non perdere quelle dedicate ai manifesti di Sarp Sozdinler (Istanbul), alle mappature dei font storici maltesi di Maltatype (La Valletta), alle illustrazioni di Onka Allmayer-Beck(Vienna), al progetto per la fondazione VAC di Zaven (Venezia) e al libro per i 10 anni di anniversario di Undesign (Torino). E poi: il workshop sull'incontro tra analogico e tecnologico Quadentro, curato da Emilio Lonardo in collaborazione con Arjowiggings-divisione arti creative, e i talk con i protagonisti internazionali del graphic design come Aideen McCole e Peter Folkman

  • Dove: Laboratorio Formentini e TIM Space, dal 6 al 12 ottobre

Chromophobia

Chromophobia
Chromophobia
Chromophobia

Un percorso dedicato alla monocromaticità nell'arte tessile: allestita presso lo showroom di CC Tapis in Piazza Santo Stefano di Milano, Chromophobia esplora le interazioni tra arte contemporanea, design e architettura con l'esposizione di alcuni manufatti tessili realizzati dal brand milanese in collaborazione con i designer Faye Toogood, Daniele Lora e Parisotto+Formenton. A loro, saranno accostate le opere di Herbert Hamak, David Simpson, Luigi Carboni, Claudio Parmeggiani, Marcello Jori, Arthur Duff e Mats Bergquist ma anche alcuni esemplari arte tribale africana, in un dialogo tra arte e design che spazia nei luoghi e nel tempo.

  • Dove: CC Tapis. Dal 6 al 27 ottobre.

Lek & Sowat - Eterno

Lek & Sowat - Dehors
Cleopatra by Lek & Sowat - Credits: foto: Cristobal Diaz
WK - Lek & Sowat

La loro Exploration Urbaine mira a creare "musei di graffiti illegali per tutti" e trasforma i luoghi abbandonati delle città in stanze delle meraviglie colorate e caleidoscopiche. A un anno dalla residenza all'Accademia di Francia Villa Medici e dopo una fortunata installazione al Palais de Tokyo di Parigi, Frédéric Malek e Mathieu Kendrick, in arte Lek & Sowat, tornano ora a Roma con una mostra ispirata alla città eterna, allestita presso Wunderkammern. Protagonista di Eterno è il legame del duo con Roma, che viene esplicitato attraverso gigantesche tele, sculture e installazioni. Un ritratto poco scontato della città che unisce street art e architettura in una riflessione sul concetto di riappropriazione degli spazi urbani.

Dove: Roma, Wunderkammern, dal 7 ottobre al 18 novembre 2017

BUILDERS OF TOMORROW - Immaginare il futuro tra design e arte

 

Builders of Tomorrow
Builders of Tomorrow
Builders of Tomorrow

Un percorso espositivo fatto di installazioni ambientali in cui l’arte contemporanea dialoga con gli oggetti che hanno fatto la storia del design: si tratta di Builders of Tomorrow, la mostra inaugurata a Faenza in occasione Future is Design - Premio Nazionale delle Arti 2016-17 – Sezione design, XII edizione. Le opere di Vito Acconci, Michelangelo Pistoletto ed Emilio Isgrò convivono così con quelle di Bruno Munari, Ugo La Pietra, Gaetano Pesce, Ettore Sottsass, Patricia Urquiola e Martino Gamper in un viaggio nel tempo che vuole far riflettere sulle commistioni tra design e arte. Ma non solo, anche tra design, artigianato e architettura: che sia questo il punto di ripartenza per un design democratico, che abbraccia le più diverse visioni del mondo?

  • Dove: Faenza, MIC - Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, fino al 25 ottobre
Venice Design Week
Tavolini Anzol, design CTRLZAK per JCP
Piera Alta di Federica Fulici

Giunta all’ottava edizione, la Venice Design Week offre un itinerario alla scoperta delle trame che intrecciano (e hanno intrecciato nei secoli) arte, design, architettura e artigianato. E difatti, a essere create saranno delle vere e proprie Vie del Design in cui perdersi tra esposizioni ambientati in palazzi suggestivi – come Matematica e Design a Museo di Palazzo Grimani oppure Light=Emotions nell’Hotel Saturnia International – o magari in cui scoprire le nuove frontiere delle tecnologie, ad esempio con la mostra Wearable Technologies a Museo di Palazzo Mocenigo, o ancora, in cui lasciarsi affascinare tra le sculture da indossare di VDW Jewelry Selection, allestita presso il Ca’Pisani Design Hotel. Un evento che vuole coinvolgere non soltanto un pubblico specializzato ma anche appassionati e curiosi con esposizioni, incontri, conferenze e laboratori. Appuntamento imperdibile se si passa in città.

  • Dove: Venezia, varie location, dal 7 al 15 ottobre

Utopie Radicali. Oltre l’architettura: Firenze 1966-1976

Superstudio, Bazaar, 1968. Casalguidi (Pistoia), Giovannetti Collezioni.
Citazione della copertina del numero 367 della rivista Casabella del luglio 1972, realizzata dall’allora direttore Alessandro Mendini e dedicata alla mostra Italy. The New Domestic Landscape a cura di Emilio Ambasz al MoMA di New York.
Ettore Sottsass jr. Ultrafragola, 1970. Firenze, Centro Studi Poltronova.

Un evento cult per gli appassionati di architettura. Palazzo Strozzi ripercorre le utopie dell’architettura radicale degli anni Sessanta e Settanta con una mostra monumentale - Utopie Radicali. Oltre l’architettura: Firenze 1966-1976 – che immerge i visitatori nel caleidoscopico mondo dei progettisti più ribelli e visionari del tempo come Archizoom, Remo Buti, 9999, Gianni Pettena, Superstudio, UFO, Zziggurat. Curata da Pino Brugellis, Gianni Pettena e Alberto Salvadori, la mostra si suddivide in sezioni tematiche ed esplora quello scambio tra ricerca architettonica e arti visive (oltre alla musica) che contraddistinse il movimento radicale fiorentino. Ad essere esposte saranno più di 200 opere tra cui abiti, gioielli, mobili, foto, fotomontaggi e collage, in una riflessione su quella rivoluzione creativa che nutriva l’architettura di arte, design, video, installazioni, performance e narrazioni. Imperdibile.

  • Dove: Firenze, Palazzo Strozzi, dal 20 ottobre al 21 gennaio 2018
Credits: Ph. Filippo Romano
Credits: Ph. Filippo Romano
Credits: Ph. Filippo Romano

Tre mostre fotografiche per festeggiare il nuovo look di Paleocapa 7, lo storico edificio milanese progettato da Pietro Lingeri negli anni Quaranta e che oggi cambia volto grazie all'intervento dell'architetto Alessandro Scandurra. La rassegna, Milano Aperta, svela tutte le trasformazioni di una città in continuo movimento. Nei suoi palazzi, in primis, simbolo dell'energia vitale che permea il capoluogo lombardo.

  • Dove: Paleocapa 7, dal 17 ottobre ad aprile 2018
Gio Ponti, 1958 - Seconda Selettiva - Credits: La Permanente Mobili
Gio Ponti, arredi anni Venti prodoti dalla bottega Paolo Lietti e Figli - Credits: La Permanente Mobili
Libreria fine anni Quaranta, produzione canturina Simun - Credits: La Permanente Mobili

Un pezzo di storia del design: alla Permanente Mobili di Cantù è stata inaugurata una mostra che indaga il rapporto di collaborazione di Gio Ponti, Franco Albini, Tomaso Buzzi, Michele Marelli, Emilio Lancia, Paolo Buffa e Luigi Daneri con alcune delle aziende più celebri della città. In esposizione, fotografie, documenti storici e riviste d'epoca per comprendere quel rapporto tra progettisti e aziende che ha dato vita ad alcuni dei capolavori del design italiano.

  • Dove: Cantù, La Permanente Mobili, fino al 22 ottobre
Storytelling
Parola d’ordine: integrazione
Places
Neo décor in città
You may also like
Addio Ventura Lambrate, benvenuta Ventura Future

Addio Ventura Lambrate, benvenuta Ventura Future

Gli organizzatori fanno sapere che l’edizione 2018 non si terrà, ma in compenso ci sarà un’altra novità
Tadao Ando e Venini: ecco la collezione Ando Cosmos

Tadao Ando e Venini: ecco la collezione Ando Cosmos

Artigianalità made in Italy e design giapponese: la storica azienda fondata nel 1921 rinnova il sodalizio con l’architetto giapponese
Nendo ripensa la zip per YKK

Nendo ripensa la zip per YKK

La pratica chiusura che sostituisce i bottoni declinata in cinque nuovi design per YKK, la società giapponese che la produce dal 1934
Una villa neobrutalista tra i colli liguri

Una villa neobrutalista tra i colli liguri

Pietra grezza, legno di abete povero e cemento a vista sono i materiali protagonisti di questa villa isolata che, dalle colline liguri, si affaccia su un paesaggio marino mozzafiato
Una sauna galleggiante, in Svezia

Una sauna galleggiante, in Svezia

A firmarla è lo studio di progettazione milanese Small Architecture Workshop. Siamo ad Åmot, circa tre ore a nord di Stoccolma, nel cuore della foresta svedese
I vincitori della Targa Bonetto 2017

I vincitori della Targa Bonetto 2017

Ecco come è andata la 22esima edizione del concorso che premia i migliori designer in erba