L'Atlas, Signal, 2017
Luca Gastaldo, Dolce timore, 2017 - Credits: Galleria Rubin
William Klein, Hat and 5 Roses (Vogue), Parigi, 1956 - Credits: 29 Arts In Progress gallery
Gian Paolo Barbieri, Monica Bellucci, Milano, 2001 - Credits: 29 Arts In Progress gallery
Greg Gorman, Ethan Hawke, Vancouver, 1990 - Credits: 29 Arts In Progress gallery
Lucien Clergue-Nu Zebré-Arles, 2010 - Credits: 29 Arts In Progress gallery
News

A Milano 24 gallerie aperte per una sola serata

Una one night nel segno dell’arte ma non solo. Dopo aver animato il Fuorisalone ad aprile, il prossimo 30 novembre il distretto 5VIE dedicherà una serata alle gallerie del quartiere milanese, 24 in totale, che per l'occasione apriranno contemporaneamente le loro porte inaugurando una serie di mostre, molte delle quali inedite, aperte a tutti.

L’iniziativa prenderà vita dalle 18.00 alle 22.00 per una serata di condivisione e passione per l’arte nella zona più antica della città che si estende tra via Santa Marta, via Santa Maria Podone, via Santa Maria Fulcorina, via Bocchetto e via del Bollo.

Tante e differenziate le proposte, dai dipinti ai gioielli e i tappeti d'autore, passando per la scultura e la fotografia. Tra le altre, da segnare la mostra The game is on presso la MAAB Gallery che ripercorre la ricerca di Bruno Munari (Milano 1907-1998)!, a cura di Gianluca Ranzi; il format espositivo MY NAME IS STYLE di 29 Arts In Progress gallery con autori come Gian Paolo Barbieri, Greg Gorman, William Klein, Lucien Clergue e Amedeo Turello; in via Gorani al numero 8, Archivio Nanda Vigo con Nanda Vigo - dal 1963 al 1968 - “Cronotopia” (spazio/tempo): una ricerca progettuale impostata sulla “luce” in senso materiale e fisico. 

Products
La lampada Snoopy di Flos compie 50 anni
News
Una notte nella Lego House, in Danimarca
You may also like
Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Dalla collezione Alessi Circus dell’olandese Marcel Wanders fino ad arrivare alla grattugia Forma dell’iraniana Zaha Hadid
Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

A Milano, terzo ed ultimo appuntamento espositivo dedicato al tema della dimensione contemporanea. Mercoledì 31 gennaio presso The Box
Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Ecco Mansura Restaurant, un progetto del duo creativo al femminile This is IT in equilibrio tra antico contemporaneo
Le 999 domande di Stefano Mirti

Le 999 domande di Stefano Mirti

Intervista al curatore della mostra "999. Una collezione di domande sull'abitare contemporaneo" in scena alla Triennale di Milano
A Eindhoven il primo Bosco Verticale in edilizia sociale

A Eindhoven il primo Bosco Verticale in edilizia sociale

Una nuova architettura sostenibile a firma dello studio di progettazione guidato da Stefano Boeri. 19 piani appartamenti con affitto calmierato
Pannelli fonoassorbenti che arredano

Pannelli fonoassorbenti che arredano

A parete, a pavimento oppure a sospensione, ecco la collezione disegnata dallo studio di base a Valencia PerezOchando per il marchio spagnolo Missana