In copertina: la designer inglese Bethan Laura Wood - Credits: Ph. Barrie Hullegie - Fashion director David St John-James
News

Icon Design di gennaio e febbraio è in edicola

Il 2018 si apre con un nuovo numero di Icon Design. In copertina c'è Bethan Laura Wood, la designer inglese più corteggiata del momento. Nel suo studio a Londra, ci racconta: «Quello che m’interessa è esplorare la relazione che intercorre tra le persone e le cose, nella vita quotidiana. E poi capire come queste stesse cose possano trasformarsi in conduttori culturali».

Dentro il nuovo Icon Design, come in ogni numero, troverete il Culture Club, una carrellata di prodotti, novità e appuntamenti da non mancare legati al mondo dell’arte, dell’architettura, e del progetto. Tra questi Rising Talent Award di Maison & Objet, in onda dal 19 al 23 gennaio: un osservatorio dedicato ai designer emergenti italiani. Oppure la nuova installazione firmata dallo studio di architettura newyorkese Snarkitecture per COS nelle sale del Gana Art Center di Seoul: 400 metri di binari metallici intrecciati in una trama sospesa dove scorrono biglie in vetro.

Tra i protagonisti di questo numero, Andrea Caputo, classe 1976, uno dei più promettenti achitetti della new generation milanese; Emilio Mazzoli, gallerista modenese che ha portato in Italia Jean-Michel Basquiat; Bruno Ferrin, che a Nervesa della Battaglia, poco fuori Treviso, a partire dal 1969 ha cominciato a lavorare a un’opera unica al mondo: Ai Pioppi, osteria e parco giochi con oltre 40 giostre. E ancora, Andy Rementer, artista e graphic designer, che ci accoglie nel suo studio a Philadelphia ospitato all’interno di una ex fabbrica riconvertita.

Non mancano, come di consueto, le buone letture consigliate da buoni lettori. Le trovate nel Book Club a cura di Anna Paola Buonanno. Ci vediamo in edicola, dall'11 gennaio.

News
Gennaio in prospettiva: le mostre fotografiche del mese
Places
Un rifugio in legno e vetro, nella Norvegia del Nord
You may also like
Duddell’s, un nuovo ristorante da scoprire a Londra

Duddell’s, un nuovo ristorante da scoprire a Londra

Nasce sulle ceneri della storica Grade II-listed St Thomas Church, a due passi dal London Bridge, tra buona cucina e opere d’arte contemporanea
Francesco Igory Deiana: cronache dell

Francesco Igory Deiana: cronache dell'altro mondo

Un artista Italiano amante dell’architettura brutalista e del surf ha trovato casa a Los Angeles, dove vive e lavora in più di mille metri quadrati. Sperimentali
Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Dalla collezione Alessi Circus dell’olandese Marcel Wanders fino ad arrivare alla grattugia Forma dell’iraniana Zaha Hadid
Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

A Milano, terzo ed ultimo appuntamento espositivo dedicato al tema della dimensione contemporanea. Mercoledì 31 gennaio presso The Box
Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Ecco Mansura Restaurant, un progetto del duo creativo al femminile This is IT in equilibrio tra antico contemporaneo
Le 999 domande di Stefano Mirti

Le 999 domande di Stefano Mirti

Intervista al curatore della mostra "999. Una collezione di domande sull'abitare contemporaneo" in scena alla Triennale di Milano