Gio Ponti, cassettiera e specchiera - Credits: La Permanente Mobili
Gio Ponti, arredi anni Venti prodoti dalla bottega Paolo Lietti e Figli - Credits: La Permanente Mobili
Gio Ponti, 1958 - Seconda Selettiva - Credits: La Permanente Mobili
Gio Ponti, tavolo da pranzo - Credits: La Permanente Mobili
Libreria fine anni Quaranta, produzione canturina Simun - Credits: La Permanente Mobili
News

Gio Ponti e Cantù

Arredi, documenti, fotografie e riviste d’epoca. La mostra Gio Ponti e Cantù. 1923-1973, allestita presso La Permanente Mobili, è un omaggio al lavoro di Gio Ponti e non solo.

Dal 30 settembre al 22 ottobre, con la curatela di Tiziano Casartelli, l’esposizione esplora il rapporto di collaborazione tra designer di primo piano come Gio Ponti, Franco Albini, Tomaso Buzzi, Michele Marelli, Emilio Lancia, Paolo Buffa e Luigi Daneri con alcune delle importanti aziende canturine, dagli anni Venti al secondo dopoguerra.

Non solo, la mostra si concentra in particolare sul ruolo svolto da Ponti tra il 1954 e il 1959 nella nascita e nell’affermazione della Selettiva del Mobile. Tra gli altri, sono esposti l’armadio di Gio Ponti presentato alla Selettiva del 1957 e una cassettiera progettata nel 1959, ricostruiti per l’occasione da tre aziende canturine, così come il divano di Franco Albini presentato nel 1930 alla IV Triennale e la toilette di Paolo Buffa presentata nel 1927 alla Terza Biennale di Monza.

Ad accompagnare l'esposizione è la pubblicazione del volume omonimo Gio Ponti e Cantù. 1923-1973, a cura di Tiziano Casartelli per Edizioni Cantorium.

Places
MUT, un nuovo spazio per l’arte contemporanea
Places
China National GeneBank: l’Arca che ci metterà in salvo
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
10 tavoli dal Salone del Mobile

10 tavoli dal Salone del Mobile

Sottili e affusolati, pronti a spiccare il volo, oppure solidi e robusti: ecco alcuni dei tavoli presentati durante la Design Week milanese
Icon Design Talks 2018: giorno 3

Icon Design Talks 2018: giorno 3

Storie di design, smart living e nuovi scenari per la mobilità urbana. Ecco come è andata la terza giornata della rassegna
Hablo Kettal

Hablo Kettal

I loro arredi outdoor sono diventati oggetti iconici. Grazie anche a collaborazioni con i guru del design mondiale. Ma l’obiettivo dell’azienda spagnola è la qualità dei prodotti, realizzati a mano, a suon di musica
L

L'albero della vita di Elena Salmistraro per Timberland

In piazza XXV aprile è stata allestita l'opera realizzata da Elena Samistraro per il marchio Timberland: una quercia che evoca la forza generatrice della natura e che si illumina quando viene abbracciata
Soundscape, l

Soundscape, l'installazione sonora di AGC Asahi Glass

Progettata dall'architetto Motosuke Mandai, Soundscape immerge in un'atmosfera onirica dominata dal suono di 35 frammenti di vetro sospesi in aria