Credits: Pezzo icona di Mamphis design la libreria, Casablanca di Ettore Sottsass è del 1980 - 1981 Courtesy Musei Italiani
Credits: Charles Mackintosh, Ingmar, 1880 - Courtesy Musei Italiani
Credits: Archizoom, A&O, 1973 - Courtesy Musei Italiani
Credits: Toio, dei fratelli Castiglioni è un pezzo oggi diffuso nelle case di tutto il mondo, l'originale è del 1962 - Courtesy Musei Italiani
Credits: La Rocking Chair venne inventata dal gruppo Shaker a fine '800 - Courtesy Musei Italiani
Credits: Appendiabiti disegnato da Adolf Loos per il Café Capua, a Vienna, nel 1913 - Courtesy Musei Italiani
Credits: Una seduta Fenis dell'eclettico architetto Carlo Mollino risalente al 1959 Courtesy Musei Italiani
Credits: Una veduta dell'installazione a Palazzo Mezzanotte, nella sede della Borsa italiana
News

Salone del mobile: un secolo di storia al museo

martagalli

Ha preso casa nella sede della Borsa, a Palazzo Mezzanotte, in occasione del Salone del mobile e a Milano rimarrà durante Expo (in una location ancora segreta): Museo del design 1880-1890. A Century of fine arts raccoglie 100 pezzi della collezione assemblata da Raffaello Biagetti con un gruppo di esperti, tra cui Giovanni Klaus Koening, Filippo Alison e Giuseppe Ghigliotti. Oggetti iconici, che tracciano 100 anni di storia dell’arredamento.

Il museo vede la luce nel 1980 a Ravenna, una città lontana dal crocevia di eventi e vicende legate al mondo del disegno industriale perché "dalla periferia si vede meglio il centro", suggerisce Anna Biagetti, la figlia del fondatore (ora scomparso). E se da una parte si fanno le cose, dall'altra si raccontano.

Ma c'è da chiedersi perché un piccolo e perfetto progetto di impostazione museale come questo non abbia avuto maggiore risonanza, tanto che a un certo punto sia stato chiuso al pubblico nell'indifferenza generale. Trasportato a Milano ora, grazie all'intervento della fondazione Musei Italiani e del figlio di Raffaello, Alberto Biagetti, ripropone lo stesso concept espositivo dell'originale, allestito secondo le espresse indicazioni di Gae Aulenti: laminato neutro per le pedane e luce sui singoli pezzi illuminati come fossero degli attori di teatro. Si comincia da Mackintosh e l'Art Nouveau a per finire con Sottsass e Memphis. "Movimenti che rivelano", dice il curatore Giuseppe Ghigliotti, "una sorprendente continuità linguistica". La perfetta quadratura del cerchio.

News
Le City Guide di Louis Vuitton escono in italiano
News
Salone del Mobile: Moooi presenta la collezione 2015
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Photo Week, la seconda edizione

Milano Photo Week, la seconda edizione

Ecco il programma della settimana meneghina dedicata alla fotografia, in programma dal 4 al 10 giugno
Il fascino discreto di Collezione Maramotti

Il fascino discreto di Collezione Maramotti

A Reggio Emilia, all'interno dell'edificio in cui si costruì la storia di Max Mara, sorge la Collezione Maramotti. Un gioiello architettonico che racchiude oltre 200 opere d'arte contemporanea
Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Non solo ponti ed edifici, la tecnologia 3D si applica anche al mondo delle calzature, dove si raggiungono grandi margini di personalizzazione
La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

Verrà ultimata entro maggio del prossimo anno e sarà uno dei motivi di prestigio per la città capitale europea della cultura 2019
Un nuovo inizio per Rubelli

Un nuovo inizio per Rubelli

La storica azienda di tessuti apre le porte del suo nuovo showroom veneziano su progetto degli architetti Leo Schubert e Verdiana Durand de la Penne