The Primitives 1965: TonyConrad, LouReed, AngusMaclise e JohnCale
Tony Conrad nel 1966 - Credits: Ph. Frederick Eberstadt
Tony Conrad, performance in “Bowed Film”, 1976 - Credits: Ph. Linda Edelstein
Tyler Hubby 1994-2016
Tyler Hubby e Tony Conrad, 2015 - Credits: Ph. Damian Calvo
Tony Conrad, 2016 - Credits: Ph. Tyler Hubby
News

Tyler Hubby racconta il poliedrico artista Tony Conrad

Milano Design Film Festival

Lo statunitense Tony Conrad (1940-2016) è stato un pioniere nella scena artistica newyorkese dagli anni Sessanta.

Artista, compositore, musicista, performer e regista, Conrad ha ampliato i confini disciplinari e sfidato tradizioni artistiche. Il film-maker e fotografo di Los Angeles Tyler Hubby ha appena realizzato un film sull’emblematico creativo che sarà mostrato in premére britannica alla Tate Modern di Londra il 14 Ottobre.

Hubby è specializzato nella documentaristica, collaborando con l’etichetta discografica d’avanguardia Table of Elements. I suoi film e video brevi, spesso sovversivi e irriverenti, hanno ritratto, tra gli altri, Faust, Keiji Haino, John Fahey, Jim O’Rourke, Rhys Chatham, Arnold Dreyblatt, Zeena Parkins e Jonathan Kane.

Tony Conrad: Completely in the Present (USA, 2016, lingua originale Inglese, 98’) è uno sguardo candido e perspicace nel mondo di Conrad che comprende l’orchestrazione di molti e variegati documenti d’archivio. È anche la storia di un incontro tra Hubby e Conrad, conosciutisi nel 1994 e incontratisi più volte fino alla recente scomparsa di quest’ultimo.

«Ho iniziato documentando Tony Conrad nel 1994», racconta Hubby. «Ho girato numerose performance e interviste che non sono mai state pubblicate. Nella mia testa ho sempre immaginato di raccogliere questi materiali in un lungometraggio. Nel 2010 ho cominciato a mettere insieme il film: ho girato nuove interviste e scavato più in profondità nell’archivio delle opere di Tony. A livello registico, ho voluto dare allo spettatore il senso di un continuum fluido tra tutti i diversi modi e mezzi della carriera di Tony. Ho trovato una continuità tra i materiali cercando una comunanza tra le opere. L’idea che è emersa in modo più evidente è che lo spettatore (o ascoltatore) diventa un co-creatore del lavoro attuando un’esperienza propria e personale».

Products
Cantori - Twist: il design s’intreccia con l’eleganza
News
I Bouroullec alla Galerie Kreo di Londra
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Il fascino discreto di Collezione Maramotti

Il fascino discreto di Collezione Maramotti

A Reggio Emilia, all'interno dell'edificio in cui si costruì la storia di Max Mara, sorge la Collezione Maramotti. Un gioiello architettonico che racchiude oltre 200 opere d'arte contemporanea
Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Non solo ponti ed edifici, la tecnologia 3D si applica anche al mondo delle calzature, dove si raggiungono grandi margini di personalizzazione
La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

Verrà ultimata entro maggio del prossimo anno e sarà uno dei motivi di prestigio per la città capitale europea della cultura 2019
Un nuovo inizio per Rubelli

Un nuovo inizio per Rubelli

La storica azienda di tessuti apre le porte del suo nuovo showroom veneziano su progetto degli architetti Leo Schubert e Verdiana Durand de la Penne
Luigi Ghirri. Il paesaggio dell

Luigi Ghirri. Il paesaggio dell'architettura

La Triennale di Milano omaggia il celebre fotografo emiliano mettendo in luce l'importanza della sua opera nell'ambito dell'architettura. Dal 25 maggio al 26 agosto