"Vasi e cose. Porcellane, terre e carta", Sergio Cappelli e Patrizia Ranzo - Credits: Galleria Antonia Jannone
"Vasi e cose. Porcellane, terre e carta", Sergio Cappelli e Patrizia Ranzo - Credits: Galleria Antonia Jannone
"Vasi e cose. Porcellane, terre e carta", Sergio Cappelli e Patrizia Ranzo - Credits: Galleria Antonia Jannone
"Vasi e cose. Porcellane, terre e carta", Sergio Cappelli e Patrizia Ranzo - Credits: Galleria Antonia Jannone
News

I vasi di Sergio Cappelli e Patrizia Ranzo in mostra a Milano

Si intitola Vasi e cose. Porcellane, terre e carta il nuovo appuntamento espositivo ospitato dalla galleria milanese Antonia Jannone, in scena dal 27 settembre al 18 ottobre.

I progettisti Sergio Cappelli e Patrizia Ranzo tornano con una nuova serie di vasi in porcellana dai colori accesi e vasi contenitori in terre scure, ispirati ad antiche consuetudini e culture del Mediterraneo. Curata da Maria Reitano, l’esposizione è corredata da disegni preparatori e studi ceramici oltre al grande quadro di luce, parte della più ampia collezione Figure dal buio legata a oggetti dalle forme biomorfiche ispirate alla mitologia. 

Sergio Cappelli e Patrizia Ranzo hanno iniziato la loro attività di progettazione nel campo dell'architettura e del design negli anni Ottanta, proponendo un approccio mediterraneo e internazionale alla cultura del progetto. Collaborano con diverse aziende e producono esposizioni in Italia e all’estero. Tra i progetti più recenti la collezione Figure dal buio, di cui una prima parte presentata all'interno di Independent Design Secession (2011) a cura di Andrea Branzi a La Triennale di Milano. Vasi e cose è la quarta mostra presso la Galleria Jannone dopo Dieci anelli di argento rodiato (2016), Oltre il Confine (1988) e Agave (1986).

Storytelling
Il razionalismo poetico di Franco Albini
Products
Astrarre il concreto
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Il fascino discreto di Collezione Maramotti

Il fascino discreto di Collezione Maramotti

A Reggio Emilia, all'interno dell'edificio in cui si costruì la storia di Max Mara, sorge la Collezione Maramotti. Un gioiello architettonico che racchiude oltre 200 opere d'arte contemporanea
Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Non solo ponti ed edifici, la tecnologia 3D si applica anche al mondo delle calzature, dove si raggiungono grandi margini di personalizzazione
La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

Verrà ultimata entro maggio del prossimo anno e sarà uno dei motivi di prestigio per la città capitale europea della cultura 2019
Un nuovo inizio per Rubelli

Un nuovo inizio per Rubelli

La storica azienda di tessuti apre le porte del suo nuovo showroom veneziano su progetto degli architetti Leo Schubert e Verdiana Durand de la Penne
Luigi Ghirri. Il paesaggio dell

Luigi Ghirri. Il paesaggio dell'architettura

La Triennale di Milano omaggia il celebre fotografo emiliano mettendo in luce l'importanza della sua opera nell'ambito dell'architettura. Dal 25 maggio al 26 agosto