Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Credits: Ph. Joao Morgado
Places

Una casa a forma di casa, in Portogallo

«Quando chiediamo a un bambino di disegnare una casa in cemento oppure in legno il risultato è pressoché lo stesso in tutto il mondo. Ci troviamo di fronte a una realizzazione semplicistica composta da un pentagono per le pareti e il tetto, un rettangolo per la porta e due quadrati per le finestre». Con queste parole l’architetto Filipe Saraiva introduce il progetto della casa realizzata per sé e la sua famiglia a Ourém, piccolo comune nel distretto di Santarém, in Portogallo.

Il volume dell’edificio riprende la forma archetipica della casa ed è definito da un monolite regolare adagiato su un terreno scosceso immerso nella natura, che garantisce una vista privilegiata sul panorama circostante e in particolare sul Castello di Ourém. «L’obiettivo è stato soddisfare non solo le esigenze funzionali ma anche una serie di requisiti architettonici che fanno parte del mio immaginario formale e spaziale», spiega Saraiva.

La struttura è costituita da una serie di moduli, dove la differenza di altezza della casa tra il punto più alto e quello più basso è di 4,5 metri. È caratterizzata da rapporto misurato tra le facciate e la copertura, risolto attraverso la ripetizione di pannelli in calcestruzzo prefabbricati, di dimensioni regolari, disposti in maniera sequenziale. «L'uso del calcestruzzo nero ha consentito l’integrazione dell’edificio nel paesaggio, oltre a ridurre i costi di manutenzione», precisa l’architetto. 

La veranda esterna assume lo stesso design della casa diventandone un’estensione verso l’esterno. All’interno, lo spazio principale è essenziale e luminoso, e accoglie l’ampio soggiorno e la cucina. Una scala conduce poi al piano superiore dove è collocata la zona notte con i relativi bagni, insieme allo studio, la biblioteca e una terrazza sul tetto.   

Products
Guzzini, la bottiglia per l’acqua Lurisia come omaggio a Ettore Sottsass
Places
Dove arte e religioni si incontrano: apre il Louvre di Abu Dhabi
You may also like
Hi Pedini, la cucina intelligente che dialoga con le persone

Hi Pedini, la cucina intelligente che dialoga con le persone

Non è fantascienza, ma la nuova cucina nata dalla sinergia tra l’azienda marchigiana e Microsoft, con la collaborazione di IoMote
Snackshot! Accessori per la tavola di design

Snackshot! Accessori per la tavola di design

Una carrellata di idee per impreziosire la tavola. Da scoprire nel servizio di Massimo Novaresi con il set e food design di Codecasa e Alquati
Il nuovo flagship store ARAN Cucine a Milano

Il nuovo flagship store ARAN Cucine a Milano

Nell’area di Porta Nuova, uno spazio di 900 metri quadri sviluppato su tre livelli interamente dedicati al mondo della cucina
Icon Design di novembre e dicembre è in edicola

Icon Design di novembre e dicembre è in edicola

Un po’ di pagine dal nuovo numero, che trovate in edicola da lunedì 20 novembre. In copertina c'è il designer giapponese Tokujin Yoshioka
Cinque libri da regalare a Natale

Cinque libri da regalare a Natale

Ecco cinque titoli freschi di pubblicazione che potete regalare o farvi regalare il prossimo Natale. Buona lettura
Fiabe da indossare: i gioielli di Francesca Mo

Fiabe da indossare: i gioielli di Francesca Mo

Il minimalismo e l'arte povera sono alla base del suo alfabeto artistico che si esprime nell’equilibrio di colori, forme, materiali