Smart box - Credits: @inbox hotel
Places

InBox Capsule Hotel: design e comfort a San Pietroburgo

Mariacristina Ferraioli

Dimenticate il solito ostello con gli spazi angusti e spartani e la mancanza assoluta di privacy. L'InBox Capsule Hotel di San Pietroburgo unisce l'agilità dell'ostello alle comodità di una struttura alberghiera.

Progettato dallo studio di architettura russo DA Architects, l'InBox Capsule Hotel si caratterizza per la cura dei dettagli.

Situato nel cuore di San Pietroburgo, a pochi passi dalle maggiori attrazioni turistiche, l’InBox Capsule Hotel è la soluzione ideale per tutti coloro che vogliono viaggiare contenendo i costi senza rinunciare al comfort di un albergo.

Le stanze sono divise in tre tipologie per tutti i gusti e le esigenze.

Le smart-box sono la risposta evoluta, in termini di privacy, rispetto ai grandi spazi condivisi con gli altri ospiti tipici degli ostelli. Concepite come capsule di 2,20 mt di profondità per 1,25 di altezza, le smart box offrono uno spazio piccolo ma non angusto che permette di dormire comodamente ma anche di sedersi al suo interno per leggere o lavorare. L’elemento in più è rappresentato dal fatto che la capsula sia completamente isolabile dall’esterno grazie ad una tendina oscurabile mentre i bagagli possono essere riposti in comodi contenitori posti al di sotto del letto.

Le mono-box sono stanze che offrono i servizi di un ostello ma la comodità di una camera d’albergo. Strutturate come camere singole su due livelli, le mono-box non hanno finestre, ma sono dotate di bagno privato (senza doccia), TV LED e aria condizionata.

Per chi non volesse rinunciare alla privacy assoluta e ai servizi tipici di una struttura alberghiera la soluzione ideale è, infine, la Double Box, una camera matrimoniale su due livelli con finestra dotata di bagno privato, televisore al plasma e aria condizionata.

A disposizione di tutti gli ospiti, inoltre, c’è una cucina attrezzata con frigorifero, forno a microonde e tostapane, una piccola biblioteca, caffè, the a volontà e wi-fi gratuito.  

La cucina - Credits: @inbox hotel
La sala - Credits: @inbox hotel
Le smart - box - Credits: @inbox hotel
Lo spazio comune - Credits: @inbox hotel
Gli smart - box: dettaglio delle capsule - Credits: @inbox hotel
Gli smart box oscurati per privacy - Credits: @inbox hotel
La camera matrimoniale - Credits: @inbox hotel
Il bagno privato nella stanza matrimoniale - Credits: @inbox hotel
Il bagno - Credits: @inbox hotel
Particolare dell'ingresso del dormitorio - Credits: @inbox hotel
La biblioteca - Credits: @inbox hotel
Spazio comune - Credits: @inbox hotel
La sala comune - Credits: @inbox hotel
L'ingresso dell'hotel - Credits: @inbox hotel
News
In vendita la Samuel Novarro House di Frank Lloyd Wright
News
Il Genius Loci e l’identità di una strada
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Le uova di Marcello Jori per Alessi

Le uova di Marcello Jori per Alessi

Una collezione di decorazioni in porcellana decorata a mano che si ispira alle leggendarie uova create dal gioielliere russo Peter Carl Fabargé
diptyque raddoppia a Roma

diptyque raddoppia a Roma

In occasione dei 50 anni di attività la maison francese di alta profumeria ha inaugurato un nuovo punto vendita nella capitale
Buon compleanno Olivetti

Buon compleanno Olivetti

Alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma oltre 300 pezzi unici tra oggetti, manifesti e fotografie d’epoca. Dal 20 febbraio al 1 maggio
Homo Fluxus, un viaggio nei primi anni Settanta


Homo Fluxus, un viaggio nei primi anni Settanta


A Milano, una mostra mette in dialogo i tessuti della storica manifattura tessile Bonotto con le opere del movimento Fluxus
Jens Risch e Barbara De Ponti in mostra alla Galleria Viasaterna di Milano

Jens Risch e Barbara De Ponti in mostra alla Galleria Viasaterna di Milano

Si intitola Forma Mentis la mostra che riunisce le opere di Jens Risch e Barbara De Ponti. In scena fino al prossimo 16 marzo