Credits: Ph. Andrea Martiradonna
Credits: Ph. Andrea Martiradonna
Credits: Ph. Andrea Martiradonna
Credits: Ph. Andrea Martiradonna
Credits: Ph. Andrea Martiradonna
Credits: Ph. Andrea Martiradonna
Credits: Ph. Andrea Martiradonna
Places

M89 Hotel, una nuova destinazione business a Milano

Dna industriale e un tocco di contemporaneità. Il nuovo M89 Hotel di Milano si affaccia sui capannoni che un secolo fa ospitavano una delle più grandi realtà dell’aviazione e che ospitano la sede di Gucci Hub, il nuovo headquarter della casa di moda fiorentina firmato Piuarch inaugurato lo scorso settembre. A pochi mesi di distanza, lo studio milanese è tornato a lavorare sull’area progettando una nuova struttura ricettiva dedicata al business in equilibrio con l'architettura preesistente, rafforzando l’identità del distretto.

Gli esterni di M89 Hotel evocano la sagoma dei capannoni: il piano terra è caratterizzato da un’ampia vetrata schermata da una griglia metallica, mentre il tetto riprende il sistema a shed di matrice industriale che arretra e lascia spazio a una terrazza delimitata da vetrate a tutta altezza dove trova spazio il ristorante panoramico affacciato sulla città.

Gli interni rispecchiando il gusto essenziale degli esterni attraverso una palette colore che va dal grigio antracite al bianco e al verde. Qui trovano spazio elementi di arredo contemporanei mescolati a icone anni Cinquanta e stampe che riproducono il patrimonio architettonico della fabbrica ex Caproni.

«Non c’è nulla di superfluo e la decorazione è assicurata dall'accostamento dei materiali e dalla funzionalità distributiva, per un progetto che crea una corrispondenza tra interno ed esterno e che assegna al coronamento e alla sua sagoma sfaccettata il vero ruolo di protagonista dell’intervento», spiega lo studio milanese.

Dal primo al quinto piano sono distribuite le 50 stanze e le 5 suite, al cui interno viene invertita la disposizione dei colori scelta per le aree pubbliche: le pareti sono ora intonacate di bianco e il soffitto è invece antracite. Dotate rispettivamente di una superficie di 24 mq e 42 mq, le camere si differenziano nelle finiture, maggiormente curate nelle suite che risultano impreziosite da un pavimento in parquet di rovere e da boiserie in essenza di noce.

News
Il Festival del Paesaggio di Anacapri
Places
Ristoranti a Copenhagen: gli indirizzi di design
You may also like
La mostra di Fornasetti a Roma

La mostra di Fornasetti a Roma

Palazzo Altemps celebra vent’anni di attività, e lo fa con una mostra dedicata al genio creativo di Fornasetti. Dal 16 dicembre al 6 maggio 2018
Ricevere un pacco quando non c

Ricevere un pacco quando non c'è nessuno in casa: la soluzione di Nendo

Lo studio di progettazione giapponese guidato da Oki Sato ha messo a punto un sistema ingegnoso per risolvere il problema delle consegne
Il giro del mondo in 21 città

Il giro del mondo in 21 città

In viaggio con l’architetto e graphic designer Federico Babina, tra clichè, stereotipi e simboli architettonici che hanno plasmato la memoria collettiva
Flexform apre a Hangzhou

Flexform apre a Hangzhou

L’azienda brianzola ha inaugurato un nuovo showroom oltreoceano, il quinto in Cina
Un tour di Firenze insieme a ZpStudio

Un tour di Firenze insieme a ZpStudio

Una piccola guida della città creata da Eva Parigi e Matteo Zetti, fondatori di ZpStudio
Vent’anni di Charles

Vent’anni di Charles

Antonio Citterio racconta la storia del divano che, progettato nel 1997, ancora oggi è un best seller di B&B Italia. Quando eleganza, innovazione, idee e savoir-faire dimostrano di superare la prova del tempo