La Dimora di Metello, Matera - Credits: Ph. Pierangelo Laterza
Places

Otto mete estive all’insegna dell’arte e del design

Mare, sole e relax, certo. Ma non solo. Perché per rendere speciale una vacanza a volte, c'è bisogno di qualcosa in più. E se si ama il design, l'architettura o l'arte contemporanea, sono tante le destinazioni che offrono gli stimoli giusti.

E allora perché non considerare qualche meta poco battuta come Tbilisi, con il suo fermento artistico e le sue architetture mozzafiato, alcune firmate da uno studio italianissimo, quello di Massimiliano Fuksas. Oppure perché non buttarsi nel caos colorato di Città del Messico, con i suoi quartieri bohémien e il suo fiorire di gallerie e poli museali. O ancora, Atene, che fino al 16 luglio ospita la kermesse d'arte contemporanea Documenta - Learning from Athens, dimostrando che la crisi economica abbatte i consumi ma non di certo la creatività. Anzi.

Abbiamo selezionato 8 destinazioni per appassionati di architettura, design e arte contemporanea. Da visitare anche solo per un week end, per scoprire luoghi, storie e paesaggi attraverso inedite prospettive.

Città del Messico

L'hotel Condesa DF - Credits: Design Hotels™
L'hotel Condesa DF - Credits: Design Hotels™
L'hotel Condesa DF - Credits: Design Hotels™
Credits: Photo: © Diana Arnau
Coworking Havre 77 - Francisco Pardo Arquitecto - Credits: Photo: © Diana Arnau
Coworking Havre 77 - Francisco Pardo Arquitecto - Credits: Photo: © Diana Arnau
Museo Jumex
Museo Jumex

Gallerie d'arte che spuntano come funghi, start-up, co-working, hotel e ristoranti di design: Città del Messico è nel pieno di una rivoluzione urbana, anche grazie a un piano governativo - il Green Plan - che mira a ridurre l'inquinamento e promuove la mobilità sostenibile. E ad essere attirati non sono soltanto giovani, artisti e creativi da tutto il mondo, ma anche investitori e architetti, decisi a puntare sulla capitale del Messico per realizzare progetti all'avanguardia. Come il co-working Havre 77 realizzato dallo studio di architettura Francisco Pardo Arquitecto, che ha dato nuova vita a una villa del 19° secolo situata nel quartiere Colonia Juárez. Dello stesso architetto è il progetto Milán 44, una struttura che ospita mercati, negozi e locali. Per quanto riguarda l'offerta culturale, da non perdere una visita al museo di arte contemporanea Jumex Museo, il MoMA di Città del Messico progettato da David Chipperfield, con la sua collezione permanente che vanta pezzi di Jeff Koons e Andy Warhol. Vale assolutamente una visita anche la galleria Kurimanzutto, un'istituzione cittadina, vero e proprio osservatorio dell'arte emergente messicana. Infine, un luogo in cui soggiornare: il Condesa DF Hotel, progettato dalla designer India Mahdavi. Un'oasi di relax situata in uno dei quartieri più hip della città, Condesa, che reinterpreta l'opera dell'architetto messicano Luis Barragán ispirandosi all'essenzialità e alla tranquillità dei monasteri.

Favara

Farm cultural park
Farm cultural park
Farm cultural park
Farm cultural park

Un progetto magico, talmente ambizioso da essere considerato all'inizio un po' folle. Farm Cultural Park è la storia di un paesino in provincia di Agrigento trasformato in un museo diffuso. Ma non solo: è il sogno di una coppia di professionisti che ha voluto trasformare un luogo lasciato all'incuria, il centro storico di Favara, in un piccolo polo dell'arte contemporanea. Ed è così che i Sette Cortili di Farm Cultural Park sono diventati la casa di esposizioni, installazioni e proiezioni. Di qui passano artisti da tutto il mondo, qui si può passeggiare, bere qualcosa e mangiare, lavorare nel co-working Holy Crow, dare un'occhiata ai graffiti e alle mostre diffuse tra un cortile e l'altro. E poi, per godersi un po' di relax, a Farm Cultural Park c'è anche una piscina con solarium. Un luogo da visitare se si passa dalle parti di Agrigento.

Tbilisi

Un'immagine dall'alto del Music Theatre and Exhibition Hall - Credits: Fuksas
Il Music Theatre and Exhibition Hall - Credits: Fuksas, ph. by Joel Rookwood
Il Music Theatre and Exhibition Hall - Credits: Fuksas, ph. by Stian Kvil
Rooms Hotel - Credits: Design Hotels™
Rooms Hotel - Credits: Design Hotels™
Rooms Hotel - Credits: Design Hotels™

Non è esattamente la prima meta estiva che viene in mente, è vero. Ma Tbilisi si sta trasformando in una metropoli affascinante, il perfetto trait d'union tra oriente e occidente, animata da musei, gallerie e atelier di moda. A cambiare velocemente è soprattutto la sua fisionomia, con enormi progetti architettonici a renderla sempre più moderna. È il caso del Teatro e Centro Espositivo di Rhike Park e del Public Service Hall, entrambi progettati dallo studio Fuksas, oppure del futuristico Bridge of peace. L'eredità architettonica sovietica viene affiancata da strutture ipercontemporanee, silenziose testimoni delle profonde trasformazioni della città. Per chi ama l'arte contemporanea poi, vale la pena fare uns alto al CCA (Center of Contemporary Art Tbilisi) e al Museum of Modern Art, per avere un'idea degli artisti georgiani (e non) più radicali e influenti del momento. E poi: hotel, bar e locali dal design unico, che coniugano le ispirazioni caucasiche a quelle occidentali creando combinazioni inedite. A rappresentare questo perfettamente lo Zeitgeist della città è il Rooms Hotel, un luogo in equilibrio tra passato e futuro, oriente e occidente.

Madrid

Exterior view, Norman Foster Foundation, Madrid - Credits: © Courtesy Norman Foster Foundation
The Pavillion. Norman Foster Foundation, Madrid - Credits: © Guillermo Rodríguez
The Pavillion. Norman Foster Foundation, Madrid - Credits: © Guillermo Rodríguez
Mama Campo - Credits: Foto: Manolo Yllera
Mama Campo - Credits: Foto: Manolo Yllera

Un grande classico che non delude mai. Madrid vale sempre una visita, e per gli appassionati di design e architettura oggi c'è un motivo in più: la Norman Foster Foundation. Fresca di apertura, la fondazione promuove la ricerca e l'incontro di architetti, designer e urbanisti da tutto il mondo. Un vero e proprio laboratorio di idee, che farà incontrare arte contemporanea, design e nuove tecnologie in una serie di mostre e progetti interdisciplinari. Un'altra novità della capitale spagnola è il Barceló Torre de Madrid Hotel. A progettare gli interni è la star del design madrileno Jaime Hayon. Un luogo dal minimalismo eclettico, colorato da tonalità giocose e pop. Dulcis in fundo: una cena nel ristorante più originale della città, il Mama Campo. Metà mercato a kilometro 0, metà bistrot. Perfetto per le serate estive tra fiori, frutta e verdura fresca di stagione.

Matera

Credits: Ph. Pierangelo Laterza
Credits: Ph. Pierangelo Laterza
Credits: Ph. Pierangelo Laterza
Le Grandi mostre nei sassi - Omaggio a Shakespeare - Credits: Photo by: Di Gennaro
Le Grandi Mostre nei Sassi - Donna tartaruga - Credits: Photo by: Valentina Gnassi
Le Grandi Mostre nei sassi - Il cammino dell'uomo 1968-1969 - Credits: Photo by: Valentina Gnassi
Enoteca dai Tosi
Enoteca dai Tosi
Enoteca dai Tosi

Nel 2019 sarà Capitale Europea della Cultura e i suoi sassi traboccano di arte, storia e cultura. Matera è una città in piena rinascita, che ha saputo trasformare il suo tragico passato in un tesoro prezioso, da raccontare a tutto il mondo. Passeggiando tra i sassi, vale la pena fare un salto a Casa Noha, proprietà del FAI, per scoprire il percorso della città attraverso i secoli. Magari dopo aver letto Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi, per capire la situazione della città nel Dopoguerra, quando i sassi avevano "la forma con cui a scuola immaginavo l'inferno di Dante". Per tutta l'estate poi, presso il complesso rupestre Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci si terrà la 30esima edizione delle Grandi Mostre nei Sassi, dedicata quest'anno alle opere dello scultore veronese Novello Finotti. Le sue opere in bronzo e marmo dialogheranno con gli ambienti delle cripte, creando atmosfere suggestive. E dopo un bagno di cultura, l'ideale è concedersi una sosta enogastronomica presso la nuova Enoteca dai Tosi, progettata dallo studio belga architecten de vylder vinck taillieu, vincitore del concorso di architettura enoteca dai tosi – design contest. Nel cuore degli storici sassi, un tempio del vino e del design strutturato su tre livelli. Infine, un indirizzo di charme per la notte: il b&b La dimora di Metello, progettato dallo Studio Manca. All'interno del Sasso Barisano, un luogo magico caratterizzato da eleganza e sobrietà.

Atene

Jeremy Hutchison - Movables, 2017 - Credits: Courtesy of the artist Photo by Paris Tavitian
KERNEL - Water Sleeps, 2016 - 2017 - Credits: Courtesy of the artists Photo by Paris Tavitian
Il Centro Culturale Stavros Niarchos, progettato dallo studio di architettura Renzo Piano Building Workshop, sorge sui terreni del vecchio ippodromo di Atene - Credits: Salini-Impregilo - Ph. Moreno Maggi
Nella relazione con il mare e nel rispetto dei principi di sostenibilità ambientale ha i suoi punti di forza - Credits: Salini-Impregilo - Ph. Moreno Maggi
Fresh Hotel - Credits: Design Hotels™
Fresh Hotel - Credits: Design Hotels™

C'è la scena artistica vivissima, alimentata della pesante crisi economica che ha investito il Paese negli ultimi anni. C'è l'ottimo cibo, c'è il mare e c'è il sole. Atene è la meta perfetta per un soggiorno estivo, sia che si desideri una vacanza breve sia che si voglia rimanere più a lungo, per esplorare i dintorni. A rendere tutto ancora più appetibile è poi la fiera d'arte contemporanea Documenta, per la prima volta in terra greca, che fino al 16 luglio rappresenterà un'ulteriore scusa per visitare la città. Ma c'è anche la mostra collettiva Driftwood, or how we surfaced through currents, promossa da Fondazione Prada, che include 11 lavori site specific relaizzati da altrettanti artisti. Ma non finisce qui: da non perdere è il Centro Culturale Stavros Niarchos, realizzato dallo studio di Renzo Piano. Il consiglio luxury: per alloggiare, il Fresh Hotel, con terrazza e piscina panoramica, dal design moderno ed essenziale.

Basilea

Vitra Design Museum - Credits: Courtesy of Vitra Design Museum
'Together! The New Architecture of the Collective', 2017 - Veduta dell'installazione, Vitra Design Museum - Credits: Ph. Mark Niedermann
'Together! The New Architecture of the Collective', 2017 - Veduta dell'installazione, Vitra Design Museum - Credits: Ph. Mark Niedermann
La Moriyama House di Tokyo - Credits: Foto: Edmund Sumner
Credits: A sinistra: Wolfgang Tillmans, “Anders (Brighton Arcimboldo), 2005; Fondation Beyeler, Riehen/Basel; © Wolfgang Tillmans - A destra: Wolfgang Tillmans, “Fire Island”, 2015; Courtesy Galerie Buchholz, Berlin/Cologne, Maureen Paley, London, David Zwirner, New York
Credits: Wolfgang Tillmans, “Lutz & Alex on the beach”, 1992; Courtesy Galerie Buchholz, Berlin/Cologne, Maureen Paley, London, David Zwirner, New York
Nomad Design & Lifestyle Hotel - Credits: Photo by Mark Niedermann
Nomad Design & Lifestyle Hotel - Credits: Photo by Mark Niedermann
Nomad Design & Lifestyle Hotel - Credits: Photo by Mark Niedermann

Chiaro, con Art Basel è una delle mete preferite dagli appassionati di arte contemporanea e di design. Ma per fare una rima, Basilea è sempre una buona idea. Soprattutto d'estate, per fare una pausa dal caldo e riposarsi tra i prati sconfinati appena attorno la città. Come quelli che incorniciano il Vitra Design Museum, situato appena dopo il confine tedesco, da visitare non solo per ammirare l'architettura delle strutture che compongono il suo "campus", ma anche per una mostra in particolare: Together! The new architecture of the collective, dedicata alle trasformazioni dell'abitare moderno. La mostra pone un quesito: sarà la comune l'abitazione del futuro? Ad offrire aria fresca, alberi e riposo è anche il parco attorno alla Fondation Beyeler. La struttura progettata da Renzo Piano ospita in questo momento un'esposizione dedicata al celebre fotografo Wolfgang Tillmanns. Una retrospettiva da non perdere, per scoprire uno degli artisti più radicali e influenti dagli anni 90 a oggi. Infine, oltre ai musei, la città offre ristoranti, bar e hotel dal design eclettico. Come il Nomad Design & Lifestyle Hotel, caratterizzato da ambienti dal design giovane e contemporaneo. Il luogo perfetto per una vacanza dedicata all'arte e al design.

Storytelling
Nell’alveare dell’esperienza virtuale
News
Il redesign dell’aeroporto Milano Linate
You may also like
Hi Pedini, la cucina intelligente che dialoga con le persone

Hi Pedini, la cucina intelligente che dialoga con le persone

Non è fantascienza, ma la nuova cucina nata dalla sinergia tra l’azienda marchigiana e Microsoft, con la collaborazione di IoMote
Snackshot! Accessori per la tavola di design

Snackshot! Accessori per la tavola di design

Una carrellata di idee per impreziosire la tavola. Da scoprire nel servizio di Massimo Novaresi con il set e food design di Codecasa e Alquati
Il nuovo flagship store ARAN Cucine a Milano

Il nuovo flagship store ARAN Cucine a Milano

Nell’area di Porta Nuova, uno spazio di 900 metri quadri sviluppato su tre livelli interamente dedicati al mondo della cucina
Icon Design di novembre e dicembre è in edicola

Icon Design di novembre e dicembre è in edicola

Un po’ di pagine dal nuovo numero, che trovate in edicola da lunedì 20 novembre. In copertina c'è il designer giapponese Tokujin Yoshioka
Cinque libri da regalare a Natale

Cinque libri da regalare a Natale

Ecco cinque titoli freschi di pubblicazione che potete regalare o farvi regalare il prossimo Natale. Buona lettura
Fiabe da indossare: i gioielli di Francesca Mo

Fiabe da indossare: i gioielli di Francesca Mo

Il minimalismo e l'arte povera sono alla base del suo alfabeto artistico che si esprime nell’equilibrio di colori, forme, materiali