Places

In Svezia l’ex centrale termoelettrica diventa un hotel

Sulle rive del Lago Mälaren, a Västerås, nasce The Steam Hotel sulle ceneri di un sito industriale in disuso dal 1982

Tirpitz: in Danimarca il bunker si trasforma in un museo

È stato costruito nel 1944 sulla costa occidentale dello Jutland, nell’area di Blåvand. Oggi, grazie all’intervento dello studio BIG-Bjarke Ingels, questo fortino in calcestruzzo accoglie 4 aree espositive

Il design hotel Room Mate Gerard a Barcellona

Gli interni firmati dal designer cileno Jaime Beriestain uniscono elementi tradizionali e design moderno
Un edificio non iconico a Dubai

Un edificio non iconico a Dubai

Inaugurate a Dubai le residenze dello studio RCR Arquitectes, in un continuo dialogo con il cielo, il sole e il mare
Zazà Ramen, tra arte e cucina

Zazà Ramen, tra arte e cucina

Il piatto nipponico preferito da Zenigata ispira artisti di fama internazionale: nuove declinazioni tra arte e cucina da Zazà Ramen

Ristoranti a Copenhagen: gli indirizzi di design

Raffinati ma informali, essenziali eppure accoglienti: i ristoranti di Copenhagen sono così. Un omaggio allo stile di vita hygge e alla piacevolezza dello stare insieme

M89 Hotel, una nuova destinazione business a Milano

Dna industriale e un tocco di contemporaneità, ecco il nuovo progetto a quattro stelle firmato da Piuarch in via Mecenate al numero 89

Solo House II, in Spagna la casa vacanze firmata Office KGDVS

È parte di un progetto on-going che vede impegnato un gruppo di progettisti internazionali, coinvolti da Christian Bourdais, nella realizzazione di 15 residenze immerse nella natura

Piscine milanesi: un ritratto di Stefan Giftthaler

Un progetto fotografico mostra dettagli pop e architettura d'autore dell'epoca d'oro del design milanese

Il nuovo Policlinico di Milano

900 posti letto, 21 sale operatorie, 11 sale parto e un giardino sopraelevato. Ecco il progetto firmato da Stefano Boeri Architetti

Il Piccolo Peck, un nuovo caffè gastronomico a Milano

Il progetto di Alessandro Scandurra richiama le origini della bottega milanese nata nel 1883, inserendosi in modo equilibrato negli spazi di via Spadari