Fordypningsrommet Fleinvaer, progetto di TYIN Tegnestue  - Credits: Ph. Pasi Aalto / pasiaalto.com
Fordypningsrommet Fleinvaer, progetto di TYIN Tegnestue  - Credits: Ph. Pasi Aalto / pasiaalto.com
Fordypningsrommet Fleinvaer, progetto di TYIN Tegnestue  - Credits: Ph. Pasi Aalto / pasiaalto.com
Fordypningsrommet Fleinvaer, progetto di TYIN Tegnestue  - Credits: Ph. Pasi Aalto / pasiaalto.com
Fordypningsrommet Fleinvaer, progetto di TYIN Tegnestue  - Credits: Ph. Pasi Aalto / pasiaalto.com
Fordypningsrommet Fleinvaer, progetto di TYIN Tegnestue  - Credits: Ph. Pasi Aalto / pasiaalto.com
Fordypningsrommet Fleinvaer, progetto di TYIN Tegnestue  - Credits: Ph. Pasi Aalto / pasiaalto.com
Fordypningsrommet Fleinvaer, progetto di TYIN Tegnestue  - Credits: Ph. Pasi Aalto / pasiaalto.com
Fordypningsrommet Fleinvaer, progetto di TYIN Tegnestue  - Credits: Ph. Pasi Aalto / pasiaalto.com
Fordypningsrommet Fleinvaer, progetto di TYIN Tegnestue  - Credits: Ph. Pasi Aalto / pasiaalto.com
Places

Un rifugio per artisti sull’isola di Fleinvær, in Norvegia

La piccola isola di Fleinvær si trova nella Norvegia settentrionale, direttamente affacciata sull'Oceano Atlantico. Qui lo studio norvegese TYIN Tegnestue, in collaborazione con l’architetto finlandese Sami Rintala di Rintala Eggertson Architects, ha realizzato un rifugio dove i creativi si possono ritirare per lunghi o brevi periodi, un luogo dove il silenzio e la bellezza regnano.

L’idea è del musicista jazz Håvard Lund, conosciuto in Norvegia per aver lavorato anche come compositore per diversi teatri. «Ho acquistato questa porzione di terreno a Fleinvær nel 2004», racconta. «L’idea iniziale era quella di creare un luogo di lavoro solo per me. Poi con il passare del tempo ho sentito la necessità di condividerlo anche con gli altri. Volevo creare un luogo unico al mondo».

Data la natura del sito, il progetto ha richiesto una scansione tridimensionale del terreno che è stata condotta dagli studenti di architettura del NTNU - Norwegian University of Science and Technology). I risultati hanno permesso di avere una visione d’insieme e acquisire le informazioni e gli strumenti necessari per lo sviluppo dell’architettura, contendendone l’impatto ambientale. «Le fondamenta sono minimizzate, sono costituite da colonne d'acciaio curvate a 15 gradi che consentono un buon ancoraggio e adattamento al terreno», spiega Yashar Hanstad di TYIN Tegnestue.

Il rifugio si sviluppa su 132 metri quadrati ed è composto da quattro piccoli volumi realizzati con legno locale, in grado di accogliere dalle due alle quattro persone, una ex sala d’attesa convertita in unità abitativa dove sono ubicati i servizi e una sauna sul mare. Un passaggio conduce nell’Immersion Room, dove trovano spazio una sala concerti in dialogo con gli alloggi e aperta sull’esterno, e una mensa affacciata sul mare. Più isolata è invece la Reflection Room, un omaggio al tradizionale deposito dei Sami, il njalla. È costituita da un telaio in acciaio prefabbricato posto in cima a un pilastro: un luogo di pace con vista panoramica mozzafiato sul paesaggio circostante.

Products
Alessi: i nuovi orologi da parete firmati Michele De Lucchi e Adam Cornish
News
Design al sole: gli eventi di agosto
You may also like
I nuovi tappeti cc-tapis disegnati da Elena Salmistraro e Federica Biasi

I nuovi tappeti cc-tapis disegnati da Elena Salmistraro e Federica Biasi

Saranno presentati a gennaio in occasione di IMM Cologne e Maison&Objet, tra forme geometriche e ispirazioni che arrivano da lontano
Regali di Natale: le idee last minute

Regali di Natale: le idee last minute

Le feste sono alle porte, ecco una guida anti panico nel segno del design per arrivare preparati al Natale
Gli scatti di Carlo Mollino in mostra a Torino

Gli scatti di Carlo Mollino in mostra a Torino

Oltre 500 immagini dell’architetto, designer e fotografo torinese inaugurano la stagione 2018 di CAMERA. Con la curatela di Francesco Zanot
Liaisons solitaires: divani di design da scoprire

Liaisons solitaires: divani di design da scoprire

Una carrellata di divani e poltrone per arredare il soggiorno. Nel servizio fotografico di Moos-Tang con Elisa Musso e Chiara Spennato
Qual è il ruolo dell’editoria d’arte?


Qual è il ruolo dell’editoria d’arte?


Prova a fare il punto la mostra “Publishing as an Artistic Toolbox: 1989–2017”, in scena alla Kunsthalle di Vienna fino al 28 gennaio 2018
Le mostre fotografiche di dicembre

Le mostre fotografiche di dicembre

Torna l'appuntamento di Icon Design con la fotografia. Questo mese si scopriranno i paesaggio umani e architettonici del Salento, del Sudafrica e della Libia, si rifletterà sul passaggio tra la vita e la morte, si guarderà l'arte attraverso nuove prospettive