Under, Båly, Norvegia - Credits: MIR e Snøhetta
Under, Båly, Norvegia - Credits: MIR e Snøhetta
Under, Båly, Norvegia - Credits: MIR e Snøhetta
Under, Båly, Norvegia - Credits: MIR e Snøhetta
Under, Båly, Norvegia - Credits: MIR e Snøhetta
Places

Il primo ristorante sott’acqua d’Europa, in Norvegia

Sorgerà lungo la costa norvegese, più precisamente nel villaggio di Båly, il primo ristorante sott’acqua d’Europa. Si chiamerà Under e data la sua posizione svolgerà anche la funzione di centro ricerche in biologia marina, con la firma dello studio di progettazione Snøhetta.

Under, dal norvegese meraviglia, è un’architettura monolitica in cemento armato che poggia sul litorale rompendo la superficie dell’acqua per inabissarsi a 5 metri di profondità e poggiare sul fondale. «Più che un acquario, la struttura diventerà parte dell’ambiente marino», spiega lo studio di architettura. «Sarà un periscopio arenato sul fondale che consentirà di osservare i cambiamenti dell'ambiente marino durante le diverse stagioni».

I muri di Under sono progettati per rispondere alle sollecitazioni, alla pressione del mare e alle condizioni climatiche più avverse. Il pezzo forte sarà la vetrata panoramica in acrilico da 11 metri per 4, caratterizzata da un’illuminazione soffusa: un punto di osservazione privilegiato sull’ambiente subacqueo del mare del Nord.

Lo studio Snøhetta ha ideato il progetto tenendo conto del contesto in cui è posizionata la struttura, nel rispetto della flora e della fauna. Under infatti sarà incapsulato in un guscio di cemento ruvido, una scogliera artificiale dove i molluschi potranno ancorarsi, migliorando la qualità dell’acqua e attirando nuova vita marina.  

Al suo interno potrà accogliere dagli 80 ai 100 ospiti, che potranno accedere al ristorante grazie a un percorso caratterizzato da pannelli informativi sulla biodiversità marina e la costa norvegese. Subito dopo l’area guardaroba, si arriverà al bar dove degustare champagne, un livello che segna il passaggio tra la costa e l'oceano. Si accederà poi al ristorante con vista panoramica, dove lasciarsi deliziare dai piatti dello chef danese Nicolai Ellitsgaard Pedersen. Naturalmente locali e a base di pesce, come merluzzo, aragoste e cozze, e la specialità “alga tartufo”.

Products
Riscaldare con stile: 10 stufe e caminetti di design
News
Araki in mostra alla Fondazione Bisazza 
You may also like
Duddell’s, un nuovo ristorante da scoprire a Londra

Duddell’s, un nuovo ristorante da scoprire a Londra

Nasce sulle ceneri della storica Grade II-listed St Thomas Church, a due passi dal London Bridge, tra buona cucina e opere d’arte contemporanea
Francesco Igory Deiana: cronache dell

Francesco Igory Deiana: cronache dell'altro mondo

Un artista Italiano amante dell’architettura brutalista e del surf ha trovato casa a Los Angeles, dove vive e lavora in più di mille metri quadrati. Sperimentali
Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Dalla collezione Alessi Circus dell’olandese Marcel Wanders fino ad arrivare alla grattugia Forma dell’iraniana Zaha Hadid
Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

A Milano, terzo ed ultimo appuntamento espositivo dedicato al tema della dimensione contemporanea. Mercoledì 31 gennaio presso The Box
Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Ecco Mansura Restaurant, un progetto del duo creativo al femminile This is IT in equilibrio tra antico contemporaneo
Le 999 domande di Stefano Mirti

Le 999 domande di Stefano Mirti

Intervista al curatore della mostra "999. Una collezione di domande sull'abitare contemporaneo" in scena alla Triennale di Milano