Woodstockholm Matbar
Places

Mangiare a Stoccolma: 10 ristoranti di design

Dopo Copenhagen c'è lei, Stoccolma. La capitale svedese si sta affermando come meta gastronomica scandinava grazie alla sua New-Nordic Cuisine, che reinterpreta i piatti della tradizione locale focalizzandosi sulla scelta degli ingredienti - rigorosamente a km 0 e organici - veri protagonisti dei menù.

E che si tratti di ristoranti svedesi oppure internazionali, l'attenzione agli interni rimane meticolosa (e molto local): gli arredi, in pieno stile scandinavo, sono spesso prodotti da artigiani del luogo. Rigorosi ma anche informali, che tratteggiano ambienti accoglienti e che stimolano la convivialità.

Abbiamo selezionato 10 ristoranti di design in cui immergersi nella cultura gastronomica svedese, tra cucina sperimentale, fusion e tradizionale. Eccoli qui di seguito.

Hantverket

Ristorante Hantverket
Ristorante Hantverket - Credits: Photo by: Thomas Wingstedt
Ristorante Hantverket - Credits: Photo by: Thomas Wingstedt

Un luogo in cui stare bene "senza sapere il perché" e che offre sapori genuini ispirati ai ricordi dell'infanzia. Il ristorante Hantverket accoglie i propri ospiti con un menù interamente dedicato alla tradizione svedese - reinterpretata (ma neanche troppo) dallo chef Stefan Ekengren - e un'atmosfera calda e rilassata. Gli interni sono una celebrazione dell'artigianalità e del recupero di vecchi mobili dal fascino vintage, che vengono accostati a opere di arte contemporanea e arredi dallo stile moderno.

  • Dove: Sturegatan 15a, 114 36, Stoccolma

Gastrologik

Gastrologik
Gastrologik
Gastrologik

Una cucina minimalista e creativa, che varia quotidianamente, in cui gli ingredienti sono i protagonisti: è questa la filosofia di Gastrologik, uno dei ristoranti più quotati di Stoccolma. Insignito con una stella Michelin, è nato con l'obiettivo di esaltare anche le materie prime più sottovalutate: "per noi una cipolla ha lo stesso valore di un tartufo", dicono gli chef Jacob Holmström ed Anton Bjuhr. E allora via libera alla scoperta del territorio attraverso i suoi prodotti. Anche gli interni del locale sono frutto dell'artigianalità del luogo - le posate, ad esempio, sono create a mano da alcuni amici degli chef.

  • Dove: Artillerigatan 14, 114 51, Stoccolma

EAT

EAT - Credits: Photo by: Morgan Ekner
EAT - Credits: Photo by: Magnus Skoglöf
EAT - Credits: Photo by: Morgan Ekner

Quando la cucina cinese incontra il design scandinavo. Fondato dai proprietari del celebre ristorante Lux Dag för Dag, il bistro-bar EAT offre piatti della cucina cinese alternati a ricette fusion. Da molti considerato il miglior ristorante cinese a Stoccolma, è caratterizzato da un ambiente elegante illuminato da piccoli faretti e da un neon multicolor a forma di drago. Un indirizzo indispensabile per gli appassionati di cucina asiatica in città.

  • Dove: Jakobsbergsgatan 15, 111 44, Stoccolma

Lux dag för dag

Lux dag för dag
Lux dag för dag

Situato negli spazi di un'ex fabbrica della Electrolux, Lux Dag för Dag è uno degli indirizzi imperdibili in città. Il ristorante unisce ambientazioni suggestive postindustriali a una cucina tipica svedese, con un'attenzione particolare alla scelta dei prodotti locali. Durante l'anno, il ristorante organizza alcune "Farmers Dinner", in cui gli agricoltori della zona vengono invitati a presentare (e far assaggiare) i propri prodotti davanti alla clientela. Un luogo interamente dedicato alla scoperta del territorio svedese, nei suoi sapori e nella sua cultura culinaria.

  • Dove: Primusgatan 116, 112 67, Stoccolma

Woodstockholm

Woodstockholm Matbar
Woodstockholm Matbar
Woodstockholm Matbar

Ingredienti biologici a km 0, piatti semplici e gustosi, ma anche belli da vedere "perché sì, si mangia anche con gli occhi!". Woodstockholm è uno degli indirizzi più in voga di Stoccolma: da un lato il negozio di mobili di design, dall'altro un ristorante-bistro luminoso e raffinato, con grandi tavoli da condividere e lampade a origami che pendono dal soffitto. Accanto al bistro, è stata creata una "stanza delle meraviglie" per le cene più intime, raggiungibile attraverso un passaggio segreto. Qui i mobili - dalle forme più strane e fantasiose - sono tutti realizzati a mano.

  • Dove: Mosebacke torg 9, 116 46, Stoccolma

Oaxen Krog & Slip

Oaxen Krog & Slip
Oaxen Krog & Slip
Oaxen Krog & Slip

Ospitato in un capannone di un ex cantiere navale, Oaxen Krog & Slip è un omaggio agli interni delle industrie marittime, con barche che appese al soffitto e decorazioni marinaresche. Il locale è diviso in due spazi: "Slip", il bistro svedese dedicato ai pranzi e alle cene più casual e "Krog", in cui assaggiare una cucina più raffinata e sperimentale. Un tempo situato fuori Stoccolma, si trova ora sull'isola di Djurgården, nel pieno centro di Stoccolma.

  • Dove: Beckholmsvägen 26, 115 21, Stoccolma

Rutabaga

Rutabaga
Rutabaga
Rutabaga

La cucina latto-ovo-vegetariana? Un tripudio di sapori. È quello che vuole dimostrare lo chef Mathias Dahlgren con il ristorante Rutabaga. Gli ingredienti sono selezionatissimi e provengono da aziende agricole locali. Ogni piatto (o piattino, dato che il ristorante offre un menu fatto di piccole porzioni da condividere) è dedicato a un particolare ingrediente, che viene esaltato attraverso creative combinazioni di sapori. Accanto al risrorante c'è il Matbaren, un bistro moderno ideale per i pranzi veloci.

  • Dove: Blasieholmshamnen 6, SE-103 27, Stoccolma

Agrikultur

Agrikultur
Agrikultur

Informale e accogliente, il ristorante Agrikultur offre una cucina nordica basata sugli ingredienti stagionali prodotti a km 0 dalle aziende agricole della zona. Qui il menù è all'insegna della sostenibilità e consiste in 4-5 mini-portate che cambiano quotidianamente. Ogni giorno, gli chef Filip & Joel propongono piatti freschi e creativi carattezzati da combinazioni di sapori inedite, che omaggiano il territorio svedese. Il tutto in un ambiente caldo ed elegante, che stimola la convivialità.

  • Dove: Roslagsgatan 43, 113 54, Stoccolma

Ekstedt

Ekstedt
Ekstedt
Ekstedt

La griglia, la brace, il fuoco. Tutte cose che hanno sempre affascinato Niklas Eksetdt, tanto da convincerlo ad aprire nel centro di Stoccolma un ristorante in cui tutto - ma proprio tutto - viene cucinato sul fuoco e nei forni a legna. Il menù - a 4 o 6 portate - accosta pesce, carne e piatti vegetariani per un'esperienza gastronomica intensa, caratterizzata dai sapori forti dettati dalle tipologie di legno utilizzate per la brace. Un "back-to-basic" che ha portato il ristorante ad essere inserito tra i 50 ristoranti migliori al mondo da The Diners Club Academy.

  • Dove: Humlegårdsgatan 17, 114 46, Stoccolma

B.A.R.

B.A.R.
B.A.R.

Fondato dagli chef Henrik Norström, Peter Johansson and Daniel Frick, B.A.R. è un nuovo concetto di ristorante completamente basato sulla flessibilità dei menù. Ogni cliente è infatti libero di creare il proprio piatto - dal pesce e i frutti di mare fino alla carne e gli ortaggi - scegliendo gli ingredienti esposti nei banconi all'ingresso. Saranno poi gli chef a combinare gli ingredienti inventando piatti originali e creativi, ogni volta diversi.

Dove: Blasieholmsgatan 4A, 111 48, Stoccolma

News
La prima edizione di Isola Design Talks
Places
Pangea Lab, un tributo al legno nel cuore della Brianza
You may also like
La mostra di Fornasetti a Roma

La mostra di Fornasetti a Roma

Palazzo Altemps celebra vent’anni di attività, e lo fa con una mostra dedicata al genio creativo di Fornasetti. Dal 16 dicembre al 6 maggio 2018
Ricevere un pacco quando non c

Ricevere un pacco quando non c'è nessuno in casa: la soluzione di Nendo

Lo studio di progettazione giapponese guidato da Oki Sato ha messo a punto un sistema ingegnoso per risolvere il problema delle consegne
Il giro del mondo in 21 città

Il giro del mondo in 21 città

In viaggio con l’architetto e graphic designer Federico Babina, tra clichè, stereotipi e simboli architettonici che hanno plasmato la memoria collettiva
Flexform apre a Hangzhou

Flexform apre a Hangzhou

L’azienda brianzola ha inaugurato un nuovo showroom oltreoceano, il quinto in Cina
Un tour di Firenze insieme a ZpStudio

Un tour di Firenze insieme a ZpStudio

Una piccola guida della città creata da Eva Parigi e Matteo Zetti, fondatori di ZpStudio
Vent’anni di Charles

Vent’anni di Charles

Antonio Citterio racconta la storia del divano che, progettato nel 1997, ancora oggi è un best seller di B&B Italia. Quando eleganza, innovazione, idee e savoir-faire dimostrano di superare la prova del tempo