Da sinistra, poltrona in polietilene Sam Son di Konstantin Grcic per Magis e tavolino IKON 863 di Pedrali, disegnato da Pio e Tito Toso, con lampada da tavolo a luce diffusa Extra T di Flos. Davanti al divano Glider di Ron Arad per Moroso, pouf Leyva in tondino di ferro verniciato di Saba, disegnato da Giuseppe Viganò. Sulla destra, libreria Sundial di Nendo per Kartell, caratterizzata dai divisori disposti ad angolature differenti. Oggetti di carta di Uroš Mihic.
A sinistra, festeggia il suo anniversario la sedia Sign Filo di Piergiorgio Cazzaniga per MDF Italia con struttura in filo di acciaio. Sul tavolo Tobi-Ishi di B&B Italia di Edward Barber e Jay Osgerby, ceramica di Young Ran Lee e candelabro in ottone di Fritz Hansen disegnato da Jaime Hayòn. Lampada a sospensione Up di Atelier Areti. È prodotto in legno completamente naturale lo sgabello Napa di Riva 1920.A destra, consolle in bronzo della collezione Serial Planks di Nilufar, disegnata da Francesco Faccin. Sul piano, vasi di Rossana Orlandi e Piramide in ceramica di Egidio Milesi. Contenitore in legno di rovere Sipario di Cristina Celestino per Durame e, a parete, lampada Diamante di Cantori, finita in oro pallido. Poltroncina Anais design Draga e Auriel per Baxter con base rivestita in ottone satinato
Da sinistra, sedia Graft di Durame disegnata da Damien Gernay e libreria Web di Daniel Libeskind per Poliform, realizzata in Corian Dupont. Davanti, sedia Seconda di Mario Botta per Alias, dal caratteristico schienale formato da due cilindri in poliuretano nero. Tavolo Asterias di Molteni&C, disegnato da Patricia Urquiola e ispirato a una pianta cactacea del Messico. Sul piano, piatto in lacca Hipparque di Hermès. Sospensione Ellisse di Nemo e sedia Mark di Linteloo
A sinistra, i due tavolini Coffee Table n. 2 e n. 1 fanno parte della collezione prodotta in edizione limitata Wild Minimalism, da Rossana Orlandi. Sul piano, ceramiche di Young Ran Lee ed Egidio Milesi. A muro, la lampada minimalista Flashit di Artemide disegnata da Massimo Tassone. Poltrona Drum di Mac Stopa per Cappellini, dalla forma plastica ispirata alle batterie elettroniche esagonali degli anni 80. A destra, è adatta anche per l’esterno la poltrona Grace di Saba con struttura in tondino di ferro verniciato. Lampada da terra Cherries di Trussardi Casa, di ispirazione vintage, e l’iconico divano Max di Flexform disegnato da Antonio Citterio. In primo piano, tavolino MiniClay di Marc Krusin per Desalto e, sul piano, oggetti in cemento Le Beton Bowls di Duccio Maria Gambi, da Plus Design Gallery.
Da sinistra, libreria terra-soffitto Albero in legno massello di noce canaletto di Gianfranco Frattini per Poltrona Frau, poltroncina Berenice e pouf Asia, entrambi di Fendi Casa. Divano Milos di Désirée disegnato da Marc Sadler, un’isola su cui stendersi, rilassarsi, abbandonarsi. Davanti, sul tavolino tondo Sen di De Padova vari oggetti tra i quali la scultura in ottone della collezione Natura Morta di Sara Ricciardi. A parete, lampada Clara di Piero Lissoni per Flos.
Products

Cromorama

Foto di Leonardo Scotti

Servizio di Elisa Ossino Studio

Coordinamento di Francesca Santambrogio

News
Vittorio Giorgini in mostra alla Triennale di Milano
News
Alejandro G. Iñárritu alla Fondazione Prada
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Le uova di Marcello Jori per Alessi

Le uova di Marcello Jori per Alessi

Una collezione di decorazioni in porcellana decorata a mano che si ispira alle leggendarie uova create dal gioielliere russo Peter Carl Fabargé
diptyque raddoppia a Roma

diptyque raddoppia a Roma

In occasione dei 50 anni di attività la maison francese di alta profumeria ha inaugurato un nuovo punto vendita nella capitale
Buon compleanno Olivetti

Buon compleanno Olivetti

Alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma oltre 300 pezzi unici tra oggetti, manifesti e fotografie d’epoca. Dal 20 febbraio al 1 maggio
Homo Fluxus, un viaggio nei primi anni Settanta


Homo Fluxus, un viaggio nei primi anni Settanta


A Milano, una mostra mette in dialogo i tessuti della storica manifattura tessile Bonotto con le opere del movimento Fluxus
Jens Risch e Barbara De Ponti in mostra alla Galleria Viasaterna di Milano

Jens Risch e Barbara De Ponti in mostra alla Galleria Viasaterna di Milano

Si intitola Forma Mentis la mostra che riunisce le opere di Jens Risch e Barbara De Ponti. In scena fino al prossimo 16 marzo