Credits: Still frame dal video “Islad” di Alexa Karolinski per la collezione Camper Together Eckhaus Latta AW 16/17, girato a Maiorca
Credits: Still frame dal video “Islad” di Alexa Karolinski per la collezione Camper Together Eckhaus Latta AW 16/17, girato a Maiorca
Credits: Still frame dal video “Islad” di Alexa Karolinski per la collezione Camper Together Eckhaus Latta AW 16/17, girato a Maiorca
Credits: Still frame dal video “Islad” di Alexa Karolinski per la collezione Camper Together Eckhaus Latta AW 16/17, girato a Maiorca
Credits: Still frame dal video “Islad” di Alexa Karolinski per la collezione Camper Together Eckhaus Latta AW 16/17, girato a Maiorca
Credits: Still frame dal video “Islad” di Alexa Karolinski per la collezione Camper Together Eckhaus Latta AW 16/17, girato a Maiorca
Products

Maiorca con le scarpe

Milano Design Film Festival

Altro capitolo delle capsule collection Camper Together. Per la collezione AW 2016/17 la coppia di stilisti di New York e Los Angeles Eckhaus Latta (Mike Eckhaus e Zoe Latta) progettano una scarpa che unisce il mondo della calzatura con quello della maglieria. E affidano al cortometraggio “Island”, realizzato dalla filmmaker americana Alexa Karolinski, la comunicazione dell’ironia ma anche della sperimentazione sottesa al disegno della calzatura. Il film è girato interamente a Maiorca, terra di origine di Camper con gli artisti Hari Nef e Martine Gutierrez che, interagendo con le scarpe che divengono ora un guanto ora le quattro zampe di un fantasioso umanoide, proiettano lo spettatore nei colori, architetture e atmosfere dell’isola spagnola.

«Dopo aver visitato l’azienda a Maiorca siamo stati ispirati a creare un video focalizzato sull’isola», raccontano Eckhaus Latta«Con Alexa Karolinski abbiamo cooperato per girare un film che giocasse con la voglia di girovagare e l’ozio che accompagnano il viaggio». La pellicola mette inoltre in risalto la morbidezza del tricot, caratteristica della scarpa ed elemento chiave nell’estetica del duo di stilisti americani.

«Ho un collegamento speciale con Maiorca», aggiunge Alexa Karolinski, «perché la mia famiglia è solita visitarla da quando sono adolescente. Abbiamo girato nel lato ovest dell’isola, da Palma a Formentor, e intorno alla bella tenuta di Camper. Il fogliame mi ricorda molto la California, dove vivo. È stato molto facile girare questo video perché tutti sono stati estremamente ospitali e aperti. Ho fatto le riprese personalmente perché, d’accordo con gli stilisti, volevo mantenere il film ‘intimo’. Ciò mi ha dato la libertà di essere spontanea, di noleggiare una macchina e andare dove mi piaceva. Ho girato con una vecchia camera digitale, la Sony EX1, che è ormai poco utilizzata. E ho anche ripreso direttamente il suono: un ‘one-man-band’ come siamo soliti dire nel cinema, facendomi sentire molto indipendente. Poiché l’obiettivo in questa fotocamera non è intercambiabile, ho giocato con molto con lo zoom. Le limitazioni della fotocamera sono diventate un vantaggio e un divertimento perché mi piace lavorare in modo istintivo».

È interessante notare come il linguaggio del fashion si mischi con un genere più libero e a tratti documentaristico. «Dei video di moda», continua Alexa Karolinski, «mi attirano storie non lineari, la narrazione più astratta e sperimentale. È un mondo più svincolato».

Places
Hotel Hubertus: un albergo di design nel cuore delle Dolomiti
News
Addio a Lella Vignelli
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Photo Week, la seconda edizione

Milano Photo Week, la seconda edizione

Ecco il programma della settimana meneghina dedicata alla fotografia, in programma dal 4 al 10 giugno
Il fascino discreto di Collezione Maramotti

Il fascino discreto di Collezione Maramotti

A Reggio Emilia, all'interno dell'edificio in cui si costruì la storia di Max Mara, sorge la Collezione Maramotti. Un gioiello architettonico che racchiude oltre 200 opere d'arte contemporanea
Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Non solo ponti ed edifici, la tecnologia 3D si applica anche al mondo delle calzature, dove si raggiungono grandi margini di personalizzazione
La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

Verrà ultimata entro maggio del prossimo anno e sarà uno dei motivi di prestigio per la città capitale europea della cultura 2019
Un nuovo inizio per Rubelli

Un nuovo inizio per Rubelli

La storica azienda di tessuti apre le porte del suo nuovo showroom veneziano su progetto degli architetti Leo Schubert e Verdiana Durand de la Penne