Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Koda, progetto di Kodasema - Credits: Ph. Paul Kuimet
Products

Koda, la mini casa prefabbricata da montare in poche ore

Le frontiere delle case prefabbricate si allargano e le soluzioni abitative non convenzionali diventano sempre di più. Koda, ad esempio, la tiny-house progettata dallo studio estone Kodasema, si assembla in un batter d’occhio: per costruirla ci vogliono appena sette ore.

Energicamente efficiente, fatta con materiali ecologici e sopra ogni cosa versatile. Koda è una casa modulare priva di fondamenta, cosa che ne consente la realizzazione in loco in tempi brevissimi. «È stata pensata per essere montata e smontata un’infinita di volte», raccontano i progettisti.

Si presenta come un cubo realizzato con pannelli compositi con esterni in calcestruzzo e interni in legno, materiali riciclabili e non tossici che garantiscono un ambiente salubre e termicamente isolato, in grado di minimizzare i rumori provenienti dall’esterno.

All'interno gli spazi sono ottimizzati al centimetro ed equipaggiati con un sistema di illuminazione a led: living, cucina, bagno, camera da letto soppalcata e terrazza sono contenuti in 25 metri quadri che guardano all’esterno grazie a una facciata a tutta altezza in vetro.

Infine, sul tetto sono posizionati dei pannelli solari in grado di garantire il fabbisogno energetico della struttura e generare una quantità di energia maggiore rispetto al necessario che viene immagazzinata e utilizzata all'occorrenza.

Il progetto è stato presentato per la prima volta in occasione della Biennale di Architettura di Tallinn nel 2015 ed è stato selezionato per il premio World Architecture Festival 2016 per la categoria Small Project Prize.

Places
In Svezia l’ex centrale termoelettrica diventa un hotel
News
L’omaggio di Roma a Zaha Hadid
You may also like
Addio Ventura Lambrate, benvenuta Ventura Future

Addio Ventura Lambrate, benvenuta Ventura Future

Gli organizzatori fanno sapere che l’edizione 2018 non si terrà, ma in compenso ci sarà un’altra novità
Tadao Ando e Venini: ecco la collezione Ando Cosmos

Tadao Ando e Venini: ecco la collezione Ando Cosmos

Artigianalità made in Italy e design giapponese: la storica azienda fondata nel 1921 rinnova il sodalizio con l’architetto giapponese
Nendo ripensa la zip per YKK

Nendo ripensa la zip per YKK

La pratica chiusura che sostituisce i bottoni declinata in cinque nuovi design per YKK, la società giapponese che la produce dal 1934
Una villa neobrutalista tra i colli liguri

Una villa neobrutalista tra i colli liguri

Pietra grezza, legno di abete povero e cemento a vista sono i materiali protagonisti di questa villa isolata che, dalle colline liguri, si affaccia su un paesaggio marino mozzafiato
Una sauna galleggiante, in Svezia

Una sauna galleggiante, in Svezia

A firmarla è lo studio di progettazione milanese Small Architecture Workshop. Siamo ad Åmot, circa tre ore a nord di Stoccolma, nel cuore della foresta svedese
I vincitori della Targa Bonetto 2017

I vincitori della Targa Bonetto 2017

Ecco come è andata la 22esima edizione del concorso che premia i migliori designer in erba