Divano Orla di Jasper Morrison per Cappellini, tavolino Eyre di Roberto Lazzeroni per Baxter, in marmo bianco; sopra, vaso Linea D’Ombra di Andrea Anastasio da Galleria Luisa Delle Piane; Net Chair di Roberto Mora per Dilmos. Appesa, Marble Owl Lamp Pink di Duccio Maria Gambi per Nero Design Gallery. A parete, rivestimento di Abet Laminati; pavimentazione tessile Winter, linea Prestige, di Besana Moquette
Poltrona Traffic di Konstantin Grcic per Magis; sopra la libreria Aero di Shibuleru per Living Divani, reticoli di Yoichiro Kamei da Esh Gallery (anche sul tavolo) e scultura di Aneta Regel da Galleria Salvatore Lanteri. Pouf So etto di No Sex per Atelier Biagetti e pouf in acciaio Raymond di Rodolfo Dordoni per Minotti; tavoli Split di Nendo per Marsotto Edizioni. Pannelli di Graepel Italiana; pavimento Mariotti Fulget; pannelli di Abet Laminati.
Tavolino Marble Concrete Blocks di Duccio Maria Gambi per Nero Design Gallery; poltrona Gemma di Daniel Libeskind per Moroso; vetroscultura Baracche di Camp Design Gallery. Foto a destra: tavolino Lovely di Camp Design Gallery (vaso da Dilmos); dietro, 085 Props di Gricic per Cassina; lampada Athena di Fukasawa per Artemide; pannelli di Polypiù. In entrambe le foto: rivestimenti Abet Laminati, pavimenti Mariotti Fulget
Tavolo A-Table di Maarten Van Severen per Vitra, con gambe in tubolare di acciaio e top in linoleum; tavolino Quadrum Marble di Fendi Casa, in marmo rosso Lepanto (sopra: vaso Marshmallow di Paolo Gonzato da Apalazzo Gallery); lampada Quasar #4 by Giorgia Zanellato da Galleria Luisa Delle Piane. Pannelli in lamiera forata di Graepel Italiana; pavimento Terrazzo Pepe di Mariotti Fulget; pavimentazione tessile di Besana Moquette.
Tavolino Colonna design Ettore Sottsass per Kartell; specchio Prism Partition di Tokujin Yoshioka per Glas Italia; tavolino bianco Gong di Meridiani, in legno laccato; poltrona 620 chair Programme rmata da Dieter Rams per Vitsoe; pouf Tabour disegnato da Nipa Doshi & Jonathan Levien per B&B Italia. Rivestimento a parete di Abet Laminati, pavimento Terrazzo Pepe di Mariotti Fulget, pannelli in lamiera di Graepel Italiana.
Lampada Tru Floor di Roberto Paoli per Nemo; poltrona Lennox di Gordon Guillaumier per Lema; tavolino Marble Concrete Blocks di Duccio Maria Gambi per Nero Design Gallery. Sul tavolo Pinac Series, di Oeu ce per Dimore Gallery di Danny Lane da Dilmos. Sopra, lampada 13° angolo di Alessandro Fantetti e Mario Nanni per Viabizzuno. Pannello in policarbonato di Polypiù e forato di Graepel Italiana; a terra, Besana Moquette.
Products

Nello spazio di un giorno

Foto di Jeremias Morandell

Servizio di Lucatelli & Favaloro

Coordinamento di Francesca Santambrogio
News
Scavolini lancia l’e-commerce
News
Damien Hirst a Venezia. La messa in scena dell’hybris
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
diptyque raddoppia a Roma

diptyque raddoppia a Roma

In occasione dei 50 anni di attività la maison francese di alta profumeria ha inaugurato un nuovo punto vendita nella capitale
Buon compleanno Olivetti

Buon compleanno Olivetti

Alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma oltre 300 pezzi unici tra oggetti, manifesti e fotografie d’epoca. Dal 20 febbraio al 1 maggio
Homo Fluxus, un viaggio nei primi anni Settanta


Homo Fluxus, un viaggio nei primi anni Settanta


A Milano, una mostra mette in dialogo i tessuti della storica manifattura tessile Bonotto con le opere del movimento Fluxus
Jens Risch e Barbara De Ponti in mostra alla Galleria Viasaterna di Milano

Jens Risch e Barbara De Ponti in mostra alla Galleria Viasaterna di Milano

Si intitola Forma Mentis la mostra che riunisce le opere di Jens Risch e Barbara De Ponti. In scena fino al prossimo 16 marzo
Una mostra per i 100 anni di Achille Castiglioni

Una mostra per i 100 anni di Achille Castiglioni

Non una mostra antologica, ma un omaggio al grande designer italiano. Nello storico studio di Piazza Castello a Milano vanno in scena 100 oggetti anonimi scelti da altrettanti designer italiani e internazionali