Nendo per Kartell
Alberto Meda per Kartell
Fabio Novembre per Kartell
Antonio Citterio per Kartell
Disney per Kartell
Emilio Pucci per Kartell
Alessandrp Mendini per Kartell
Ferruccio Laviani per Kartell
Piero Lissoni per Kartell
Ron Arad per Kartell
Tokujin Yoshioka per Kartell
Mario Bellini per Kartell
Missoni per Kartell
Patricia Urquiola per Kartell
Philippe Starck per Kartell
Products

I Componibili Kartell compiono 50 anni

Sono uno degli oggetti più iconici del brand, oltre che a essere assoluto best seller dal 1967. Sono i Componibili disegnati Anna Castelli Ferrieri per Kartell, che quest’anno compiono cinquant’anni.

Presentati per la prima volta come “mobili 4970/84”, rappresentarono una vera novità in termini di design, evoluzione tecnologica e nuovi materiali. Modulari e assemblabili, furono i primi pezzi ad essere realizzati con l’ABS, un materiale all’epoca inedito, estremamente avanzato per le sue caratteristiche meccaniche ed estetiche. Il successo fu immediato e i riconoscimenti numerosi. In camera, in salotto, in bagno o in ufficio, i Componibili sono elementi poliedrici e flessibili in grado di adattarsi ai diversi ambienti con facilità. Oggi sono parte dell’esposizione permanete al MOMA di New York e al Centre Georges Pompidou di Parigi.

Per celebrarne la longevità, Kartell ha chiesto a 15 designer internazionali di reinterpretare la serie. Il risultato è Tribute to Componibili. 50th Anniversary, una collezione di pezzi d’arte, unici e celebrativi svelata durante l'ultima edizione della Milano Design Week. «Una vera e propria narrazione emozionale, che racconta le evoluzioni del prodotto e di come sia stato capace di intendere la progettazione di interni e di incontrare fi n da subito il nuovo gusto contemporaneo dell’abitare», racconta Claudio Luti, presidente Kartell.

La realizzazione del progetto ha visto la partecipazione di autori internazionali quali Ron Arad, Mario Bellini, Antonio Citterio, Ferruccio Laviani, Piero Lissoni, Alberto Meda, Alessandro Mendini, Nendo, Fabio Novembre, Philippe Starck, Patricia Urquiola, Tokujin Yoshioka e i brand Emilio Pucci e Missoni oltre a una special edition Disney.

News
L'architettura del Medio Oriente e del Nord Africa al Vitra Design Museum
Storytelling
Konstantin Grcic e il progetto contemporaneo
You may also like
Duddell’s, un nuovo ristorante da scoprire a Londra

Duddell’s, un nuovo ristorante da scoprire a Londra

Nasce sulle ceneri della storica Grade II-listed St Thomas Church, a due passi dal London Bridge, tra buona cucina e opere d’arte contemporanea
Francesco Igory Deiana: cronache dell

Francesco Igory Deiana: cronache dell'altro mondo

Un artista Italiano amante dell’architettura brutalista e del surf ha trovato casa a Los Angeles, dove vive e lavora in più di mille metri quadrati. Sperimentali
Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Dalla collezione Alessi Circus dell’olandese Marcel Wanders fino ad arrivare alla grattugia Forma dell’iraniana Zaha Hadid
Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

A Milano, terzo ed ultimo appuntamento espositivo dedicato al tema della dimensione contemporanea. Mercoledì 31 gennaio presso The Box
Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Ecco Mansura Restaurant, un progetto del duo creativo al femminile This is IT in equilibrio tra antico contemporaneo
Le 999 domande di Stefano Mirti

Le 999 domande di Stefano Mirti

Intervista al curatore della mostra "999. Una collezione di domande sull'abitare contemporaneo" in scena alla Triennale di Milano