"A Box in Box", il progetto di Fabrica per Daikin
"A Box in Box", il progetto di Fabrica per Daikin
"A Box in Box", il progetto di Fabrica per Daikin
"A Box in Box", il progetto di Fabrica per Daikin
Products

Il condizionatore come elemento d’arredo

«A nessuno importa possedere un condizionatore, le persone desiderano gli effetti che il dispositivo genera». Sono le parole del tedesco Alexander Schlag, classe 1971, chief designer, co-fondatore e CEO dello studio Yellow Design. Quella sollevata da Schlag è una questione importante per chi opera nel settore della climatizzazione. Non solo prestazioni tecnologiche: accanto a funzionalità, efficienza e sostenibilità conta anche il modo in cui il prodotto riesce a inserirsi e integrarsi in armonia con l’ambiente, lavorativo ma anche domestico. Lo sa bene Daikin, che nel corso del 2018 si è aggiudicata cinque tra iF Design Awards e Red Dot Design Award. Quattro di questi sono stati disegnati da Schlag, che ha avviato la sua collaborazione con la multinazionale giapponese nel 2012 firmando il progetto di Emura, un climatizzatore ad alte prestazioni, attento al risparmio energetico e soprattutto bello da vedere.

«Conosciamo tutti quanti l’expertise tecnologico di Daikin», racconta Schalg. «Quello che mi interessa è raccontare ciò che il prodotto è in grado di suscitare»sottolinea Schalg. «Ed è per questo che in fase progettuale diventa fondamentale interrogarsi su alcuni temi, come ad esempio l’impatto di un condizionatore sulle scelte di interior design. Le supporta? Oppure interferisce? In questo contesto il nostro obiettivo è far sentire l'utente al centro». A dimostrarlo è anche il nuovo arrivato in casa Daikin, Stylish, disegnato in Giappone e capace di integrarsi negli spazi abitativi, passando quasi inosservato. È profondo appena 18,9 centimetri ed è declinato in tre colorazioni: bianco, argento e il nuovo blackwood. Oltre al design curato, che lo rende un vero elemento d’arredo, racchiude il sistema refrigerante R32 a basso GW.

E a testimoniare l’attenzione ai dettagli, è accompagnato dal progetto di comunicazione firmato dai giovani di Fabrica, che sotto la guida di Sam Baron hanno realizzato la campagna A Box in Box. «Abbiamo analizzato il viaggio di Daikin, che ha un dna fortemente giapponese, nel mercato europeo», racconta Sam Baron. «La cosa interessante è che Daikin non importa semplicemente i prodotti ma li adatta al mercato di destinazione rispettandone il contesto architettonico. Ed è in grado di dimostrare il suo valore non solo realizzando nuovi dispositivi ma anche mostre e collaborazioni di primo punto con progettisti come Studio Formafantasma». Il progetto realizzato con Fabrica traduce l’essenza di Stylish in immagini creative trasformandolo in elemento scultoreo. «La nostra ricerca si è concentrata sugli archetipi legati al mondo della geometria e tra gli altri è chiaro il riferimento a De Chirico», conclude il direttore design di Fabrica«L’intento è stato conferire al condizionatore la stessa dignità di una sedia o un tavolo».

Products
TCL, stile da accendere
Storytelling
In conversazione con David Chipperfield
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Photo Week, la seconda edizione

Milano Photo Week, la seconda edizione

Ecco il programma della settimana meneghina dedicata alla fotografia, in programma dal 4 al 10 giugno
Il fascino discreto di Collezione Maramotti

Il fascino discreto di Collezione Maramotti

A Reggio Emilia, all'interno dell'edificio in cui si costruì la storia di Max Mara, sorge la Collezione Maramotti. Un gioiello architettonico che racchiude oltre 200 opere d'arte contemporanea
Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Non solo ponti ed edifici, la tecnologia 3D si applica anche al mondo delle calzature, dove si raggiungono grandi margini di personalizzazione
La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

Verrà ultimata entro maggio del prossimo anno e sarà uno dei motivi di prestigio per la città capitale europea della cultura 2019
Un nuovo inizio per Rubelli

Un nuovo inizio per Rubelli

La storica azienda di tessuti apre le porte del suo nuovo showroom veneziano su progetto degli architetti Leo Schubert e Verdiana Durand de la Penne