Minotti - Tape
Products

Il design del comfort: i divani del Salone del Mobile

Parola d'ordine: versatilità. I divani presentati durante al Salone del Mobile sono pensati per adattarsi alle esigenze dell'abitare contemporaneo e a uno stile di vita sempre più dinamico.

Componibili e modulari, lasciano spazio alla fantasia e al gioco: a seconda del bisogno, possono essere smontati e rimontati creando composizioni creative. I divani si trasformano in pouf da spostare e usare a piacere, mentre le poltrone diventano "over" prendendo il posto del divano per comporre oasi di relax per la lettura o la conversazione. La zona living non è mai stata così fluida.

E se manca lo spazio, non importa: le soluzioni per gli ambienti piccoli sono tantissime.

Ecco alcune delle novità divani presentate durante il Salone del Mobile.

Visionnaire – Backstage – Design by Fabio Bonfà. Un divano completamente personalizzabile che può essere declinato in infinite configurazioni: Backstage di Fabio Bonfà si contraddistingue per le geometrie semplici e per la preziosità dei materiali e delle finiture. La scelta del legno intarsiato in una nuance scura esalta la finitura artigianale e il riferimento naturale del divano.
Cassina – Bowy-Sofa – design by Patricia Urquiola. Lascia spazio alla fantasia il divano Bowy-Sofa progettato da Patricia Urquiola per Cassina. Un divano che permette di giocare con i moduli e di creare composizioni sempre nuove. Caratterizzato dalla forma quasi monolitica e dalle linee morbide e accoglienti, si compone di un bracciolo tondeggiante che si unisce allo schienale. Le forme circolari, semi circolari e rettangolari si alternano in maniera dinamica, mentre a dare il tocco in più sono le cuciture imbottite, che richiamano l'idea di sartorialità.
Fendi - Constantin Sofa - design by Thierry Lemaire. Realizzato dal designer francese Thierry Lemaire, il divano Constantin è ispirato all'heritage Fendi e si caratterizza per le proporzioni ampie e le linee avvolgenti. Il rivestimento in pelle e velluto può essere impreziosito con i cuscini in pelliccia di visone intarsiata con il logo FF. “Ogni dettaglio nelle collezioni della Maison romana racconta di lavorazioni artigianali di altissimo profilo, di materiali abilmente modellati, di innata creatività. Valori che si riflettono anche nel mio lavoro: per questo ho scelto linee asciutte, un design sobrio, a tratti inusuale, in cui sono le materie a esaltare lo stile. Ho abbinato pelle e velluto alla pelliccia, metalli e legno a marmi rari”, ha raccontato il designer.
Flexform – Campiello – design by Antonio Citterio. Durante il Salone del Mobile, Flexform ha presentato Campiello, la linea di divani e pouf componibili che unisce le linee asciutte della struttura in legno e metallo alle forme avvolgenti dei cuscini in piuma rivestiti in tessuto sfoderabile o in pelle. Una struttura modulare che può essere personalizzata inserendo o eliminando elementi, pouf e cuscini.
Gervasoni – More. Caratterizzato dalle ampie dimensioni, More è sistema componibile che offre diverse configurazioni grazie ai vari moduli in collezione: poltrona, elemento angolare, pouf e dormeuse. Componendo gli elementi disponibili, si può creare una vera e propria area relax morbida e confortevole per leggere, rilassarsi o perché no, dormire.
Natuzzi – Icon – design by Michele Menescardi. Una seduta modulare, con o senza chaise longue, che si adatta a ogni esigenza di spazio. Il divano Icon si contraddistingue per la grande versatilità, che viene amplificata dalla possibilità di mescolare i moduli delle sedute in pelle o in tessuto. Essendo rivestito su ogni lato, ciascun modulo può essere utilizzato anche da solo e in diversi ambienti della casa.
Paola Zani – Zenit - Progettato da Mist-o, il duo composto da Tommaso Nani & Noa Ikeuchi, è un divano pensato per l’outdoor che si presta anche ad arredare gli spazi indoor cambiando finiture, tessuti, materiali. Si compone di tre elementi totalmente visibili: una struttura in acciaio un vassoio in alluminio che diventa usabile come piano d’appoggio, e i cuscini. - Credits: Ph. Alberto Strada
Saba – Geo – Design by Paolo Grasselli. Al Salone del Mobile, Saba ha presentato Geo, una collezione di sedute voluminose ma leggere, caratterizzate da un diverso spessore tra braccioli e schienale per garantire un maggior equilibrio. A ispirare Geo è la donna di Botero, morbida e voluttuosa, che sfida le leggi di gravità stringendo in un tenero abbraccio. La collezione, composta da poltrona, divanetto e pouf, è dotata di struttura metallica con finitura cromata o verniciata ed è completamente sfoderabile.
B&B Italia – Atoll – design by Antonio Citterio. Un nuovo sistema di sedute componibili che riprende elementi della tradizione, come i cuscini a rullo, affiancandoli a linguaggi contemporanei. La struttura si compone di una piattaforma di base a cui si aggiungono elementi modulabili che possono essere assemblati a piacere creando divani a pozzetto, dormeuse, terminali angolari, chaise longue e pouf. A dare il tocco in più è il cuscino a rullo in due dimensioni - cm 65 e 90 - vincolato con cinghie in pelle a una struttura in pressofusione. “Atoll è trasversale perché può essere utilizzato in un numero elevato di situazioni, da quelle più formali, quando accostato alle poltrone, a quelle informali, grazie alla possibilità di avere una composizione a L con il daybed come elemento terminale”, ha raccontato Antonio Citterio.
Poltrona Frau – Clayton – design by Jean-Marie Massaud. Un divano raffinato ed elegante che è quasi un'architettura. Per Poltrona Frau, Jean-Marie Massaud ha immaginato una seduta sontuosa e moderna, caratterizzata da dettagli preziosi come le impunture a X realizzate a mano con filo a contrasto, oppure la struttura di cinghie di cuoio intrecciate a mano e la piuma d'oca per le imbottiture dei cuscini di braccioli e schienale. Clayton viene proposto nella versione rivestita totalmente in Pelle Frau® o in abbinamento all’ampia gamma di tessuti Poltrona Frau.
Edra – Sade – design by Campana Brothers. Divanetto, poltrona o lounge chair? Tutti e tre. Progettata da Fernando e Humberto Campana, Sade è una seduta dalle dimensioni generose rivestita con un mantello di velluto morbido e trapuntato con strisce di cuoio. La struttura è realizzata in metallo verniciato, mentre la coperta imbottita di velluto è disponibile in sei variazioni cromatiche.
Minotti – Tape – Design by Nendo. Divano, poltrona, poltroncina lounge, bergère e pouf: progettata dallo studio di design giapponese Nendo, Tape è una linea di sedute pensata per comporre un angolo living giovane e dinamico. A ispirare il nome “Tape” è l'esperienza sartoriale di Minotti, che viene interpretata nell'idea di un nastro che trattiene i piedi in metallo color Bronzo Chiaro. Personalizzabili in una vasta gamma di rivestimenti, le sedute possono essere scelte in due combinazioni di abbinamenti: con schienale e cuscino rivestiti in tessuto e scocca e dettaglio “tape” rivestiti in pelle dello stesso colore, oppure con schienale, cuscino e scocca rivestiti in tessuto mentre il particolare “tape” in cuoio color Bronzo Chiaro.
Icon Design Talks
Icon Design Talks 2018: giorno 5
Milano Design Week
I vincitori del Salone del Mobile.Milano Award 2018
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Photo Week, la seconda edizione

Milano Photo Week, la seconda edizione

Ecco il programma della settimana meneghina dedicata alla fotografia, in programma dal 4 al 10 giugno
Il fascino discreto di Collezione Maramotti

Il fascino discreto di Collezione Maramotti

A Reggio Emilia, all'interno dell'edificio in cui si costruì la storia di Max Mara, sorge la Collezione Maramotti. Un gioiello architettonico che racchiude oltre 200 opere d'arte contemporanea
Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Non solo ponti ed edifici, la tecnologia 3D si applica anche al mondo delle calzature, dove si raggiungono grandi margini di personalizzazione
La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

Verrà ultimata entro maggio del prossimo anno e sarà uno dei motivi di prestigio per la città capitale europea della cultura 2019
Un nuovo inizio per Rubelli

Un nuovo inizio per Rubelli

La storica azienda di tessuti apre le porte del suo nuovo showroom veneziano su progetto degli architetti Leo Schubert e Verdiana Durand de la Penne