Il letto Soho, disegnato da Toan Nguyen, è contrassegnato da volumi calibrati e linee bilanciate in cui si inserisce l’iconico dettaglio delle fibbie in pelle che scandisce la cornice della base - Credits: Fendi Casa
Al letto Soho è abbinata l’omonima cassettiera, un complemento contemporaneo in cui la scocca esterna in pelle racchiude gli elementi contenitori - Credits: Fendi Casa
Il divano Dream Case, arricchito da un’elegante chaise longue - Credits: Fendi Casa
Il divano Montgomery, a tre o quattro posti, con braccioli ampi e ribassati, è definito da una geometria lineare e dalle proporzioni ben definite - Credits: Fendi Casa
Il divano MyHome, caratterizzato da una struttura uniforme che unisce lo schienale e il bracciolo senza soluzione di continuità - Credits: Fendi Casa
La poltrona Gilda, definita da un gioco di volumi bilanciato dai pieni dello schienale e i vuoti della struttura in acciaio - Credits: Fendi Casa
Il cabinet Edge, pensato per l’arredo di un'area living moderna - Credits: Fendi Casa
Infinity, il set di coffee table realizzato con il nuovo top in vetro trasparente nelle tonalità verde oliva, bronzo e blu crystal, in contrasto con la struttura in metallo - Credits: Fendi Casa
Products

Le novità di Fendi Casa

Le nuove soluzioni d’arredo presentate da Fendi Casa durante Maison&Objet 2017 sintetizzano un lifestyle contemporaneo, classico e sperimentale, in equilibrio fra tradizione e innovazione. I nuovi mobili e complementi della maison descrivono gli ambienti di una moderna residenza tipicamente italiana, dove le contaminazioni tra design e moda danno vita a contrasti armonici.

L’anima sartoriale di Fendi è definita da filati soffici e performanti dalle tonalità tenui e polverose, che spaziano dal taupe al nocciola, passando per il seppia e il blu di Prussia. Il verde bosco, il ciliegia e il burgundi esaltano con eleganza i volumi e i profili esaltandone il design calibrato.

Le pelli celebrano l’artigianalità della maison romana attraverso lavorazioni accurate, spessori ridotti e grane mosse che rievocano le texture del mondo tessile. Il nabuk, declinato in varie accezioni, è progatonista della collezione, accostato a pelli opache o lavorate con motivi animalier in un gioco materico di cromie e volumi.

Infine, i vetri retro laccati si incontrano con le galvaniche nelle finiture Bronze Shadow e Gun Metal, impreziosendo le silhouette dei complementi.

Places
A Singapore l’ex deposito si trasforma in hotel di design
News
Murakami Takashi in mostra a Bologna 
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Photo Week, la seconda edizione

Milano Photo Week, la seconda edizione

Ecco il programma della settimana meneghina dedicata alla fotografia, in programma dal 4 al 10 giugno
Il fascino discreto di Collezione Maramotti

Il fascino discreto di Collezione Maramotti

A Reggio Emilia, all'interno dell'edificio in cui si costruì la storia di Max Mara, sorge la Collezione Maramotti. Un gioiello architettonico che racchiude oltre 200 opere d'arte contemporanea
Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Non solo ponti ed edifici, la tecnologia 3D si applica anche al mondo delle calzature, dove si raggiungono grandi margini di personalizzazione
La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

Verrà ultimata entro maggio del prossimo anno e sarà uno dei motivi di prestigio per la città capitale europea della cultura 2019
Un nuovo inizio per Rubelli

Un nuovo inizio per Rubelli

La storica azienda di tessuti apre le porte del suo nuovo showroom veneziano su progetto degli architetti Leo Schubert e Verdiana Durand de la Penne