Slamp – La Belle Étoile
Products

L’arte dell’illuminazione: le novità lampade 2018

Sempre più innovative e intuitive, ridefiniscono il concetto di illuminazione attraverso tecnologie raffinate. Le lampade presentate durante la Design Week milanese sono progettate per far incontrare l'estetica – grazie a design ispirati all'arte contemporanea – e la funzionalità.

Ne nascono oggetti che converrebbe chiamare, più che lampade, sculture luminose: talvolta realizzate secondo tecniche vetrarie antiche, uniscono contemporaneità e rispetto per le tradizioni artigiane offrendo opere da mettere in mostra. L'illuminazione, poi, è spesso personalizzabile attraverso funzioni intelligenti e regolabile con un semplice tocco delle dita. Oggetti che seducono lo sguardo e conquistano l'intelletto.

Abbiamo selezionato alcuni modelli proposti durante il Salone del Mobile, eccoli nella gallery qui sotto.

Foscarini – Soffio – design by Ludovica + Roberto Palomba. Eterea e leggera: è la lampada Soffio di Foscarini, disegnata per dare l'impressione di librarsi in aria. La luce viene restituita in modo caldo sfumato, e ogni pezzo è unico grazie al lavoro del maestro vetraio che la realizza. La fonte luminosa posta all'interno della lampada viene regolata con un sistema touch intuitivo attraverso il disco che chiude la sommità del cono. E per accendere Soffio, basta un tocco di dita.
Calligaris – Geoma – Design by Lorenzo Zanovello. Sembra una scultura moderna, invece è una lampada da tavolo. Realizzata in ceramica e dotata di diffusore luminoso interno, Geoma si caratterizza per le linee sfaccettate che compongono geometrie e volumi rigorosi. L'illuminazione invece è calda e morbida, ideale per creare la giusta atmosfera.
Pablo Design – Uma Sound Lantern. Una moderna lanterna portatile che fa anche da stereo. Esaudisce molti desideri la lampada Uma Sound Lantern, progettata dal designer di origini venezuelane Pablo Pardo, fondatore del brand Pablo Design. Ideale anche per gli ambienti esterni, è dotata di connessione Bluetooth e Wireless e consente di regolare il volume con un semplice touch. Ha una durata di carica di 8 ore.
Fratelli Guzzini – Soirée – Design by Marco Merendi e Diego Vencato. Ispirata alla forma della lanterna, Soirée è una lampada da tavolo con o senza sostegno, a sospensione e da terra con picchetto. Disponile in una svariata gamma di nuance che vanno dal bianco al nero, dal grigio scuro al blu, dal verde all’ocra, dal cromato al rame, è alimentata da una batteria al litio, con una durata di dodici ore e ricaricabile tramite un cavetto USB. Si accende tramite un sistema touch.
Visionnaire – Kalgan, Bilbo e Kael. Tra le novità illuminazione presentate da Visionnaire spiccano Kalgan, Bilbo e Kael, le lampade a sospensione realizzate in vetro plasmato. Sfumature cangianti e geometrie inusuali caratterizzano questi tre elementi luminosi, che prendono forma dall'esperienza e dalla tecnica di maestri vetrai.
Kartell – Toy. Nasce dalla collaborazione tra Kartell e Jeremy Scott, Direttore Creativo di Moschino, l'ironica lampada da tavolo Toy. Un tenero teddy-bear che ribadisce di non essere un giocattolo: “This is not a Moschino Toy”, come dice la sua maglietta.
Artemide – Gople Lamp – design by BIG Architects. Progettata dal celebre studio BIG Architects, Gople Lamp è la lampada che combina contemporaneità e antiche tecniche vetraie. Caratterizzata dalla forma semplice e lineare, è realizzata attraverso un’antica tecnica veneziana che sfuma vetro bianco in vetro cristallo unendoli durante la soffiatura. A conferire il tocco moderno sono poi le finiture con metallizzazione sottovuoto silver o rame.
Panzeri – Smoke. Essenziale ma protagonista degli ambienti: Smoke è la lampada a sospensione in vetro soffiato lavorato a mano con effetto sfumato. Dotata di rosone in metallo spazzolato e verniciato colore titanio, è disponibile in diverse misure e nei colori bianco sfumato o fumé sfumato.
Paolo Castelli – Midnight Suspension Lamp – design by Paolo Castelli La lampada a sospensione Midnight di Paolo Castelli è il risultato dell’unione di due calotte semisferiche in vetro borosilicato opaco, entrambe sospese su un disco in alluminio. Dotata di una doppia accensione - una interna, per l’illuminazione diffusa, e una sul disco - Midnight si aggancia a soffitto con rosone in metallo galvanizzato oro satinato.
Penta – Angolo – design by Cristian Mohaded. Scultorea: è così la linea di lampade da esterni Angolo di Penta Light. Punto di partenza per la sua progettazione è il percorso della luce attraverso l’angolo proiettato dai piani e la materializzazione della linea nello spazio. A definire la serie di lampade Angolo è un anello di luce che viene intercettato da un blocco in legno o marmo.
Riflessi – Meridian. È una delle novità luce del marchio Riflessi: Meridian è la collezione di lampade che si caratterizza per una sobria eleganza fatta di sfere, punti e linee. Meridian si inserisce nel progetto “Riflessi Art”, che fa incontrare arte e design per dare vita ad arredi esclusivi e preziosi.
Slamp – La Belle Étoile - Design by Adriano Rachele. Sembra una nuvola di stoffa, anzi, un fiocco leggero. La Belle Étoile è la lampada a sospensione ispirata ai volteggi aggraziati di una ballerina, realizzata interamente a mano nell’atelier di Slamp. Nata dal dialogo tra tecnologia – la sorgente luminosa a LED è facilmente sostituibile tramite attacco magnetico – e ricerca stilistica – le superfici trasparenti sono arricchite di una texture bianca stampata-, è disponibile in due dimensioni e in una versione plafoniera/applique.
Icone Luce – Lua. Luà è una lampada da terra essenziale e d elegante, che si compone di un disco piatto regolabile, prodotto in alluminio con spessore di 6 mm, sostenuto da un corpo esile e raffinato. Le finiture possono essere scelte in diverse varianti di colore e di texture: rame, argento e oro, lucidi o satinati.
Martinelli Luce – Delux – design by Studio Natural. Nella sua versione originale, Delux è nata con l’idea di rappresentare un prodotto sospeso nel tempo: una lampada da tavolo adatta a qualsiasi ambiente, da tramandare di generazione in generazione. Progettata da Studio Natural, è stata presentata anche la versione junior nei colori champagne, rame perlato, nero lucido, arancione, giallo e verde.
Oluce – AtolloArte. Per celebrare i 40 anni dell’iconica lampada Atollo, Oluce ha lanciato AtolloArte, un progetto curato da Nicola Di Battista e sviluppato in collaborazione con Fondazione Vico Magistretti che ha chiesto a quattro maestri dell’arte contemporanea - Enzo Cucchi, Mimmo Paladino, Michelangelo Pistoletto ed Ettore Spalletti - di reinterpretare la lampada di Magistretti. Ne sono nati quattro pezzi unici che fondono arte e design. (Nell'immagine, la lampada firmata da Mimmo Paladino)
Leucos – Mystēs. Si ispira all'idea di scintilla la lampada Mystēs di Leucos. Caratterizzata da un corpo filiforme che riprende la stilizzazione di una scintilla, aggiunge dettagli di luce alle estremità per diventare ancora più protagonista. Una stella di luce da collocare liberamente nello spazio, per illuminarlo in modo caldo e diffuso.
News
Rimadesio sbarca in Russia
Storytelling
Atelier Biagetti, tra performance e design
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Photo Week, la seconda edizione

Milano Photo Week, la seconda edizione

Ecco il programma della settimana meneghina dedicata alla fotografia, in programma dal 4 al 10 giugno
Il fascino discreto di Collezione Maramotti

Il fascino discreto di Collezione Maramotti

A Reggio Emilia, all'interno dell'edificio in cui si costruì la storia di Max Mara, sorge la Collezione Maramotti. Un gioiello architettonico che racchiude oltre 200 opere d'arte contemporanea
Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Nike Flyprint, la scarpa da running stampata in 3D

Non solo ponti ed edifici, la tecnologia 3D si applica anche al mondo delle calzature, dove si raggiungono grandi margini di personalizzazione
La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

La nuova stazione di Matera, firmata Stefano Boeri Architetti

Verrà ultimata entro maggio del prossimo anno e sarà uno dei motivi di prestigio per la città capitale europea della cultura 2019
Un nuovo inizio per Rubelli

Un nuovo inizio per Rubelli

La storica azienda di tessuti apre le porte del suo nuovo showroom veneziano su progetto degli architetti Leo Schubert e Verdiana Durand de la Penne