In alto a sinistra, pinza cocktail Plum di Tom Dixon da La Rinascente, a destra macinaca è Nordic di Stelton; al centro vassoio Palm in ottone lucido di Ghidini 1961; in basso a sinistra, oggetto scultura Icosaedro di Hermès e a destra, piatto in cartapesta dipinto a mano di Serax. Tavolino Icon, da interni ed esterni, di Pedrali, con candelieri scultorei di New Works; a terra, lente di ingrandimento di Hermès. In alto a destra, camicia N° 21, sulla sinistra, bomber Cheyma. A destra, paravento in vetro colorato Vela di Arflex; sul carrello Steel Pipe di Cappellini, due maxi vasi di Bitossi Ceramiche, vaso Eclissi di Carlo Moretti e vaso Nyhavn di Normann Copenhagen. Trench Prada, sandalo zeppa L’Arabesque.
A sinistra, tavolo tondo S Table di Xavier Lust per Mdf Italia; sopra, bicchiere verde di Atipico, bicchieri di Carlo Moretti, candelabro di De Vecchi Milano 1935, bowl di Fratelli Guzzini, bottiglie di Editions e Ichendorf. Camicia N°21, abito e sandalo L’Arabesque. A destra, sulle pareti dall’alto a sinistra, tagliere in polietilene di forma irregolare di Valerie Objects, piatto della collezione Aurea ispirato a un disegno geometrico di Gio Ponti, di Richard Ginori, portacandele Plinth di Atelier Swarovski, teiera in ceramica di Royal Doulton, cara a graduata Twisted di Gabriele Rosa per Alessi. In basso, co ee table Java in cemento, di Baxter. Al centro, giacca Fendi; in basso, soprabito Michael Kors
A sinistra, sulle pareti dall’alto a sinistra, vaso giallo Le Morandine, vaso Carafe di Luca Nichetto per Smaller Objetcs, al centro vaso Shibuya di Kartell, vaso Bolle di NasonMoretti, portaghiaccio rosso di Mario Luca Giusti. In basso a sinistra, sul tavolino monolite Ilary, di Jean-Marie Massaud per Poltrona Frau, vaso di Rosenthal Studio-Line, a destra, tavolino Eros di AgapeCasa; a terra, vaso Stockolm Aquatic da La Rinascente. Dall’alto, bomber Moncler, camicia Isabel Marant, abito Agnona. A destra, in primo piano, sgabello Colonna di Kartell, lampada da tavolo Serena di Flos; dietro, sgabello Alu Square e lampada da terra design Muller Van Severen di Valerie Objetcs, teiera di Rosenthal Studio-Line. Giacca Fendi, camicia N° 21, abito Sandra Mansour, sandalo L’Arabesque.
Dall’alto a sinistra — lampada da tavolo Ayers di Marco Piva per Leucos, lampada da tavolo Laguna di Matteo Thun per Artemide; sotto, sospensione Material di New Works, lampada da parete Kubik di Panzeri e lampada gialla Elmetto di Martinelli Luce. A terra e sul coffee table Sen, con piano in marmo Greystone di Kensaku Oshiro per De Padova, reggilibri in marmo di Atipico. In alto a destra, camicia N°21, sulla sinistra camicia Tory Burch, in basso a destra, casacca Equipment.
Products

Happy hands

Foto di Jonas Marguet

Set design di Piana Agostinetti & Mauceri

Moda di Chiara Spennato

Hair stylist Marco Minunno @wm management
Make up Chiara Guizzetti @ greenapple
Manicurista Annie Ghizzoni @wm management
Models: Lu Tao @mp models, Angelica N. @the1models, Katrin @2morrow models

Coordinamento di Francesca Santambrogio

News
Design al sole: gli eventi di agosto
Places
Una notte in una bolla, in Islanda
You may also like
La caldaia si trasforma in uno specchio

La caldaia si trasforma in uno specchio

Una caldaia che unisce funzionalità ed estetica, diventando vero e proprio elemento d’arredo. Ecco Osa di Unical
Albert Clock, l’orologio che insegna la matematica

Albert Clock, l’orologio che insegna la matematica

Tra addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni, leggere l’ora esatta diventa un gioco adatto per adulti e bambini. Per mantenere la mente allenata
A bordo di Eilean con Angelo Bonati, Ceo di Officine Panerai

A bordo di Eilean con Angelo Bonati, Ceo di Officine Panerai

Per scoprire come i suoi grandi amori, il lavoro e il mare, si sono congiunti dando vita alla celebre regata riservata alle vele d’epoca.
Una sala da pranzo in alta quota

Una sala da pranzo in alta quota

A Roma Frigo 2000 allestisce uno spazio speciale che fa da cucina, sala da pranzo e location per eventi. Il tutto sollevato da una gru, a 30 metri di altezza
Un rifugio appollaiato tra le White Mountains, negli States

Un rifugio appollaiato tra le White Mountains, negli States

Un’architettura in simbiosi con la topografia del luogo, con una vista a 360° gradi sulle vette che dominano il panorama
Spazio, Forma, Luce

Spazio, Forma, Luce

Divani, sedie, tavoli, cassettiere, lampade e tappeti. Nel servizio fotografico di Jeremias Morandell e Cameranesi & Pompili