Coro - sdraio Boomy
Products

Sdraio: 12 modelli di design

Una certa filmografia degli anni 50 e 60 l'ha resa il simbolo dell'estate italiana. La sdraio in legno è entrata nell'immaginario collettivo come l'emblema del boom economico del dopoguerra e della spensieratezza delle estati in riviera.

E nonostante il lettino l'abbia ormai superata in fatto di comfort, la sdraio continua a resistere: rimane lì, rassicurante, a rappresentare un passato che non si vuole dimenticare.

Tante le aziende di design che l'hanno rivistata, adattandola alle esigenze di oggi. La sdraio é diventata iperleggera e accessoriata, ma la sua essenza è sempre la stessa: leggermente scomoda e non ottimale se ci si vuole abbronzare, ma per questo perfetta, una seduta semplicemente intramontabile.

Abbiamo selezionato 12 modelli che interpretano la classica sdraio da spiaggia mischiando tradizione, nostalgia e modernità.

Emu – Vetta. Design by Chiaramonte/Marin. Semplice, anzi semplicissima. La sdraio Vetta di Emu si caratterizza per il tubo in acciaio che ne percorre il profilo. È disponibile in più colori ed è dotata di cuscino poggiatesta.
Baxter – Rimini. Design by Paola Navone. Quando la classica sdraio è deluxe: Baxter presenta Rimini, con cuscino poggiatesta e nappe decorative in pelle. Leggermente più ampia rispetto ai modelli tradizionali, offre comfort e finiture di pregio.
Coro – Boomy. Leggera, colorata e facile da aprire: è la sdraio BOOMY di Coro, con struttura in acciaio e alluminio verniciato. I colori brillanti la rendono un'allegra compagna delle giornate estive all'aperto.
Ethimo – Elle. Mette subito voglia di spiaggia questa sdraio di Ethimo. Elle riprende le classiche sedute da mare ed è realizzata in teak e acciaio. Il colore del tessuto può essere scelto tra diverse tonalità.
Exteta – Paraggi. Quando la sdraio raddoppia: Exteta presenta Paraggi, una sedia a sdraio per due persone realizzata a mano in legno Massello di Mogano. Paraggi è equipaggiabile con cuscino poggiatesta e tasca multifunzione. Il tessuto è sfoderabile e lavabile.
Weishäupl – Cabin. Fa subito estate la sdraio Cabin di Weishäupl: dedicata e ispirata alle estati italiane, ha un flair tutto mediterraneo. Cabin può essere scelta nella versione basic oppure con tendina anti-sole e poggiapiedi.
Unopiù – Emy. È uno dei pezzi più venduti nella storia dell'azienda e ora cambia veste: la poltroncina Emy, ispirata alla forma delle sdraio, viene riproposta nella versione in pelle, adatta per gli interni. Una limited edition che porta dentro casa il simbolo dell'outdoor.
Talenti – Touch. Rigorosa e geometrica, ideale per esterni di design. La sdraio Touch di Talenti riduce ai minimi termini il concetto di sdraio e possiede una struttura in alluminio verniciato bianco o tortora. É dotata di cuscino poggiatesta.
Kettal – Landscape. Pratica e leggera, la sdraio di Kettal è uno degli elementi modulari che costituiscono il sistema per esterni Landscape. Disponibile in una palette di colori sfumati ed eleganti, è realizzata in alluminio e tessuto porotex.
Roda – Orson. Design by Gordon Guillaumier. Senza tempo, ma con dettagli moderni: la sdraio Orson di Roda unisce linee classiche a finiture contemporanee ed è realizzata in teak e canatex. Può essere aggiunta una piccola capote per avere ombra e riparo.
B&B Italia – J.J. Design by Antonio Citterio. J.J. è una poltroncina da interni che ricorda la forma delle sdraio da spiaggia. Caratterizzata da linee leggere e classiche, possiede struttura in tondino d’acciaio su cui poggia un telaio di legno.
Dedon – SeaX. Design by Jean-Marie Massaud. La sedia da regista: un altro grande classic da spiaggia. L’azienda Dedon la reinterpreta in chiave moderna, rendendola più geometrica e minimalista. L’ispirazione è quella degli arredi degli yacht, con tessuti water resistant.
Products
Aria di design: 10 condizionatori per l'estate
Products
Utili, belli e ipertecnologici: 15 elettrodomestici (piccoli) di design
You may also like
Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Dalla collezione Alessi Circus dell’olandese Marcel Wanders fino ad arrivare alla grattugia Forma dell’iraniana Zaha Hadid
Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

A Milano, terzo ed ultimo appuntamento espositivo dedicato al tema della dimensione contemporanea. Mercoledì 31 gennaio presso The Box
Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Ecco Mansura Restaurant, un progetto del duo creativo al femminile This is IT in equilibrio tra antico contemporaneo
Le 999 domande di Stefano Mirti

Le 999 domande di Stefano Mirti

Intervista al curatore della mostra "999. Una collezione di domande sull'abitare contemporaneo" in scena alla Triennale di Milano
A Eindhoven il primo Bosco Verticale in edilizia sociale

A Eindhoven il primo Bosco Verticale in edilizia sociale

Una nuova architettura sostenibile a firma dello studio di progettazione guidato da Stefano Boeri. 19 piani appartamenti con affitto calmierato
Pannelli fonoassorbenti che arredano

Pannelli fonoassorbenti che arredano

A parete, a pavimento oppure a sospensione, ecco la collezione disegnata dallo studio di base a Valencia PerezOchando per il marchio spagnolo Missana