M.1, JLA Sound Systems
M.1, JLA Sound Systems
M.1, JLA Sound Systems
M.1, JLA Sound Systems
M.1, JLA Sound Systems
M.1, JLA Sound Systems
M.1, JLA Sound Systems
M.1, JLA Sound Systems
M.1, JLA Sound Systems
M.1, JLA Sound Systems
Products

Speaker o tavolino? Entrambe le cose

Lo scorso anno la collaborazione tra SONOS e il mobilificio danese Københavns Møbelsnedkeri dava alla luce una poltrona con subwoofer integrato progettata per coinvolgere e regalare un’esperienza immersiva. Un ulteriore passo avanti nella progettazione applicata all’esperienza di ascolto lo compie JLA Sound Systems, giovane azienda fondata dai fratelli Juan Jofre Lora e Pedro Jofre Lora, rispettivamente architetto e ingegnere.

Dopo un anno di sperimentazione, il duo ha realizzato un tavolino con speaker integrato che prende il nome di M.1. «Il nostro primo tentativo di integrare un altoparlante a un complemento d’arredo risale al 2012. All’epoca stavamo lavorando a un sistema di scaffalature modulare, si trattava di un arredo custom di cui è stato prodotto un solo esemplare», racconta Juan. È stato solo all’inizio del 2017 che i fratelli Jofre Lora hanno sviluppato l’idea di un pezzo di design che nascondesse al suo interno un diffusore audio, senza sacrificare la qualità.

Il risultato è un elemento d'arredo dal design geometrico e minimale declinato in due finiture: betulla del baltico annerita con dettagli in ottone, oppure betulla naturale e alluminio. M1. consiste in un parallelepipedo il cui volume è pieno solo per metà e svolge la doppia funzione di tavolino e amplificatore senza fili da connettere a smartphone, tablet o computer. È compatibile con le principali piattaforme audio come iTunes, Spotify, Pandora, Airplay, iHeart Radio e TuneIn. Il volume si può gestire direttamente via smartphone oppure tramite due pulsanti a sfioro posizionati sul dispositivo.

Places
L’antica fortezza diventa un ostello di design, in Repubblica Ceca
News
I cinque articoli più letti di ottobre
You may also like
Duddell’s, un nuovo ristorante da scoprire a Londra

Duddell’s, un nuovo ristorante da scoprire a Londra

Nasce sulle ceneri della storica Grade II-listed St Thomas Church, a due passi dal London Bridge, tra buona cucina e opere d’arte contemporanea
Francesco Igory Deiana: cronache dell

Francesco Igory Deiana: cronache dell'altro mondo

Un artista Italiano amante dell’architettura brutalista e del surf ha trovato casa a Los Angeles, dove vive e lavora in più di mille metri quadrati. Sperimentali
Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Dalla collezione Alessi Circus dell’olandese Marcel Wanders fino ad arrivare alla grattugia Forma dell’iraniana Zaha Hadid
Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

A Milano, terzo ed ultimo appuntamento espositivo dedicato al tema della dimensione contemporanea. Mercoledì 31 gennaio presso The Box
Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Ecco Mansura Restaurant, un progetto del duo creativo al femminile This is IT in equilibrio tra antico contemporaneo
Le 999 domande di Stefano Mirti

Le 999 domande di Stefano Mirti

Intervista al curatore della mostra "999. Una collezione di domande sull'abitare contemporaneo" in scena alla Triennale di Milano