La Wishbone Chair è stata progettata nel 1949 ed entrata in produzione nel 1950
In occasione del 103esimo anniversario del designer Hans J. Wegner viene presentata in una versione in legno di olmo
La Wishbone Chair si compone di 14 parti in legno assemblate a mano
La seduta è realizzata artigianalmente impiegando 120 metri di corda di carta
La limited edition presenta la firma del designer sul lato interno del telaio
Products

La Wishbone Chair in limited edition

Un’edizione limitata per un giorno solo. In occasione del 103esimo anniversario della nascita del designer danese Hans J. Wegner, giovedì 27 aprile Carl Hansen & Son svelerà un’inedita versione della Wishbone Chair, conosciuta ai più per il suo peculiare schienale a forma di forcella.

La seduta, presentata per la prima volta nel 1950, viene rieditata in una versione in legno di olmo proveniente dalle foreste nordamericane, successivamente trattato ad olio. «Oggi questa varietà di legno, che in qualche modo ricorda il legno di quercia, è meno utilizzata per la realizzazione di mobili», spiega Knud Erik Hansen, CEO dell’azienda. «Questo rende la sedia un pezzo unico, assicurando l'interesse da parte di collezionisti ed estimatori di Wegner. Carl Hansen & Son aveva già reso omaggio in altre occasioni a questo maestro del design di sedie con edizioni speciali delle sue opere iconiche. Riconosciuti come il maggior produttore mondiale di mobili firmati Wegner, per noi è naturale festeggiare l’anniversario della sua nascita».

La Wishbone Chair, quasi 70 anni dopo la sua nascita, viene ancora realizzata artigianalmente dagli esperti di casa Carl Hansen & Son. Le 14 parti che la compongono vengono assemblate a mano, così come l'intreccio della seduta, che richiede 120 metri di corda di carta. E a fare la differenza sono i dettagli: la limited edition presenta un’incisione a laser con la firma e la data di nascita del designer posizionata sul lato interno del telaio della sedia.

News
Carte Blanche a Palazzo Grassi di Venezia
News
La prima edizione di Milano Arch Week
You may also like
L’arte del tatuaggio, tra 3D e design

L’arte del tatuaggio, tra 3D e design

Ritratto di Roberto Trupiano, italiano trapiantato a Barcellona con una grande passione per i viaggi oltre che per l’arte. E un passato da skater.
Barcellona: un museo a cielo aperto

Barcellona: un museo a cielo aperto

Da Keith Haring a Roy Lichtenstein, passando per Joan Fontcuberta. Barcellona è ricchissima di opere d'arte, non solo nei musei
TV BOY e l’universo della Urban Pop Art

TV BOY e l’universo della Urban Pop Art

Una chiacchierata con Salvatore Benintende, in arte TV BOY, uno dei più importanti esponenti della street art in Italia. Un viaggio nella città catalana a bordo della nuova SEAT Ibiza
BlueProject Foundation ed Espronceda: arte a 360 gradi

BlueProject Foundation ed Espronceda: arte a 360 gradi

In conversazione con la curatrice Ilaria Termolino, un viaggio alla scoperta degli angoli meno noti della città di Barcellona a bordo della nuova SEAT Ibiza
Peugeot Onyx, nata per ispirare

Peugeot Onyx, nata per ispirare

La concept car di Peugeot arriva a Milano. Guarda, immagina e crea.
Outdoor d’autore

Outdoor d’autore

B&B Italia festeggia i dieci anni della sua collezione Outdoor con nuovi progetti esclusivi firmati da Antonio Citterio che si potranno ammirare al Fuorisalone.