Credits: Fornasetti
Credits: Fornasetti
Credits: Fornasetti
Credits: Fornasetti
Credits: Fornasetti
Storytelling

Fornasetti, un libro d’arte in 100 copie

Milano Design Film Festival

Il sole, le carte da gioco, gli arlecchini, le mani, gli autoritratti: sono alcuni tra i temi più ricorrenti nell’immaginario artistico di Piero Fornasetti.

È però nel 1952 che comincia a lavorare su quella che poi sarebbe diventata la sua serie più famosa e iconica: Tema e Variazioni. Partendo da un ritratto di donna, lo modifica dando vita a una ricerca di rappresentazione di diversi stati d’animo. Nel 1966 la serie conta già 299 variazioni.

Quel volto senza tempo è di Lina Cavalieri, cantante lirica vissuta a cavallo tra ‘800 e ‘900, conosciuta all’epoca come “la donna più bella del mondo”. Un vero e proprio archetipo di bellezza classica ed enigmatica. A ispirare la fedeltà di Fornasetti e a scatenarne l’inesauribile creatività è stato il fascino formale e grafico del suo viso: quel ritratto è diventato infatti il suo motivo ultimo e il più duraturo.

Ora Fornasetti ha editato un volume di pregio e in edizione limitata interamente realizzato a mano che contiene le prime 100 illustrazioni dalla serie “Tema e Variazioni” disegnate da Piero Fornasetti e corredato da testi di Barnaba Fornasetti, Gio Ponti, Alberto Manguel e Glenn O'Brien. Collaborando i migliori artigiani italiani, le matrici originali in ottone, incise con l’antica tecnica dell’acquaforte, diventano elementi di copertina e danno un aspetto diverso a ogni libro. Ogni particolare che compone il libro è frutto di un’attenta ricerca di eccellenza fino anche al sottile filo che compone la rilegatura: conosciuta come “cucitura a punto lungo”, realizzata con filo di lino bianco e rosso, questa tecnica deriva dal metodo usato dal V secolo d.C. per legare volumi con coperte in carta o pergamena.

Ecco il video che racconta il progetto.

Negli anni le variazioni di Fornasetti hanno appassionato intellettuali e artisti di tutto il mondo. In primis Gio Ponti, propugnatore di Piero e della sua arte, ma anche Alberto Moravia che dedicò un testo alle variazioni. O ancora Henry Miller che, per la sua autobiografia My Life and Times scelse di utilizzare il famoso volto femminile disegnato da Piero come copertina. Max Ernst, padre del surrealismo, rese omaggio all’icona di Fornasetti in un suo famoso ritratto e Pablo Neruda, che lo definì “mago de la magia preciosa y precisa”.

Barnaba Fornasetti, direttore e cuore artistico dell’azienda, ha proseguito l’opera del padre. A oggi le variazioni sul tema sono quasi 400. Come per Piero, anche per lui la carta stampata ha sempre rappresentato uno spazio di espressione naturale e il volume Tema e Variazioni, che raccoglie le prime 100 variazioni sul tema, è stato da lui pensato e voluto per rendere omaggio all’omonima serie e inaugurare una rinata esplorazione da parte di Fornasetti nel territorio del libro stampato.

Places
Nella sede delle Cartiere Burgo a San Mauro Torinese
News
Shaddai, lo yacht super lusso progettato da un giovane designer italiano
You may also like
Duddell’s, un nuovo ristorante da scoprire a Londra

Duddell’s, un nuovo ristorante da scoprire a Londra

Nasce sulle ceneri della storica Grade II-listed St Thomas Church, a due passi dal London Bridge, tra buona cucina e opere d’arte contemporanea
Francesco Igory Deiana: cronache dell

Francesco Igory Deiana: cronache dell'altro mondo

Un artista Italiano amante dell’architettura brutalista e del surf ha trovato casa a Los Angeles, dove vive e lavora in più di mille metri quadrati. Sperimentali
Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Sette progetti Alessi premiati con il Good Design Award 2017


Dalla collezione Alessi Circus dell’olandese Marcel Wanders fino ad arrivare alla grattugia Forma dell’iraniana Zaha Hadid
Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

Il caos secondo il duo creativo Mathery
 Studio

A Milano, terzo ed ultimo appuntamento espositivo dedicato al tema della dimensione contemporanea. Mercoledì 31 gennaio presso The Box
Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Da vecchio garage a ristorante, a Tel Aviv

Ecco Mansura Restaurant, un progetto del duo creativo al femminile This is IT in equilibrio tra antico contemporaneo
Le 999 domande di Stefano Mirti

Le 999 domande di Stefano Mirti

Intervista al curatore della mostra "999. Una collezione di domande sull'abitare contemporaneo" in scena alla Triennale di Milano