Baby feeder - Stephan Bogner, Philipp Schmitt, Jonas Voigt
#AKKT Mariska Lamiaud - Credits: Foto: Ronald Smits
my robot KURI
Rita Koralevics
Print'n'Paste - Credits: Foto: UAU Studio
LUNARES III - Credits: © Anna B Gregorczyk
Design Marathon

Gdynia Design Days: il design al tempo della polarizzazione

A Gdynia, cittadina polacca affacciata sul Mar Baltico, va in scena ogni anno Gdynia Design Days, manifestazione dedicata alle espressioni emergenti del design, oggi alla dodicesima edizione.

Dal 6 al 14 luglio, in varie location della città, prenderanno vita circa 130 eventi tra mostre, laboratori, workshop e incontri, tutti focalizzati sul tema di quest'anno: Polarisation. In una mondo sempre più frammentato, dove gli estremismi di ogni genere sembrano avere la meglio e dove l'iper consumismo e l'iper capitalismo coesistono con il minimalismo e l'ambientalismo, Gdynia Design Days si chiede in che modo i designer si inseriscano in questa realtà polarizzata, proponendo soluzioni che facciano dialogare posizioni diverse e antitetiche.

Nella mostra Me| Us, curata da Izabela Bołoz, si rifletterà sul concetto di “comunità” e sul suo utilizzo nel contesto dei fenomeni di immigrazione, mentre in Body at a Crossroads, curata da Michał Bachowski e Agata Nowak, si parlerà delle diverse opinioni scientifiche sulla cibernetica e il transhumanism. Le mostre (non)waste exhibition, Print’n’Paste e The Humanism of Textiles presenteranno invece ricerche e soluzioni per un utilizzo alternativo dei materiali nella creazione di oggetti di design. Alla vigilia dei cinquant'anni dallo sbarco sulla Luna, si parlerà anche del coinvolgimento dei designer nell'industria spaziale con la mostra We Need More Space, curata da Marta Flisykowska.

I designer emergenti avranno poi una loro piattaforma dedicata - #next generation – in cui verranno presentati i migliori progetti di varie università e accademie polacche. Qui il programma completo della manifestazione.