Maison&Objet 2019: Espace Laura Gonzalez - Credits: Foto: © Jerome Galland
Design Marathon

Maison&Objet 2019: il nostro best of

L'ultima edizione della fiera parigina Maison&Objet si è appena conclusa. Il Parc de l'Exposition alle porte della città è stato trasformato per cinque giorni, da venerdì 6 a martedì 10 settembre, in una grande casa dove sono contenuti il meglio del design, dell'interior e dei complementi.

Questa stagione è stata inserita una nuova categoria, quella degli spazi da lavoro. L'introduzione è stata una ricerca di Chantal Hamaide, giornalista e esperta di design, sui nuovi oggetti funzionali. Alcuni sono già nella storia, come i multi-contenitori di Arik Levy, altri sono novità come alcune bottiglie dalla forma ergonomica di Catwalk 669. A seguire è rilevante il lavoro di Laura Gonzalez, vincitrice del premio Designer of the Year: mescolare colori, geometrie e figure naturali con eleganza è il suo tratto distintivo.

E poi, protagonisti sono stati una miriade di oggetti: Seletti ha esposto la nuova collezione ispirata alla luna accanto a pezzi storici dal colore ironico e pop; Normann Copenhagen ha giocato molto delle sue novità nei toni del rosa; Paola C. ha mostrato set da tavola in nome della convivialità e condivisione mentre la stilista Ann Demeulemeester per Serax ha disegnato una linea di piatti e posate dai tratti gotici come è il suo stile. In occasione della fiera, Vitra ha presentato in collaborazione con la Eames Foundation e Herman Miller, un’edizione limitata dell’Eames LTR (Low Table Rod Base) con top in legno di eucalipto, proveniente dalla proprietà della Eames House.

Notevoli due progetti fuori dagli schemi: gli skateboard da parete di The Skateroom con dipinto l'opera Le Pyramid dell'artista francese JR. I proventi di questi lavori vanno in beneficienza a finanziare l'apertura di scuole in Africa. Parallelamente, la bottiglia in plastica riciclata Phil The Bottle di Palomar ha impresso sul flacone tutte le fontane pubbliche in cui si può ricaricare, in 11 città nel mondo.

Ecco una selezione dei 10 migliori progetti secondo Icon Design.

Serax - La nuova collezione firmata dalla stilista Ann Demeulemeester racchiude tutto il suo universo creativo: porcellane, bicchieri e complementi in equilibrio tra fragilità e forza, tra luce e ombra.
LondonArt - La collezione bagno del marchio di carta da parati si arricchisce di due nuovi soggetti disegnati da Marcel Wanders. Qui nella foto Mondrian Doha, ispirato a Le Mille e una Notte
Normann Copenhagen - Alla fiera parigina il marchio danese ha presentato una serie di novità tra cui i vasi Step, Tide e Tombola Vase, trasparenti e adatti a qualsiasi ambiente della casa.
Palomar - Phil The Botte. Una bottiglia che segue le acque pubbliche, offerte dalle fontane che si trovano nei parchi, giardini e piazze. Per ogni città, ne riporta gli indirizzi. Una scelta responsabile ma anche un invito a scoprire la città.
Paola C. - In occasione della fiera parigina, Paola C. ha presentato le sue nuove collezioni: The Society Collection by Neri & Hu (nella foto), Fun-Tional Collection by Jaime Hayon e Sciia Glasses by (a+b) dominoni, quaquaro.
Seletti - l'allestimento di Seletti alla fiera parigina, dove ha portato il suo universo di oggetti, arredi e ispirazioni, come le sculture di Tatiana Brodatch e Max Huges e il nuovo progetto firmato Studio Job per la collezione BLOW by JOB&SELETTI.
The Skateroom - La collaborazione con l'artista JR ha portato alla nascita di Le Pyramid, lo skateboard da parete in cui è dipinta la piramide del Louvre.
Work! By Chantal Hamaide - Un'esposizione di oggetti e mobili funzionali per l'ufficio e la casa selezionati dalla celebre giornalista ed esperta di design.
Lo spazio dedicato alla Designer of The Year Laura Gonzalez, che racchiude alcuni dei progetti più importanti realizzati dalla designer.
Vitra - L'azienda svizzera ha presentato il tavolino Eames LTR (Low Table Rod Base) realizzato con top in legno di eucalipto proveniente dalla proprietà della Eames House.