Illustrazione di Hollie Fuller
Illustrazione di Hollie Fuller
Design Marathon

The Shanghai Design Marathon

Dal 20 al 22 novembre, il Salone del Mobile torna a Shanghai. Ecco la nostra guida agli indirizzi e gli eventi da non perdere. Dal numero di novembre di Icon Design.

Master Classes

Sul palcoscenico del Shanghai Exhibition Center, sono tre i momenti di dibattito sulla cultura del design e dell’architettura d’interni. Le Master Classes sono condotte da Ferruccio Laviani, Rodolfo Dordoni e Patricia Urquiola che giorno dopo giorno si passano il testimone. E – in dialogo con designer cinesi come Li Hu, Zhao Yang (in foto) e Chen Fei Bo – approfondiscono visioni sullo sviluppo dell’industria della progettazione in Italia, in Cina e nel mondo.

Calligaris - tavolini BAM

Segno contemporaneo

Dopo la recente inaugurazione del terzo Calligaris Store a Shanghai, presso il Mall Home Expo Pudong, il marchio torna in Cina per il Salone. Nello stand dell’azienda, che conta 96 anni di storia, vanno in scena il divano fisso o modulare in tessuto sfoderabile Le Marais, i coffee table Bam, dal piano realizzato con due diversi materiali abbinati, l’avvolgente sedia Lilly in velluto o pelle. E ancora, madie, tavoli, librerie e accessori colorati.

Rubelli

Un debutto raffinato

Rubelli partecipa per la prima volta al Salone di Shanghai per presentare la collezione Rubelli Casa. Lo stand diventa un’area living con una selezione di pezzi tra cui Marcello Sofa di Marco Piva, un sistema
di sedute versatile e dalla forte personalità, e lo scultoreo ma leggero Piano Dining Table dei designer Nava + Arosio che, insieme al Piano Coffee Table, crea un gioco di altezze e effetti scenografici. Accanto bestseller come i Rossellini Coffee Tables con top in Damantio®.

FLEXFORM - ORTIGIA OUTDOOR armchair

Svolta Outdoor

Oltre a pezzi dell’ultima collezione come il divano Romeo e le poltrone Ortigia, per la prima volta Flexform lancia una linea outdoor che include divani, poltrone, tavoli, sedie e accessori. I designer? Si va da Antonio Citterio a Mario Asnago e Claudio Vender, i cui prodotti storici sono ora rieditati in veste outdoor. Poi nuove proposte Flexform MOOD: arredi raffinati rivestiti da tessuti che spaziano dai toni neutri come ecrù e cammello a nuance cipria e rosso corallo.

Scavolini

Libertà compositiva

Dopo aver inaugurato lo showroom a Shanghai in giugno, Scavolini incontra uno dei più autorevoli volti della cucina italiana con MIA by Carlo Cracco: interpretazione domestica della cucina professionale. Al Salone anche la nuova DeLinea, design by Vuesse, dotata di numerose possibilità compositive e il progetto Diesel Open Workshop, che veste cucina e bagno.

Molteni

Firme internazionali

Presente a Shanghai con il nuovo flagship store, Molteni&C|Dada, occupa uno spazio espositivo ispirato alle case dei grandi architetti della metà del XX secolo. Le linee pulite enfatizzano gli spazi creando una struttura luminosa e aperta, con isole di verde all’ingresso e tante idee per la vita contemporanea create da nomi di primo piano: Vincent Van Duysen, Rodolfo Dordoni, Gio Ponti, Foster + Partners, Ron Gilad, Nicola Gallizia, Francesco Meda, Neri + Hu e Yabu Pushelberg.

Minotti

Proposte per l’area living

Minotti torna al Salone del Mobile di Shanghai. Protagonista è la Indoor Collection 2019 che, oltre alle firme di Rodolfo Dordoni, Christophe Delcourt e Nendo, segna l’esordio della collaborazione con GamFratesi. Lo spazio espositivo enfatizza cinque soluzioni living con i sistemi di sedute West, Lawson e Daniels, ha due proposte per le aree dining con i tavoli Wedge e Oliver Lounge, accompagnate dalle sedute Angie e Shelley, e da complementi e accessori.

Poliform

Global Project

Se il network Poliform conta più di 800 negozi sparsi in 85 Paesi, la Cina rappresenta un mercato fondamentale. Numerosi i monobrand presenti e, oltre allo showroom di 1000 metri quadrati a Shanghai, a aprile 2020 è prevista una nuova apertura a Shenzhen all’interno del museo Design Society. Al Salone si possono vedere prodotti di punta come il divano componibile Mondrian di Jean-Marie Massaud, struttura minimal pensata per accogliere cuscini di varie dimensioni come braccioli e schienali attrezzati con mensole.

Porro - Lullaby - Nicola Gallizia

Spazi fluidi e colore

Apprezzato in Asia per la selezione di 18 legni e per il sistema di armadi e cabine Storage, Porro ha una distribuzione capillare sul territorio cinese con showroom monobrand a Shanghai e a Pechino, e numerosi rivenditori con shop-in-shop dedicati alla marca. Piero Lissoni immagina la casa Porro 2019 in modo aperto: i muri svaniscono e i sistemi diventano architettura. Nelle varie stanze gli arredi sorprendono per il mix di funzioni, l’accostamento inedito di materiali e lo spazio riservato al colore.

Kartell

Sedute tridimensionali

Il legno si curva e diventa 3d. A Shanghai Kartell porta la collezione Smart Wood di Philippe Starck nata «grazie a una tecnologia che consente di portare al limite la curvatura del pannello in due direzioni, orizzontalmente e verticalmente». Poltrone, poltroncine, sedute e poggiapiedi: arredi che segnano un nuovo capitolo della storia del brand inserendosi nel progetto Kartell Loves The Planet.