Annalisa Rosso insieme a Lanzavecchia + Wai - Credits: Foto: Silvia Morara
Da sinistra in primo piano: Maria Cristina Didero e Annalisa Rosso - Credits: Foto: Silvia Morara
Maria Cristina Didero e Philippe Malouin - Credits: Foto: Silvia Morara
Il pubblico degli Icon Design Talks - Credits: Foto: Silvia Morara
Sara Ferrero e John Pawson - Credits: Foto: Silvia Morara
Il pubblico degli Icon Design Talks - Credits: Foto: Silvia Morara
Da sinistra: Maria Cristina Didero, Sara Ferrero e John Pawson - Credits: Foto: Silvia Morara
Andrea Boschetti e John Pawson - Credits: Foto: Silvia Morara
Marco Zavagno e Annalisa Rosso - Credits: Foto: Silvia Morara
Da sinistra: Simone Sfriso e Manuel Orazi - Credits: Foto: Silvia Morara
Da sinistra: Andrea Boschetti, Matteo Frigerio, Eugenio Cecchin, Stefano Munaretto, Matteo Perino, Michele Galli - Credits: Foto: Silvia Morara
Da sinistra: Andrea Boschetti, Pierfrancesco Maran, Federico Parolotto, Roberto Lonardi, Giovanna Carnevali - Credits: Foto: Silvia Morara
Icon Design Talks

Icon Design Talks, ecco com’è andato il terzo giorno

La terza giornata degli Icon Design Talks, giovedì 11 aprile, ha visto intrecciarsi diverse voci del design e dell'architettura sul tema dell'ospitalità. La mattinata si è aperta con due ospiti d'eccezione: il duo italo-asiatico Lanzavecchia + Wai, che ha spiegato il proprio approccio progettuale anche alla luce del Biophilic Design, e Philippe Malouin, designer canadese basato a Londra che ha raccontato come nascono le idee che plasmano i progetti del suo studio. Entrambi sono stati introdotti da Annalisa Rosso, Direttore di Icon Design.

A seguire, poi, lo special event della giornata: Back to Minimalism, l'intervento, introdotto dall'editor at larg di Icon Design Maria Cristina Didero, dell'architetto britannico John Pawson e di Sara Ferrero, Ceo Valextra, che hanno raccontato la propria visione in merito a un approccio minimalista nell'architettura e nel design. Il tema dell'ospitalità è stato protagonista della lecture Be my guest di Marco Zavagno di Zaven, introdotto da Annalisa Rosso.

Il pomeriggio si è svolto all'insegna della riflessione sui cambiamenti del concetto di casa e sulle trasformazioni della città. La conversazione tra Simone Sfriso, architetto di TAMassociati e Manuel Orazi, storico dell'architettura, è stata seguita dal round table La propria casa ovunque, moderato da Andrea Boschetti, in cui si sono alternate le voci di Matteo Frigerio, Country Manager Airbnb Italia; Michele Galli, CEO Luxury Living Hospitality; Eugenio Cecchin, Ceo Ideal Standard; Matteo Perino di EuropaCity e Stefano Munaretto, Art Director Instabilelab.

La giornata si è conclusa infine con il mastertalk Milano Future City, moderato dal giornalista Maurizio Melis, che ha avuto come protagonisti Pierfrancesco Maran, Assessore all'Urbanistica, Verde e Agricoltura del Comune di Milano; Andrea Boschetti, Federico Parolotto di MIC Mobility In Chain; Roberto Lonardi, Direttore della Comunicazione di Volvo Car Italia, e Giovanna Carnevali, Executive Director Master Planning NEOM. Qui sopra trovate qualche immagine della giornata, mentre qui sotto il video riassuntivo dell'evento.