Milano Design Week

5VIE art+design, gli eventi da non perdere

Alessandro Mitola

Giunto alla terza edizione, il distretto 5VIE art+design torna quest’anno con un programma culturale di valorizzazione del centro storico meneghino che si estende tra via Santa Marta, via Santa Maria Podone, via Santa Maria Fulcorina, via Bocchetto e via del Bollo.

Ad aprire le danze, nella serata di mercoledì 13 aprile, sarà Design Pride 2016, una parata di design firmata Seletti, che sbarcherà anche quest’anno in piazza Affari con carri, musica e balli.

Lo Spazio Sanremo, dopo aver ospitato nel 2014 la mostra Baas is in town, premiata con il Best Impact Award, e le sedute di Max Lamb con Excercise in seating nel 2015, accoglierà il duo israeliano Raw Edges con Herringbones.
Il garage di via Zecca Vecchia 3 si trasformerà in un grande laboratorio dove Yael Mer e Shay Alkalay metteranno in scena una installazione-performance perpetua.
«Quello che mi affascina di Herringbones è il concetto di pattern perpetuo, di pattern ricorrente, del pattern dei pattern e, come tale, quello che ricopre e riveste il mondo circostante, progettato o casuale che sia, trasformandolo in un altro, catalogando tutte le possibili combinazioni tra forme e pattern, come in una sorta di studio matematico sulle variabili d’interazione tra le linee e le curve», spiega Federica Sala, curatrice dell’evento. 

Ritorna anche anche il format MoscaPartner a Palazzo Litta, quest’anno con A Matter of Perception: Tradition and Technology, una collettiva con allestimento a cura dell’architetto africano Diébédo Francis Kéré che vedrà protagonisti alcuni dei più importanti attori del design internazionale tra cui Studio Formafantasma, Matteo Ragni, Mist-o, Alberto Meda, Anton Alvarez, Michele De Lucchi, Andrea Branzi, Gino Sarfatti e Jasper Morrison.

Da non perdere Arbre Magique presso il Giardino del Terraggio, un’installazione artistica di eco-design realizzata dal duo Volpati-Nucarain nel contesto di Green Island 2016 e RevolArt presso l’Università Cattolica, imperdibile showcase tra i chiostri dell’ateneo a cura di Michelangelo Pistoletto, dal 14 al 16 aprile.