Il nuovo Fixpencil Caran d’Ache firmato Mario Botta - Credits: Caran d’Ache
Milano Design Week

Caran d’Ache, il Fixpencil firmato Mario Botta

Alessandro Mitola

Fixpencil è uno strumento da disegno non convenzionale passato alla storia per la sua funzionalità, oggi riproposto da Caran d’Ache in una nuova edizione limitata declinata in due varianti.

Progettato nel 1929, Fixpencil rappresentò la risposta progettuale dell’ingegnere ginevrino Carl Schmid alla scarsa reperibilità del legno di cedro, materia prima necessaria per la fabbricazione di matite.

Per l'epoca fu una vera innovazione, uno strumento di grande precisione per la scrittura e per il disegno, direttamente integrabile con mine in grafite in modo intuitivo e versatile.

Fixpencil è passato alla storia per il suo meccanismo a pinza brevettato, che ha dato vita a oltre 25 varianti nel corso della sua storia, aggiudicandosi il titolo di icona del design elvetico.

La sua silhouette esagonale, dichiaratamente ispirata ai volumi di una matita, ha conquistato intere generazioni, facendosi largo sulla scrivania dei più importanti architetti e designer internazionali.

Ed è proprio dal sodalizio tra il celebre architetto svizzero Mario Botta e Caran d’Ache che nasce una doppia versione limitata in bianco o nero, impreziosita da un pattern geometrico a rettangoli alternati e accompagnata da una mina in grafite e quattro mine acquerellabili. 

Il nuovo fixpencil Caran d'Ache verrà presentato negli spazi di Alias, in Corso Monforte al 19, giovedì 14 aprile, con un allestimento speciale firmato Mario Botta

Caran d’Ache - Credits: Caran d’Ache
Credits: Caran d’Ache
Credits: Caran d’Ache
Milano Design Week
Moleskine e lo Smart Writing set
Milano Design Week
Loewe e l’arte dell’intarsio
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Flying Nest: l’hotel nomade firmato Ora-ïto

Flying Nest: l’hotel nomade firmato Ora-ïto

Nasce da un’idea del gruppo alberghiero francese AccorHotels, con il progetto del designer francese. Per montarlo basta mezza giornata
Arredare con il legno

Arredare con il legno

Tavoli, tavolini, sedie, sgabelli e molto altro. Da scoprire nel servizio fotografico di Jeremias Morandell con il set design di Martina Lucatelli
Riconsiderare il ruolo dell

Riconsiderare il ruolo dell'arte: Azulik Uh May

Nella giungla della penisola dello Yucatan, è nato uno spazio espositivo la cui architettura è stata modellata attorno agli alberi. Un luogo che invita a ribaltare gli schemi mentali, in tutti i campi
Trame di famiglia: all’interno della Tessitura Bevilacqua

Trame di famiglia: all’interno della Tessitura Bevilacqua

Seguiteci a Venezia, dove abili artigiane manovrano telai del Settecento. Creando in sottofondo una melodia antica
La casa di Frank Sinatra a Los Angeles è in vendita

La casa di Frank Sinatra a Los Angeles è in vendita

Progettata dallo studio guidato dall’architetto William Pereira e costruita nel 1949, Byrdview House è stata messa in vendita per 12,5 milioni di dollari