Da sinistra a destra: Simone Farresin, Andrea Trimarchi, Yoji Tokuyoshi - Credits: Lexus
I 16 sgabelli in metallo rifiniti con il processo di verniciatura che Lexus applica alle proprie automobili - Credits: Lexus
Il gioco di rilflessi creato dalla particolare verniciatura degli sgabelli - Credits: Lexus
Il telaio che rilascia e tira migliaia di filamenti creando l’outline tridimensionale dell'automobile LF-FC - Credits: Lexus
Quando i fili sono in tensione l’outline tridimensionale dell'automobile diviene inconfondibile - Credits: Lexus
L'istallazione luminosa in movimento alimentata dall’avanzata tecnologia a idrogeno - Credits: Lexus
Milano Design Week

La nuova installazione di Studio Formafantasma per Lexus

Cosa accade quando lo studio di design Formafantasma incontra una nota casa automobilistica e la cucina stellata di Yoji Tokuyoshi?

Appositamente per il marchio Lexus le tre menti si incontrano per dare vita ad un’installazione unica, in grado di esplorare il concetto di “Anticipation”.

In seguito ad un viaggio a Tokyo presso la casa automobilistica giapponese, Andrea Trimarchi e Simone Farresin – in arte Studio Formafantasma - si lasciano coinvolgere dall’innovativa tecnologia a idrogeno e iniziano a scrivere un concept suddiviso in 3 parti.

Un progetto che prevede una serie di sgabelli in metallo, esaltati dal processo di verniciatura che Lexus applica alle proprie automobili, un’installazione ispirata alle primi processi meccanizzati di tessitura dei filati che tramite un telaio che rilascia e tira migliaia di filamenti creando l’outline tridimensionale del modello Lexus LF-FC e un’installazione luminosa in movimento alimentata dall’avanzata tecnologia ad idrogeno, simile a quella utilizzata dall’automobile giapponese.

A condire il tutto, gli assaggi dello chef Yoji Tokuyoshi che esplora il concetto di acqua, uno degli elementi più ricchi di idrogeno esistenti in natura.

Da segnare in agenda, per questo incredibile Fuorisalone.