Wall&door, il nuovo sistema divisorio che assembla pannelli modulari, ante e porte - Credits: Lualdi
Milano Design Week

Porte di design: le novità Lualdi per il 2016

Alessandro Mitola

Con la consueta attenzione per la qualità del prodotto e dei processi di lavorazione, Lualdi ha presentato durante il Salone del Mobile la nuova collezione per il 2016.

Alessandro Isola, Piero Lissoni e Marco Piva sono gli interpreti della filosofia Lualdi, che affronta il progetto abitativo con la massima possibilità di personalizzazione, seguita da un’ampia coordinazione tra gli elementi.

Le proposte spaziano dalla boiserie alle librerie e le cabine armadio, per una organizzazione degli spazi orientata verso un'esperienza sempre più custom.

Tra le novità, spicca L7, una porta nelle varianti scorrevole o battente firmata Piero Lissoni, contemporanea per concezione, uso dei materiali e tecnologie, ma classica per estetica. Si adatta bene per arredare e separare gli ambienti grazie a una selezione di finiture che giocano con la trasparenza del vetro e l’eleganza del metallo.

I nuovi sistemi Edges ed Edges Wall nascono dalla volontà di trasformare la porta in un elemento ricco di volume, con un’elevata importanza visiva, senza tralasciare l’aspetto funzionale. Il design è firmato Marco Piva e unisce geometrie, volumi e superfici. Attraverso il taglio del pannello, la porta assume tridimensionalità e instaura un gioco di luci e ombre nell'ambiente in cui è inserita.

Alessandro Isola mette a punto Wireframe, un sistema pensato come elemento a parete o posizionato al centro della stanza che crea permeabilità visiva tra gli spazi. Ogni singola partizione è demarcata da un wireframe, rappresentato da un profilo a sezione quadrata. In questo modo la struttura può dare vita a superfici o volumi solidi contenitivi, offrendo diverse configurazioni a seconda delle esigenze abitative.

Infine, Wall&door, un sistema divisorio che assembla pannelli modulari, ante e porte. Si tratta di un sistema flessibile, progettato per creare da solo singoli ambienti e pensato come soluzione per razionalizzare e rendere più omogenee le superfici dello stesso ambiente.

L7, il nuovo sistema firmato Piero Lissoni - Credits: Lualdi
L7, il nuovo sistema firmato Piero Lissoni - Credits: Lualdi
Edges, il nuovo sistema disegnato da Marco Riva - Credits: Lualdi
Edges, il nuovo sistema disegnato da Marco Riva - Credits: Lualdi
Wall&door, il nuovo sistema divisorio che assembla pannelli modulari, ante e porte - Credits: Lualdi
Wall&door, il nuovo sistema divisorio che assembla pannelli modulari, ante e porte - Credits: Lualdi
Wall&door, il nuovo sistema divisorio che assembla pannelli modulari, ante e porte - Credits: Lualdi
Wall&door, il nuovo sistema divisorio che assembla pannelli modulari, ante e porte - Credits: Lualdi
NYC Design
La nuova Trace Collection di Nendo
NYC Design
Le novità di Wanted Design 2016
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi