Credits: Salone del Mobile - Ph. Andrea Mariani
Milano Design Week

Salone del Mobile 2018, le novità della 57esima edizione

Anche quest’anno torna il Salone del Mobile, fiera immancabile per gli addetti ai lavori e appuntamento che coinvolge l'intera città di Milano tra mostre ed eventi aperti a tutti.

La rassegna si terrà presso il quartiere Fiera Milano a Rho, da martedì 17 a domenica 22 aprile, con apertura agli operatori tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30, e nelle giornate di sabato e domenica anche al pubblico.

Un po’ di dati di quella che sarà la 57edizione: quest’anno ci saranno 2mila espositori, di cui 650 i designer del SaloneSatellite, con una presenza del 22% di aziende estere.  

Salone del Mobile 2018: le cose da sapere

«Il design è emozione. E Milano il cuore da cui scaturisce. Lo strumento che mette in connessione questi due elementi è il Salone del Mobile che ad ogni edizione crea nuovi contesti e ospita nuove creatività», ha affermato Claudio Luti, Presidente del Salone del Mobile.

Una novità su tutte è la presentazione del Manifesto del Salone del Mobile, che sintetizza il dna della rassegna. All'interno sono contenute alcune parole chiave: Emozione, Impresa, Qualità, Progetto, Sistema, Giovani, Comunicazione, Cultura e Milano al centro.

Al Salone del Mobile 2018 andranno in scena il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, le biennali EuroCucina con l’evento collaterale FTK (Technology For the Kitchen) e il Salone Internazionale del Bagno. Torna anche il Salone Satellite, quest’anno alla sua 21esima edizione.

Tra le novità, una grande mostra-installazione visitabile dal 17 al 29 aprile in piazza del Duomo: un padiglione progettato e sviluppato dallo studio Carlo Ratti Associati. Non mancherà poi il Salone del Mobile.Milano Award, che verrà assegnato venerdì 20 aprile a Palazzo Marino.

EuroCucina e FTK

EuroCucina metterà insieme 111 espositori distribuiti su un’area pari a 21.800 metri quadrati nei padiglioni 9-11 e 13-15. Mentre FTK, giunto alla sua settima edizione, conterà 47 partecipanti distribuiti su 14.300 mq, sempre nei padiglioni 9-11, 13-15.

Salone Internazionale del Bagno

Le nuove proposte per il bagno puntano su temi dell’efficienza e del risparmio. Le parole chiave di questa edizione saranno sostenibilità, efficienza idrica, massima allerta contro l’inquinamento indoor e protezione della salute. Il tutto con particolare attenzione nei confronti dell’ergonomia e della forma. La settima edizione, con 228 espositori distribuiti su 20.600 metri quadrati, si terrà nei padiglioni 22-24.

Salone Satellite

L’appuntamento dedicato ai designer under 35 si svilupperà attorno al tema Africa / America Latina: Rising Design – Design Emergent con ben 650 designer in erba nei padiglioni 13-15. Da non perdere la mostra curata per l’America Latina dai fratelli Campana e per l’Africa dal designer franco-marocchino Hicham Lahlou, fondatore dell’Africa Design Award & Days. L’appuntamento sarà accompagnato dalla nona edizione del concorso SaloneSatellite Award.

News
Molteni a Parigi
Products
Soap, il sapone firmato Jasper Morrison
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi