Milano Design Week

Forest of Light, l’installazione firmata Sou Fujimoto per COS

Alessandro Mitola


L'architetto giapponese Sou Fujimoto presenta Forest of Light, un progetto che unisce design e moda pensato per COS.

Con Forest of Light il brand svedese giunge alla sua quinta installazione realizzata in occasione del Salone del Mobile, che quest'anno sarà visibile dal 12 al 17 aprile presso il Cinema Arti, ex cinema e teatro meneghino.

Il progetto firmato Sou Fujimoto prevede un’interazione in continua evoluzione tra spazio, corpo ed emozioni attraverso un gioco di luci, specchi e rumori che andranno a ricreare  suoni e atmosfere di una foresta naturale.

Per l'esattezza, Forest of Light si ispira alla città di Tokyo, intesa come selva architettonica, e indaga il concetto di astrattezza della luce, in relazione al rapporto tra natura e opere create dall’uomo.

«Accadrà lì per poi scomparire: un momento unico in un teatro. Il contrasto tra le città di Tokyo e Milano, la realtà a lungo termine e un momento irripetibile di realizzazione», spiega Sou Fujimoto.

News
Danish Design Now, il design scandinavo in mostra a Copenaghen
Milano Design Week
Spazio Marni si trasforma in una sala dal ballo
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Ristrutturare casa: i suggerimenti di CasaFacile

Ristrutturare casa: i suggerimenti di CasaFacile

Dai pavimenti agli infissi, passando il soppalco e il bagno. Una guida utile per progettare e rinnovare casa
L

L'opera pubblica di Roberto Coda Zabetta a Portivy, in Bretagna

L'artista biellese ha realizzato un grande affresco utilizzando pigmenti organici. Marea dopo marea, il dipinto verrà assorbito dal mare
Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

Zaha Hadid Architects reinterpreta un classico di Hans J. Wegner

La celebre seduta firmata dal progettista danese nel 1963 si rifà il look, optando per un connubio di pietra e compositi in fibra di carbonio
Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Garage Morelli è il più bel parcheggio del mondo


Si trova a Napoli, per la precisione nel quartiere di Chiaia, ed è costruito all’interno di una cava di tufo su sette livelli
Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Chip Kidd: noi, in questo mondo di (super)eroi

Un’ossessione da collezionista per Batman. E per i mobili di Eileen Gray. Il più acclamato designer editoriale al mondo rivela le sue passioni e ispirazioni