Norwegian Presence
Belgium is Design
Belgium is Design
The impossible story of Israeli design
Norwegian Presence
Milano Design Week

Tortona Rocks, capitolo quarto

Dall’8 al 14 aprile, nei giorni del Fuorisalone, torna Tortona Rocks, progetto curato da Milano Space Makers che quest’anno inaugura la sua quarta edizione.

Il programma è fitto di appuntamenti, che prenderanno vita tra via Bergognone, via Tortona e via Savona. Tra gli altri spicca il progetto IQOS WORLD revealed by Alex Chinneck, un’installazione ambientale che indaga su come le nostre scelte quotidiane si riflettano sulla definizione di un futuro migliore.

Il tema della salvaguardia dell’ambiente sarà oggetto di più di un appuntamento espositivo. Norwegian Presence presenterà JOIN, una mostra di cinque giorni, a cura di Kråkvik & D'Orazio, che sostiene il principio della collaborazione e della connessione per progettare un futuro più sostenibile. Così come la collettiva Belgium is Design, che presenterà l’esibizione Generous Nature o 100 domande per domani dello IED che proporrà l’installazione Under pressure. Spazio anche al design israeliano con la mostra collettiva The impossible story of Israeli, ospitata negli spazi di Opificio 31, concepita per superare barriere culturali e politiche.

Sul fronte automotive, Hyundai pensa a un futuro più green con l’esposizione Style Set Free, dedicata al futuro su quattro ruote e al tema della guida autonoma. In via Bergognone 26, Samsung presenta
Resonance, un percorso labirintico dove i visitatori potranno vivere esperienze multisensoriali ed emozionali grazie a tecnologie avanzate. Lo Spazio Zegna di via Savona 56 ospita invece la Affinity in Autonomy: Envisioning the relationship between humans and robotics, concepita da Sony Design e dedicata, come il titolo suggerisce, al futuro della robotica. Peugeot Design Lab, in via Savona 56, presenta il progetto #UNBORINGTHEFUTURE, un’esposizione dedicata al percorso intrapreso dal marchio francese verso l’elettrificazione. Infine Citroën partecipa con un percorso espositivo tra heritage e futuro, con la firma di Matteo Ragni Studio.