I Picò esposti da PLUSDESIGN
Milano Design Week

Una giornata a Ventura Lambrate

Entriamo nel cuore di Ventura Lambrate, casa della sperimentazione applicata al design.

Da sempre, il distretto, durante la settimana del Salone del Mobile, è considerato il punto dove confluiscono le giovani menti dalle accademie di tutto il mondo, che espongono all’interno di garage e officine progetti sperimentali tra hi-tech e arte.

Per l’edizione di quest’anno, ci aspettano circa 160 espositori provenienti da 29 nazionalità diverse, selezionati tra 630 candidature ed esposti in 20 location che si districano tra le strade del quartiere.

Tra le tappe di rilievo: “POETRY – 21 words for…” dove la poesia abbraccia il design con 21 progetti in grado di aprire scenari che integrano simbologia, materiali, visioni utopiche e riflessioni ideali.

I due show di PLUSDESIGN: la galleria presenta – da una parte, nello spazio di Via Ventura 15 – una collezione di sound system colombiani Picó utilizzati recentemente nel festival musicale Sonido Classics e un’installazione che celebra la collaborazione della galleria con lo studio francese M/M Paris, autore di un’edizione limitata di arredi e oggetti domestici.

La mostra History as Catalyst, della scuola di architettura di Aarus che unisce passato e futuro, con opere che narrano del confronto dei valori artigianali con le più recenti tecnologie di costruzione o FREEZE, il gruppo di installazioni di Pieke Bergmans e viaggio personale dell'artista olandese che opera con plastica, vetro, metallo; i materiali diventano soffici quando trattati con il calore e si induriscono durante la fase di raffreddamento, deformando o rompendo l'oggetto, rendendo il processo di lavorazione qualcosa di assolutamente sorprendente.

Non bastano le parole per raccontare il cammino tra la miriade di esposizioni e progetti provenienti dalle menti di tutto il mondo, ma Ventura Lambrate merita, anche quest'anno, profonda attenzione. 

I Picò esposti da PLUSDESIGN
Le lampade a sospensione disegnata da Matteo Zorzenoni per MM Lampadari
La nuova collezione COTTO
La nuova collezione COTTO
Polar Desk Lamp, la lampada da scrivania di Ross Gardam
Aura Desk Lamp, la lampada da scrivania di Ross Gardam
La scuola di Architettura di Aarhus
Un progetto della scuola di Architettura di Aarhus
Cosmetic Surgery Kingdom, un progeto di Bora Hong
Un progetto tratto da Poetry 21 Words For...
Un progetto tratto da Poetry 21 Words For...
Un progetto tratto da Poetry 21 Words For...
Un progetto dell'installazione FREEZE di Pieke Bergmans
Un progetto dell'installazione FREEZE di Pieke Bergmans
Un progetto tratto da Maybe Blue Would Have Been Better
Un progetto tratto da Maybe Blue Would Have Been Better
Un progetto tratto da Maybe Blue Would Have Been Better
Un progetto tratto da Maybe Blue Would Have Been Better
Milano Design Week
Ladies & Gentlemen: le foto dell’evento
Milano Design Week
The Cutlery Show, posate d'autore in mostra a Milano
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell

Invertire la rotta: 5 hotel nei borghi e nell'entroterra

Prendendo spunto dal progetto Arcipelago Italia alla Biennale Architettura di Venezia, abbiamo creato un percorso attraverso paesi, campagne e piccole città dalla bellezza unica
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”