Il Babylon sofa di Alessandro La Spada - Credits: Visionnaire
Plaza bed, disegnato da Mauro Lipparini - Credits: Visionnaire
La libreria disegnata da Alessandro La Spada - Credits: Visionnaire
Hemingway bed, disegnato da Samuele Mazza - Credits: Visionnaire
La libreria Brownie, disegnata da Samuele Mazza - Credits: Visionnaire
Sunny, la poltroncina disegnata da Alessandro La Spada - Credits: Visionnaire
Milano Design Week

Le due anime di Visionnaire

Visionnaire si mette in gioco nella settimana del design milanese.

Unita da un unico fil rouge che prevede sintesi, pulizia, forme e attenzione per i materiali, la filosofia del brand viene raccontata attraverso due spazi espositivi separati al padiglione 5 e 3 del Salone del Mobile.

Per farlo si avvale del lavoro di Alessandro La Spada, Samuele Mazza, Steve Leung e Mauro Lipparini interpellati per dare vita a prodotti in grado di raccontare due semplici concetti estetici: Luxury Interior e Pure design.

All’interno dello storico padiglione 5, Visionnaire presenta un ambiente contemporaneo disegnato da Alessandro La Spada; una Penthouse che strizza l’occhio all’arte e all’alta moda, per un’eleganza senza tempo espressa attraverso materiali raffinati e longevi quali la pelle, il marmo e l’ottone.

Non ci sono pareti o barriere di alcun tipo, ma solo grandi librerie e garbati separè, a riprova dell’attenzione riposta ad ogni singolo dettaglio.

Per il padiglione 3, la parola d’ordine è American Decò: ambienti luminosi tinti con tonalità soffici di colore, come il bianco e grigio, ispirati ai racconti di scrittori leggendari quali Fitzgerald e Capote.

Materiali eclettici e forme raffinate, espresse attraverso l’arte di Mauro Lipparini, Steve Leung e Samuele Mazza, interpreti di un’eleganza che non muore mai, destinata ad ambienti incredibilmente affascinanti.

Milano Design Week
Normann Copenhagen presenta la collezione Ace
Milano Design Week
Ladies & Gentlemen: le foto dell’evento
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Sulla torre di Gio Ponti

Sulla torre di Gio Ponti

Sobrio, elegante. Innovativo, ma in armonia con il contesto. A Milano, il primo grattacielo italiano ha un’anima swing e segna l’ultima collaborazione tra Lancia e Ponti
I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

I cani di Elliott Erwitt in mostra a Treviso

Casa dei Carraresi ospita un grande percorso espositivo dedicato a un tema tanto caro al fotografo americano, quello degli amici a quattro zampe
Un tour di architettura in compagnia di Kengo Kuma


Un tour di architettura in compagnia di Kengo Kuma


A Tokyo, l’architetto giapponese condivide l'ispirazione 
per la realizzazione del Tokyo 2020 Stadium. Un’esperienza targata Airbnb
Il lessico kantiano secondo l

Il lessico kantiano secondo l'information design: Valerio Pellegrini

Da Wild Mazzini, la prima galleria dedicata interamente all'information design, va in scena un progetto che unisce la filosofia alla rappresentazione visiva dei dati
The Venice Glass Week 2018

The Venice Glass Week 2018

Torna il festival internazionale dedicato all’arte vetraria, con 180 appuntamenti tra mostre, visite guidate, conferenze e workshop