Credits: Wanted Design
NYC Design

Le novità di Wanted Design 2016

Alessandro Mitola

Giunto alla sua sesta edizione, torna a New York Wanted Design, appuntamento interamente dedicato al design fondato da Odile Hainaut e Claire Pijoulat nel 2011.

Come consuetudine, l’evento si svolgerà nell’ambito di di NYCxDesign, con una serie di esposizioni, dibattiti e workshop distribuiti tra l’isola di Manhattan, dal 13 al 16 maggio, e Brooklyn, dal 7 al 17 maggio.

Con oltre 170 espositori, Wanted Design si configura come un incubatore di idee e progetti, che quest’anno includerà espositori provenienti da Argentina, Messico, Polania, Quebec, Tunisia, Norvegia, Francia e Olanda.

«A distanza di cinque anni, possiamo affermare di aver raggiunto un traguardo significativo, promuovendo il design a 360 gradi sul territorio americano. Il nostro obiettivo per il 2016 è compiere un ulteriore passo avanti. Wanted Design ha innegabilmente conferito valore aggiunto a New York e dato vita a un nuovo genere di appuntamento: meta fondamentale per il business e la cultura, ma anche luogo dove fare network. Un appuntamento dal respiro internazionale che va ben oltre l'aspetto meramente espositivo», spiegano Odile Hainaut e Claire Pijoulat.

Tra gli highlights di questa edizione, nel cuore di Manhattan spicca Conversation Series: dal 14 al 16 maggio sarà l’occasione per confrontarsi su temi come design e scienza, design e identità e il futuro del fare.

Launch Pad, invece, darà voce a una serie di giovani talenti provenienti da 13 paesi, che presenteranno in anteprima i loro prototipi.

American Design Honors è il premio dedicato ai talenti emergenti americani del design, che quest’anno viene conferito a Steven Haulenbeek, progettista di base a Chicago e fondatore dello studio interdisciplinare che porta il suo nome specializzato in complementi d’arredo, illuminazione e oggetti per la casa.

Mentre nella sede di Brooklyn si terrà Design Schools Workshop, un allestimento con i progetti di 27 studenti iscritti a 6 scuole di design americane, che si si confronteranno con il tema del Playfulness.

Tra gli espositori internazionali che aderiscono al progetto, troviamo aziende di primo punto come Moroso, Cappellini, Alessi, Bernhardt Design, David Trubridge, Blackbody, Alpi, Axor+Hangrohe, Fermob, Iittala ed Ercol. 

Credits: Wanted Design
Credits: Wanted Design
Credits: Wanted Design
Credits: Wanted Design
Credits: Wanted Design
Credits: Wanted Design
Credits: Wanted Design
Credits: Wanted Design
Milano Design Week
Porte di design: le novità Lualdi per il 2016
Places
MANIERA Gallery, ovvero l'intersezione tra arte e architettura
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento