Veduta delle case popolari nel Quartiere Mirafiori da via Poma/via Scarsellini, Torino, 16/03/2018 - Credits: Dario Bosio/DARST
Cassandra, Greta e Erik, studenti momentaneamente residenti nel social housing Luoghicomuni Sansalvario, Torino, 12/04/2018 - Credits: Dario Bosio/DARST
Check in', Un letto in mezzo ai fiori, 2018 - Credits: Francesca Cirilli
Check in', Un letto in mezzo ai fiori, 2018 - Credits: Francesca Cirilli
Da G. Debord, Casa t-SNE, 2018 - Credits: Flavio Moriniello
Da G. Debord, Cucina t-SNE, 2018 - Credits: Flavio Moriniello
mush/rooms, Costruzioni spontanee nell'ex fabbrica, 2018 - Credits: Gloria Guglielmo e Marco Passaro
mush/rooms, Un momento quotidiano nell'ex fabbrica, 2018 - Credits: Gloria Guglielmo e Marco Passaro
Pennabilli, Black depth, 2018 - Credits: Rachele Maistrello
Pennabilli, Susanna con mantello dorato, 2018 - Credits: Rachele Maistrello
Assemblage Italia!, 1803DE_prj00008, 2018 - Credits: Saverio Cantoni e Viola Castellano
Assemblage Italia!,1804IT_prj01557, 2018 - Credits: Saverio Cantoni e Viola Castellano
R-Nord, 20x20cm, cianotipia su carta, 1/2, stampa realizzata durante la performance di fotografia partecipata, Modena, 26 maggio 2018 - Credits: Tommaso Mori
R-Nord, 20x20cm, cianotipia su carta, 1/2, stampa realizzata durante la performance di fotografia partecipata, Modena, 26 maggio 2018 - Credits: Tommaso Mori
News

Abitanti. Sette sguardi sull’Italia di oggi


È una riflessione a più voci sul tema dell’abitare contemporaneo quella promossa dalla Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie urbane in collaborazione con la Triennale di Milano e il Museo di Fotografia Contemporanea
e con la partecipazione di Geico.

I protagonisti sono sette progetti realizzati su tutto il territorio italiano da nove fotografi under 35: Dario Bosio, Saverio Cantoni e Viola Castellano, Francesca Cirilli, Gloria Guglielmo e Marco Passaro, Rachele Maistrello, Tommaso Mori e Flavio Moriniello.

Per l’occasione sono stati invitati a interpretare e visualizzare le nuove modalità di vivere i luoghi nella tensione che si sviluppa tra pubblico e privato, indagando la relazione tra interni ed esterni, reale e virtuale, individuale e collettivo. L’esito della ricerca è confluito nella mostra Abitanti. Sette sguardi sull’Italia di oggi, a cura di Matteo Balduzzi e con il progetto grafico e di allestimento dello StudioFolder, aperta al pubblico da sabato 9 giugno a domenica 9 settembre presso La Triennale di Milano.

«Gli artisti hanno operato animati da una forte tensione civile e sociale, spesso attraverso un profondo radicamento nei luoghi», racconta Balduzzi. «Con linguaggi e pratiche estremamente divergenti, che spaziano dalla fotografia documentaria all’immagine allestita, dall’attivismo proprio dell’arte pubblica all’applicazione di algoritmi, i progetti affrontano tematiche di grande attualità quali la condivisione abitativa, voluta o forzata, per ragioni di reddito o di mutua assistenza, la condizione di fragilità che caratterizza tanto le aree interne quanto situazioni di occupazione o autogestione, le interazioni tra tecnologia, immagine e corpo».

Storytelling
California dreaming: la pop art di Ed Ruscha
Storytelling
La forma dell'acqua
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Arte in vacanza: le mostre da vedere in viaggio

Lontano dalle grandi città, ecco gli appuntamenti con l'arte contemporanea da non perdere
Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

Compagni di viaggio: 7 libri da portare in vacanza

In spiaggia, in montagna o tra un'avventura e l'altra, abbiamo selezionato qualche novità da gustarsi durante le ferie estive
Le piscine abbandonate del Regno Unito

Le piscine abbandonate del Regno Unito

Il fotografo Gigi Cifali ne ha ritratte decine: il risultato è un progetto fotografico che racconta le trasformazioni sociali dell'ultimo secolo
Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Naoto Fukasawa: "Il mio obiettivo è creare qualcosa che faccia del bene"

Fukasawa è il designer giapponese che pratica la semplicità. Nelle sue forme equilibrate non esistono eccessi, solo quello che è necessario. In trentotto anni di carriera ha reinventato sedie, divani, mobili, lampade, congegni elettronici, telefoni. Il suo obiettivo? Migliorare con i suoi progetti la vita di tutti i giorni, attraverso un design “giusto”
Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Ad Amatrice la Casa del Futuro firmata Stefano Boeri

Un polo di innovazione sostenibile dedicato ai giovani: ecco il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del Complesso Don Minozzi