Cedar House - Credits: Airbnbn
Cedar House - Credits: Airbnbn
Cedar House - Credits: Airbnbn
Cedar House - Credits: Airbnbn
News

La nuova era di Airbnb?

Airbnb punta ad allargare gli orizzonti e con la nascita del nuovo studio multidisciplinare Samara annuncia un nuovo corso.

La piattaforma che ha ridisegnato il concetto di ospitalità alberghiera guidata da Joe Gebbia, Brian Chesky e Nathan Blecharczyk parte per una nuova avventura che indagherà i campi di architettura, product design e nuovi modelli di sviluppo urbano.

Il primo passo di questa nuova sfida è rappresentato da Cedar House, una serie di abitazioni pensata per rinvigorire la cittadina nipponica di Yoshino. Un progetto realizzato a stretto contatto con Go Hasegawa, architetto di base a Tokyo.

L’obiettivo è quello di veicolare nuove forme di turismo e allo stesso tempo creare un luogo di incontro e incoraggiare i residenti ad affittare i propri appartamenti tramite Airbnb.

La modalità è la seguente: sarà possibile affittare Cedar House e i proventi verranno impiegati per rafforzare il patrimonio culturale di questa cittadina rurale della prefettura di Nara. 

Il progetto è nato nel contesto della mostra House Vision curata dal designer Kenya Hara, dove attualmente è esposto un prototipo dell’appartamento. Al termine dell’esposizione, Cedar House verrà installata in modo permanente a Yoshino.

Ancora una volta largo a intuizione e ambizione. Con la nascita di Samara, Airbnb osserva il mondo dell’edilizia da una prospettiva inedita e punta a dare lustro ai centri urbani penalizzati dal punto di vista turistico. 

Ma il progetto non è cirscoscritto solo al Giappone. Nelle parole di Joe Gebbia: «Cedar House è solo l’inizio. Quella di Airbnb è una community di grandi dimensioni, le aree da esplorare sono infinite».