Il re nudo di Arthur Arbesser - Credits: Alcantara
Il principe ranocchio di Arthur Arbesser - Credits: Alcantara
Skinned di Gentucca Bini - Credits: Alcantara
Credits: Alcantara
Xanadu di Francesco Simeti - Credits: Alcantara
Giochi per un principe di Maurizio Anzeri - Credits: Alcantara
Unconcealed di Matthew Herbert - Credits: Alcantara
Frange reali id Gentucca Bini
Notti a Palazzo di Paola Besana - Credits: Alcantara
L'opera di Taisuke Koyama - Credits: Alcantara
Ci ha visto un re, l’opera a quattro mani di Adrian Wong & Shane Aspegren - Credits: Alcantara
News

La mostra di Alcantara a Palazzo Reale

Fino al 23 ottobre le stanze di Palazzo Reale a Milano saranno animate dal nuovo progetto messo in campo da Alcantara, intitolato Ho visto un re.

L’azienda tessile ha coinvolto nove artisti provenienti da diversi mondi creativi per un appuntamento che unisce arte, teatro, suono e moda, e che dà vita a un percorso di sperimentazione intorno al materiale Alcantara articolato lungo le dieci stanze dell’Appartamento del Principe.

Gli artisti - Maurizio Anzeri, Arthur Arbesser,
 Paola Besana, Gentucca Bini, Matthew Herbert, Taisuke Koyama, Francesco Simeti, Adrian Wong & Shane Aspegren – sono stati chiamati a scrivere un racconto collettivo in cui l’immaginario fiabesco instaura un dialogo con l’architettura e i decori dell’Appartamento, tra sculture, fotografie, abiti, installazioni e performance.

«Un progetto Alcantara-specific e site-specific, un doppio binario di pensiero
che ha impegnato gli artisti e noi in una riflessione accurata e leggera, grazie a
una committenza originale e a un modo diverso di interagire con uno spazio come l’Appartamento del Principe. Invece di considerarlo “vetrina” o “scenografia”, l’abbiamo pensato “spirito” e “luogo”. Uno spunto che ha stimolato tutti a reinventare spazio e materiale in forme che a noi per primi son sembrate sorprendenti», ha spiegato Massimo Torrigiani, curatore della mostra insieme a Davide Quadrio.

Products
10 tavolini in marmo per il salotto
News
In vendita la Samuel Novarro House di Frank Lloyd Wright
You may also like
Think Next: la creatività che innova il futuro

Think Next: la creatività che innova il futuro

Un incontro sui trend del cooking nella Svizzera di Franke: ospiti di fama internazionale, idee e creatività per inventare il mondo del food di domani
Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Milano Design Film Festival 2019: un po’ di anticipazioni

Il mondo del progetto torna sul grande schermo. Dal 24 al 27 con la settima edizione della rassegna cinematografica ideata da Antonella Dedini e Silvia Robertazzi
Tra passato e futuro: Tbilisi e l

Tra passato e futuro: Tbilisi e l'architettura

La capitale delle Georgia è in piena trasformazione. E a rappresentare il volto sfaccettato della città è un mix architettonico in cui convivono edifici sovietici, architetture contemporanee e abitazioni tradizionali. Abbiamo fatto un giro tra i suoi landmark architettonici
Un rifugio in alta quota, in Norvegia

Un rifugio in alta quota, in Norvegia

A 1125 metri di altitudine, un’architettura in legno e vetro in grado di resistere alle condizioni climatiche più ostili. A firmarla lo studio di progettazione Arkitektvaerelset
Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Organizzare il vino: 10 portabottiglie di design

Creare un angolo della casa dedicato alle bottiglie di vino può essere molto elegante: ecco qualche portabottiglie per dare forma a una piccola cantina di design
Scrigno Mollino

Scrigno Mollino

Tagli, ritagli e frattaglie degli archivi torinesi che custodiscono i tesori creativi di uno dei più visionari e misteriosi architetti italiani del Novecento